Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

18/09/2013

Veicoli elettrici: sosta gratis in tutta Vicenza e, per due anni, ricarica gratuita

Nella colonnina inaugurata stamane al park Fogazzaro, ma altri punti ricarica sono in arrivo

Da oggi, a Vicenza, sosta gratis in tutti gli stalli blu e nei parcheggi a sbarra per chi ha un'auto esclusivamente elettrica. Non solo: in via sperimentale, per due anni, sarà possibile ricaricare gratuitamente l'auto a park Fogazzaro, grazie alla prima delle colonnine che il Comune sta installando in città.

Le novità sono state presentate questa mattina, proprio a park Fogazzaro, dall'assessore alla progettazione e sostenibilità urbana Antonio Dalla Pozza e da Virginio Piva, vicepresidente di Confartigianato Vicenza, davanti ad una Nissan Leaf elettrica messa a disposizione dalla concessionaria Becast Automobili di Brendola per una dimostrazione di come funziona la ricarica. Era stata proprio Confartigianato, infatti, a proporre ad alcuni Comuni, tra cui Vicenza, la sottoscrizione del memorandum “Futuro elettrizzante” (poi sottoscritto a marzo 2011) per la promozione di iniziative nell'ambito della mobilità urbana sostenibile elettrica, che prevede l'installazione di un sistema di ricarica per veicoli elettrici (auto, motorini e biciclette), di cui la prima colonnina viene donata da Confartigianato Vicenza.

Oggi – ha spiegato Dalla Pozza – iniziamo un percorso importante insieme a Confartiginato che già due anni fa ebbe questa brillante intuizione. Da parte nostra c'è comunque tutto l'interesse a sviluppare il loro progetto, tanto più che il Comune ha già fatto da apripista a livello nazionale con la società Veloce per la movimentazione delle merci in centro storico. Proprio ieri inoltre – ha annunciato – abbiamo avuto un contatto con un grosso player del mercato elettrico nazionale, che potrebbe sfociare in un ampio progetto di infrastrutturazione della città di Vicenza. È vero – ha poi aggiunto -, in provincia sono attualmente appena una ventina i veicoli esclusivamente elettrici in circolazione, e l'anno scorso ne sono stati venduti appena 500 in tutta Italia a fronte di oltre due milioni di veicoli con motore a scoppio. Ma si tratta di numeri che stanno cambiando sempre più rapidamente, e noi vogliamo incentivare il più possibile il mercato: ne guadagniamo in riduzione dell'inquinamento e in riduzione del rumore”.

Non è solo una presa elettrica quella che inauguriamo oggi – ha dichiarato a sua volta Piva -, ma parte di un progetto organico che ci auguriamo via via venga fatto proprio da tutte le amministrazioni. Per questo fa piacere aver trovato un partner così importante come il Comune di Vicenza, il primo di 84 enti ad aver firmato il memorandum e il primo dei cinque Comuni vicentini coinvolti ad installare la colonnina. Da una nostra analisi, sono potenzialmente circa 10 mila le imprese che potrebbero essere interessate da questa novità che, al momento, ben si presta a chi ha bisogni di mobilità quotidiana di circa 100 chilometri. Senza contare che quello elettrico è un settore che potrebbe davvero diventare centrale per lo sviluppo economico”.

Entro pochi mesi Vicenza sarà dotata di altre colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici: il Comune ha infatti deciso di creare una rete sperimentale con l'installazione di altri punti di ricarica elettrica, oltre a quello donato da Confartigianato, per una spesa complessiva di 34 mila euro. Le altre verranno posizionate all'interno o nelle vicinanze dei parcheggi custoditi a sbarra. Oltre a queste, altre colonnine potrebbero essere installate in città grazie ad un altro operatore privato che si è già messo in contatto con il Comune.

Tutte le colonnine poi confluiranno nell'applicazione che Confartigiantao sta sviluppando per mettere in rete tutti i punti di ricarica elettrica della provincia di Vicenza, in modo che gli utenti sappiano dove sono e se sono liberi. Ciascun punto di ricarica potrà tra l'altro essere anche un hot spot per la navigazione in internet in modalità wi-fi.

Per accedere alla colonnina di ricarica di park Fogazzaro, e quindi per entrare nel parcheggio a sbarra, basterà utilizzare la tessera Aim Card oppure ritirare il biglietto all'ingresso e, per uscire, suonare al citofono per farsi aprire la sbarra, 24 ore su 24, dall'operatore che controlla le targhe grazie alle telecamere.

Per quanto riguarda la ricarica, invece, bisogna prima registrarsi sul sito www.futuroelettrizzante.it e, per attivare la presa elettrica, mandare un sms al numero indicato nel display della colonnina

Infine, per parcheggiare gratis a Vicenza il proprio veicolo ad alimentazione esclusivamente elettrica (come da ordinanza in vigore da oggi), sarà necessario procurarsi un'apposita vetrofania che Aim Mobilità sta predisponendo e applicarla sul parabrezza anteriore, oppure - per chi parcheggia occasionalmente a Vicenza e fintantochè la vetrofania non sarà pronta – esponendo sul parabrezza anteriore una copia della carta di circolazione del veicolo opportunamente ripiegata in modo da non esibire i dati personali, ma solo la targa e il tipo di alimentazione.

 

Galleria fotografica

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza