Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Uffici > Settori extradipartimentali > Notizie

30/08/2013

Contro le polveri dal 14 ottobre all'11 aprile divieto di circolazione ai mezzi inquinanti

Dalla Pozza: “Servono azioni sovracomunali”

Ritorneranno anche quest'inverno le limitazioni alla circolazione dei mezzi più inquinanti per contrastare l’inquinamento atmosferico. Dal 14 ottobre 2013 all'11 aprile 2014 (con sospensione del divieto per le festività natalizie) i veicoli Euro 0 ed Euro 1 ed i ciclomotori a due tempi e non catalizzati non potranno circolare dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18 in centro e nei quartieri di San Pio X, San Francesco, Laghetto, Villaggio del Sole e San Lazzaro. Per l’area all’interno della cinta muraria la limitazione è estesa anche ai diesel Euro 2.

L’iniziativa è stata annunciata questa mattina dall’assessore alla progettazione e sostenibilità urbana Antonio Dalla Pozza nell'ambito delle azioni che Vicenza mette in campo contro le polveri. “Il nostro Comune, ancora una volta, si prepara ad attivarsi con le armi in suo possesso per contrastare l'inquinamento atmosferico – ha detto Dalla Pozza – ma, ancora una volta, devo ricordare che questo è un problema sovracomunale che va coordinato da Provincia e Regione e di cui dovrebbero farsi carico anche i Comuni contermini, adottando provvedimenti analoghi. Mi auguro che la convocazione a Roma indetta per il 4 settembre dal ministro dell'Ambiente Andrea Orlando per le Regioni del bacino padano, a causa del nuovo ingresso del Paese nella procedura di infrazione europea per le immissioni in atmosfera, porti maggiori risorse ai Comuni nel contrasto a questa forma di inquinamento”.

 

Accanto al blocco dei mezzi più inquinanti, Vicenza conferma il divieto di combustioni all’aperto e l’invito a mantenere negli edifici industriali e civili una temperatura massima di 19° C, in diminuzione di un grado rispetto a quella prevista per legge, e a non utilizzare camini e stufe che non rispettino i principi di efficienza energetica.

L'amministrazione inoltre ha disposto che la temperatura degli uffici comunali non superi i 19°C, cioè un grado in meno rispetto quanto prevede la legge, e l’obbligo per l’azienda di trasporto pubblico di utilizzare, durante il periodo di limitazione della circolazione per il traffico più inquinante, veicoli a basso impatto ambientale, escludendo Euro 0 e Euro 1, salvo l’adozione di specifiche misure compensative.

Infine il Comune organizzerà una Domenica ecologica il 22 settembre e una in Primavera in concomitanza con la StraVicenza.

 

Le deroghe al divieti di circolazione per i mezzi più inquinanti, sostanzialmente uguali a quelle dell’anno scorso, riguarderanno in particolare i veicoli di persone che si recano a fare terapie mediche, mezzi con almeno 3 persone a bordo, mezzi usati per portare bambini e ragazzi a scuola, veicoli condotti da ultrasessantacinquenni residenti a Vicenza.

Lo scorso anno sono stati 29 gli automobilisti sanzionati su 1584 veicoli controllati. La sanzione quest'anno sarà di 163 euro; con le agevolazioni introdotte di recente scenderà a 114,10 euro se pagata entro 5 giorni.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza