Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

28/02/2013

Testamento biologico, fissate le modalità per il funzionamento del registro-elenco

Per i cittadini residenti a Vicenza che hanno depositato il documento

Da domani i cittadini residenti a Vicenza che abbiano depositato un testamento biologico da un notaio o da una persona fiduciaria potranno fissare un appuntamento in Comune per inserire il proprio nome in un apposito registro che conterrà i nomi di coloro che hanno, appunto, depositato quello che viene anche chiamato testamento di vita o dichiarazione anticipata di trattamento.

Il testamento biologico è il documento contenente la manifestazione di volontà di una persona che indica in anticipo i trattamenti medici cui essere o non essere sottoposta in caso di malattie o traumatismi cerebrali che determinino una perdita di coscienza definibile come permanente ed irreversibile.

Questa mattina la giunta ha approvato il provvedimento che fissa le modalità operative di funzionamento del registro-elenco, dando così seguito alla delibera del consiglio comunale dello scorso 15 novembre con cui veniva decisa l'istituzione del registro-elenco presso la Presidenza del consiglio comunale.

In realtà in questo delicato ambito manca una legge nazionale – spiega l'assessore ai servizi demografici Massimo Pecori -. Gli enti locali quindi, cioè quelli più prossimi al cittadino, si ritrovano ad essere sollecitati sempre più spesso dalle persone che chiedono tutele. Così ci sono amministrazioni che non fanno nulla perchè comunque non sono tenute a farlo e altre che invece si attivano per dare risposte, ma anche per sensibilizzare l'opinione pubblica e il Parlamento. Il consiglio comunale di Vicenza ha deciso di istituire questo registro-elenco per contribuire alla tutela della piena dignità delle persone e per promuoverne il pubblico rispetto anche in riferimento alla fase terminale della vita umana”.

Il presidente del consiglio comunale Luigi Poletto è l'incaricato del sindaco ad autenticare le firme dei dichiaranti e potrà essere sostituito da altri consiglieri comunali che si saranno resi disponibili a ricevere e conservare le dichiarazioni, oltre che il registro. Il servizio non avrà costi per il cittadino né per il Comune, salvo l'imposta di bollo da 14,62 e i diritti di segreteria pari a 50 centesimi a carico del dichiarante.

Nel dettaglio, con la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, il cittadino dichiara di aver compilato e sottoscritto un testamento biologico, e per garantire la certezza della data di presentazione e la fonte di provenienza, indica dove l'originale è conservato e il nominativo del notaio o della persona fiduciaria alla quale affida il compito di dare fedele esecuzione alla sua volontà, qualora si trovasse nell'incapacità permanente ed irreversibile di intendere e di volere in riferimento ai trattamenti medici da eseguire.

Al dichiarante verrà quindi rilasciata un'attestazione che sarà inoltre inviata ai soggetti interessati.

Per fissare l'appuntamento: presidenza del consiglio comunale, corso Palladio 98 - 0444 221327.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Navigazione di: Servizi demografici ed elettorali


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza