Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

13/10/2011

Il console americano Scott in visita in città, stamattina l’incontro con il sindaco Variati a palazzo Trissino: Dal Molin, crisi economica e turismo i principali temi affrontati

Il sindaco di Vicenza Achille Variati ha ricevuto questa mattina nel suo ufficio di Palazzo Trissino il nuovo console generale degli Stati Uniti d’America, Kyle Scott, in visita a Vicenza.

“Con la consueta serenità che contraddistingue da sempre i rapporti diplomatici tra Vicenza e gli Stati Uniti – ha raccontato al termine dell’incontro il sindaco - abbiamo parlato innanzitutto delle difficoltà che tutto il mondo sta soffrendo a causa della crisi economica e dei suoi effetti sullo sviluppo degli Stati Uniti e dell’Italia, in particolare per quanto riguarda il lavoro e le prospettive future dei giovani”.

“Grazie alla visita del console – ha aggiunto Variati - abbiamo inoltre avuto modo anche di consolidare l’amicizia che lega Vicenza agli Usa per via della base militare americana che ospitiamo nel nostro territorio. Abbiamo quindi fatto il punto sulla nuova base al Dal Molin che è in fase di costruzione e sul protocollo d’intesa che la città ha firmato a Roma con il Governo italiano, i cui sviluppi interessano indirettamente anche gli americani. A questo proposito abbiamo anche parlato dell’interesse della città che nell’ambito della realizzazione della tangenziale nord di Vicenza vi sia la previsione di un collegamento a nord tra la nuova base militare al Dal Molin e la rotatoria al Moracchino della variante alla strada Pasubio 46, attualmente in fase di progettazione definitiva e l’anno prossimo in appalto. Su questo aspetto l’orientamento delle autorità americane è assolutamente positivo per cui si tratterà ora di passare ad approfondire il capitolo dei finanziamenti affinchè dalle parole si possa passare ai fatti”.

“Sono arrivato in Italia con questo nuovo incarico solo due mesi fa – ha dichiarato il console generale Scott - e visito Vicenza per la prima volta. Ho voluto venire a ringraziare il sindaco e tutti i cittadini di Vicenza per l’accoglienza che hanno sempre dimostrato nei confronti degli americani che vivono in città. Per la politica Usa essere a Vicenza è molto importante, così come per la cooperazione tra i due Paesi alleati, che funziona molto bene e che si intensificherà quando la nuova base sarà operativa. Con questa visita intendo conoscere più da vicino la città, la sua cultura e la sua economia, caratterizzata da piccole imprese molto attive nel mondo. Sicuramente gli americani conoscono dell’Italia soprattutto Firenze e Venezia, ma so per certo che molti di loro visitano anche Vicenza”.

“I rapporti col consolato si svilupperanno anche dal punto di vista turistico ed economico – ha aggiunto infatti il sindaco –: abbiamo in vista un gemellaggio con Cleveland, città dell’Ohio, e vogliamo curare i rapporti tra il mondo economico vicentino e il Nord America affinchè una stretta collaborazione tra le aziende innovative americane e venete consenta loro di aggredire un mercato mondiale sempre più difficile”.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza