Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

03/04/2013

Turismo, famiglie e lavoro nelle linee guida per il nuovo piano del centro storico

“Il centro storico che rappresenta le nostre radici diventa occasione di futuro per la città. Ma deve potersi trasformare intersecando turismo, residenzialità e lavoro”. Ha sintetizzato così il sindaco Achille Variati lo spirito dell'ultimo atto urbanistico della sua amministrazione: un masterplan che delinea le strategie per la redazione del nuovo Piano del centro storico. “Non uno strumento normativo – ha precisato l'assessore alla progettazione e innovazione del territorio Francesca Lazzari – ma linee guida pluridisciplinari da cui la prossima amministrazione possa partire, a 34 anni dall'approvazione del piano Coppa, per la redazione del nuovo piano urbanistico. La pianificazione del nostro centro storico, del resto, non poteva seguire un percorso tradizionale, ma aveva bisogno di un itinerario che collegasse in un unico scenario città storica e città contemporanea, architettura e territorio”.
L'innovativo documento, redatto dal settore Urbanistica del Comune di Vicenza con la collaborazione  di “ARCHISTUDIO” delle architette vicentine Marisa Fantin e Irene Pangrazi e un primo coinvolgimento di ordini professionali e categorie economiche, questa mattina è stato esaminato dalla giunta comunale. Mercoledì 10 aprile alle 17, nella sala degli Stucchi di Palazzo Trissino, sarà presentato al pubblico come prima azione strategica verso la pianificazione del centro storico del futuro, come documento preparatorio “alto” su cui la prossima amministrazione potrà ragionare, confrontandosi con la città e non solo con essa, considerato che Vicenza è patrimonio dell'Unesco.
“Occupandosi di pianificazione urbanistica per il centro storico – ha preannunciato il sindaco, elencando gli obiettivi principali indicati nel masterplan  – non si potrà prescindere dalle relazioni: la parte storica dovrà essere in stretta relazione con il resto della città, e non solo in termini di accessibilità. La seconda parola chiave da tenere a mente in questo percorso sarà la qualità: la trasformabilità del centro storico si dovrà confrontare con essa. La vitalità sarà il terzo obiettivo fondamentale da perseguire, perché il centro storico di domani dovrà vivere attraverso la residenza, il lavoro, le relazioni, l'innovazione tecnologica”.
“La città d'arte, la sua vocazione turistica – ha concluso Variati - andranno dunque intersecati con la vita di tutti i giorni. Il centro storico non potrà essere un museo da visitare, ma un quartiere da vivere. Particolarmente delicato, quindi da tutelare, ma che avrà bisogno di potersi trasformare”.
Accanto a questi temi, l'assessore Lazzari ha ricordato ”la necessità di rigenerare la città, attivando processi d’inclusione urbana e l'insediamento delle famiglie, e di puntare a una città storica più attraente, per i residenti, i lavoratori, i turisti e i potenziali investitori”.
“Il centro storico di Vicenza – ha commentato l'assessore - si presta particolarmente a svolgere il ruolo di collettore di sviluppo civico e modello per la città sostenibile contemporanea, in quanto è il luogo in cui si esprime tutto il mondo simbolico su cui si costruiscono le moderne catene del valore: in altre parole, in esso si possono realizzare quelle condizioni ideali di laboratorio di ricerca e sviluppo per costruire e rendere accessibili le declinazioni più interessanti ed innovative dell’universo simbolico della cultura e della città”.
Non a caso il percorso che ha condotto alla redazione del masterplan sarà pubblicato in un numero speciale della rivista di INU (Istituto nazionale urbanistica) Veneto, mentre il Comune di Firenze e la Biennale dello spazio pubblico di Roma già hanno chiesto di approfondire il caso Vicenza, a dimostrazione dell'interesse generato da questo nuova modalità di affrontare le tematiche di tipo urbanistico.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza