Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

22/12/2004

Nominata la nuova commissione toponomastica

Quattro esperti di Vicenza come consulenti per le nuove intitolazioni

Nominata la nuova commissione toponomastica

Nuova commissione toponomastica per il Comune di Vicenza. Su proposta del sindaco la giunta ha nominato gli esperti della commissione consultiva per la toponomastica cittadina: si tratta di Gaetano Rametta, Giuseppe Longo, Giovanni Periz e Antonio Di Lorenzo, quest'ultimo già commissario dal 1998. "Abbiamo scelto persone di valore - commenta il sindaco Enrico Hüllweck - sia sotto il profilo professionale sia sotto quello culturale, in grado di spaziare dalle conoscenze storiche, patriottiche e militari a quelle religiose, artistiche e scientifiche".
La commissione, che dura in carica quattro anni, ha il compito di esaminare ed effettuare ricerche sul ripristino dei vecchi toponimi del centro e di esprimere pareri su intitolazioni di nuove strade e su eventuali cambiamenti di intitolazioni, per onorare personaggi illustri e benemeriti.
Vari i percorsi professionali dei commissari, tutti relativamente giovani rispetto ai membri delle commissioni precedenti. Gaetano Rametta, 44 anni, è stato insegnante di storia e filosofia al liceo classico Pigafetta; dal 2002 insegna al Dipartimento di filosofia dell'università di Padova. Giuseppe Longo, 43 anni, è insegnante di italiano e latino al liceo Pigafetta, professore a contratto di Didattica della letteratura italiana all'università di Verona e alla Scuola di specializzazione per gli insegnanti dell'università di Venezia; collabora alle attività dell'Ufficio Diocesano di Vicenza per l'insegnamento della religione cattolica. Giovanni Periz, 50 anni, capitano degli alpini e assicuratore, è collezionista di "cose militari", appassionato di storia, in particolare delle due guerre mondiali e della Ritirata di Russia. Vicepresidente della Fondazione 3 novembre, come curatore del Museo della Prima armata all'Ossario del Pasubio è impegnato nella completa ristrutturazione della collezione. Antonio Di Lorenzo, 47 anni, è giornalista vice caporedattore del Giornale di Vicenza. Autore di numerosi libri di storia locale e di gastronomia, tiene corsi di giornalismo nelle scuole ed è professore a contratto dell'università di Padova per il Master in giornalismo organizzato dall'ateneo in collaborazione con l'Ordine dei giornalisti. E' componente della commissione toponomastica dal 1998.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza