Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

18/07/2013

Cura urbana: presentate dall'assessore Balbi le linee programmatiche di mandato

“Coordinamento degli interventi e coinvolgimento del cittadino saranno le parole chiave del mio assessorato”

Il nuovo nome assegnato all'assessorato di sua competenza è stato evidenziato questa mattina anche da Cristina Balbi nel corso della presentazione a palazzo Trissino delle sue linee programmatiche di mandato: “Da assessorato ai lavori pubblici e al verde ad assessorato alla cura urbana – ha sottolineato – perché anche in questo caso cambia l'approccio: la visione è diversa, più completa, non collegata solo all'esecuzione dei lavori, ma anche alla progettazione, che deve seguire determinati criteri, e che deve estendersi fino alla resa finale dell'opera, completa quindi dell'arredo urbano o del verde. Solo così si evitano interventi successivi, con sprechi di risorse, perché magari demandati ad un altro assessorato”.
“Per cura urbana si intende tutto quello che contribuisce al decoro della città e quindi all'innalzamento della qualità del nostro vivere quotidiano – ha precisato l'assessore Balbi -: dalle piccole cose, quindi, come lo sfalcio dell'erba, a quelle più importanti, come la manutenzione straordinaria delle strade. Un'armonizzazione poi degli interventi pubblici con quelli privati permette di ottenere bellezza e decoro, oltre che funzionalità. In questo modo avremo una città non solo più vivibile per noi residenti, ma anche più attraente per i turisti, su cui la nostra amministrazione punta parecchio per un rilancio di Vicenza”.
L'assessore ha quindi ribadito l'importanza del controllo sui lavori affinché vengano eseguiti a regola d'arte per evitare il più possibile interventi riparatori successivi.
“È nostra intenzione coinvolgere sempre più i cittadini – ha annunciato -, non solo attraverso le segnalazioni, pur fondamentali perché da sola l'amministrazione non sarebbe in grado di tenere monitorata tutta la città, ma anche per le progettazioni. Reputiamo infatti il cittadino una preziosa risorsa: è lui che vive il territorio e che ne conosce le criticità ed è meglio quindi sfruttare un occhio in più nella progettazione. Si tratta peraltro di percorso già avviato con la scorsa amministrazione, grazie alle assemblee nei quartieri volute dal sindaco Achille Variati”.

Verde
L'obiettivo dell'amministrazione è contrastare il degrado per rendere sempre più fruibili gli spazi verdi, da parte delle scuole, dei bambini, delle famiglie, e non solo limitatamente ai cortili scolastici e alle aree gioco, ma anche ai parchi. “La gestione sarà necessariamente integrata – ha aggiunto Balbi -, in particolare con gli assessorati alla progettazione e alla partecipazione”.
Per quanto riguarda il piano del verde, l'assessore ha precisato che l'obiettivo sarà portare a compimento il lavoro iniziato nel mandato precedente, quando erano stati coinvolti tutti gli operatori che si occupano di verde in città, e di arrivare ad un regolamento vero e proprio, completo delle prescrizioni che riguardano l'edilizia.
L'amministrazione spingerà ulteriormente la diffusione degli orti urbani, per famiglie e disoccupati, sia per riqualificare e presidiare il territorio, ma anche per la funzione sociale dell'iniziativa.

Cimiteri
“Il cimitero maggiore è oggetto di un progetto di riqualificazione – ha spiegato Balbi - che include la realizzazione del nuovo forno, ormai in consegna, oltre a interventi di cura e arredo urbano. L'amministrazione si concentrerà anche sui cimiteri delle frazioni. Vogliamo inoltre dare una risposta alla richiesta di un'adeguata sede per i funerali non religiosi ”.

Manutenzioni stradali
“L'obiettivo – ha dichiarato Balbi - è di coordinare tutte le segnalazioni che ci arrivano, così come quelle del verde, attraverso un sistema gestionale che garantisca risposte al cittadino. In particolare ci concentreremo sul disciplinare scavi, perché diventi un regolamento approvato dal consiglio comunale, in modo che possa essere applicato verso tutti, con buon senso, certo, ma con l'obiettivo che i ripristini, ad esempio, non risultino dei 'tacconi', ma siano eseguiti assicurando una certa qualità e consentano il passaggio alle bici e alle auto”.
“'Cityworks', l'applicazione in uso da parte dei tecnici – ha inoltre aggiunto -, dev'essere implementata, per l'ottimizzazione delle risorse. Fondamentale quindi dev'essere la coordinazione, affinché le sovrapposizioni di interventi in una strada siano ridotte all'osso. Ma va tenuto conto che non si può ad  esempio evitare l'allacciamento di un nuovo utente o l'intervento per riparare un guasto o una perdita”.

Scuole
L'assessore ha assicurato massima attenzione per garantire la sicurezza ai bambini. “È già stato fatto molto nel mandato precedente – ha aggiunto – e in questo daremo risposte ai problemi più urgenti. Siamo infatti convinti che offrire contesti dignitosi ai bambini li educhi a prendersi cura a loro volta degli spazi pubblici in cui vivono ogni giorno”.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Navigazione di: Infrastrutture, gestione urbana e protezione civile


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza