Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

01/07/2010

Rifiuti: parte la raccolta del tetra pak, Dalla Pozza: "Un altro passo verso l’aumento della differenziata nel segno del rispetto dell’ambiente”

Il tetra pak da oggi va riciclato, gettandolo nelle campane della carta. Il Comune di Vicenza, insieme a Valore Ambiente,società del Gruppo AIM, si è infatti accordato con l’azienda che si occupa del riciclo della carta e che fa parte di Comieco, Consorzio nazionale per lo sviluppo della raccolta e riciclo degli imballaggi a base cellulosica, per effettuare anche il recupero dei contenitori in tetra pak fino ad ora gettati nei cassonetti del rifiuto secco non riciclabile. 

Il tetra pak è un “poliaccoppiato”, cioè un materiale composto da carta, plastica e alluminio, particolarmente difficile da separare. Per questo si tratta di un’importante novità, visto che con la tecnologia messa in campo sarà possibile recuperare la porzione di carta di un imballaggio in tetra pak, che corrisponde al 74% di tutti i materiali che lo compongono.

I contenitori in tetra pak che solitamente contengono latte, zuppe, succhi di frutta ed altri prodotti liquidi, vanno quindi da oggi smaltiti nelle campane della carta. Prima di gettare il contenitore è importante sciacquarlo, separarlo dal tappo e ripiegarlo.

Sarà la cartiera che procede al recupero dei materiali a dividere la carta dal resto degli elementi. La maggior parte del materiale recuperato servirà per produrre cartone per scatole e carta per forniture da ufficio; con il resto sarà prodotta carta per uso domestico, da scrivere e tovagliolini.

“E’ un altro passo – ha dichiarato l’assessore all’ambiente Antonio Dalla Pozza - verso l’aumento della raccolta differenziata e una sempre maggior attenzione nei confronti dell’ambiente. E non si tratta di un tassello banale, ma di una differenziazione che molti cittadini chiedevano e che possiamo finalmente mettere in pratica garantendo la filiera del riciclo grazie anche alla collaborazione dell’azienda “Tetra Pak”, leader internazionale nella produzione di questo imballaggio. Adeguare le tariffe, che peraltro restano le più basse tra i capoluoghi del Veneto, ci consente di migliorare il servizio alle utenze e di far risparmiare i nostri cittadini non incorrendo nelle ecotasse”.

Aim Valore Ambiente informerà i cittadini inviando con le bollette emesse tra la fine di luglio e agosto un volantino con tutti i dettagli realizzato proprio con il contributo dell’azienda “Tetra Pak”, multinazionale che ha ideato il contenitore omonimo e diventandone il principale fornitore mondiale.

“Tetra Pak - ha precisato Lorenzo Nannariello, responsabile ambiente di Tetra Pak Italia - è da sempre impegnata nello sviluppo sostenibile e nella valorizzazione delle risorse e, grazie al Protocollo d’intesa siglato con Comieco nel luglio 2003, nella promozione della raccolta differenziata e del riciclo delle proprie confezioni su tutto il territorio nazionale. Obiettivi importanti sono già stati raggiunti: nel 2009 sono state riciclate in Italia circa 900 milioni di confezioni postconsumo, pari ad oltre 17.600 tonnellate.”

A Vicenza sono 393 le campane per la raccolta della carta dove da oggi va inserito anche il tetra pak.

Nel 2009 è stato differenziato e quindi riciclato il 52% dei rifiuti raccolti, cioè 38 mila tonnellate su circa 73 mila tonnellate complessive. L’11,8% delle 73 mila tonnellate, pari a circa 8.500 tonnellate, ècostituito da carta.

Attualmente il materiale differenziato e riciclato è in aumento ed ha raggiunto il 53,5%, pari a più di 39 mila tonnellate, risultato che permette a Vicenza di classificarsi al quarto posto nazionale nella classifica “Comuni ricicloni” realizzati da Legambiente tra i capoluoghi sopra i 100mila abitanti.

“L’obiettivo di legge – ha ricordato Dalla Pozza – è raggiungere il 65% entro il 31 dicembre 2012 e anche l’inserimento del tetra pak tra i materiali riciclabili va in questa direzione”.

I buoni risultati raggiunti, grazie alla collaborazione dei cittadini di Vicenza, hanno consentito di contenere i costi del servizio e di avere la tariffa più bassa del Veneto, tra i Comuni capoluogo, e tra le più basse d’Italia, come riportato nell’ultima indagine di Cittadinanza Attiva.  e se si mantiene questo standard Aim Volore Ambiente riuscirà ad ottenere una riduzione dell’ecotassa che impone il raggiungimento della quota del 60% del materiale differenziato. (con riduzione tasse per cittadini?)

“Importante – ha aggiunto a questo proposito il direttore di Valore Ambiente Ruggero Casolin – è che i cittadini utilizzino bene i contenitori, ripiegando accuratamente i cartoni senza abbandonare i rifiuti accanto a cassonetti ancora semivuoti”.

“A questo proposito - ha concluso Dalla Pozza – ribadisco che l’amministrazione è particolarmente vigile contro il degrado e che, come ci consentono le nuove norme sul codice della strada, intendiamo applicare sanzioni molto elevate contro chi abbandona i rifiuti ed introdurre la videosorveglianza per il controllo del corretto utilizzo delle isole ecologiche”.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza