Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

URP

Bando sostegno famiglie monoparentali

Aggiornato al: 15/10/2014


“Bando per il sostegno delle famiglie monoparentali e dei genitori separati, divorziati in situazione di difficoltà”- DGR n. 1393 05/08/2014.

Il bando prevede l'istituzione di un fondo per la concessione di prestiti a tasso zero per il pagamento di spese mediche e di canoni di affitto per abitazioni non di lusso alle famiglie monoparentali e ai genitori separati o divorziati
Presentazione delle domande, tramite procedura on line, fino al 28/11/2014.

Chi può accedere

Il bando è rivolto esclusivamente a famiglie monoparentali, composte da  un solo genitore e uno o più figli minori che risultino dallo stato di famiglia e dal certificato di residenza.

I prestiti
assegnati, il cui valore massimo non può superare la cifra di € 5.000,00 per ciascun nucleo, dovranno essere restituiti secondo piani personalizzati e concordati.

Il nucleo monoparentale deve essere in possesso di una dichiarazione Isee, relativa all’anno 2013,  non inferiore a € 5.000,00 e non superiore ad € 25.000,00.

Il nucleo monoparentale deve essere residente nel Comune di Vicenza.

Nel caso in cui un componente del nucleo monoparentale abbia una cittadinanza non comunitaria deve possedere un titolo di soggiorno valido ed efficace.

Requisiti di priorità:

a) la presenza di un figlio non autosufficiente ai sensi della legge 5 febbraio 1992, n. 104 “legge quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate” e successive modificazioni;

b) la presenza di un riconosciuto disagio psicofisico dei componenti del nucleo familiare, certificato dal Servizio Sanitario Regionale (SSR).

Tipologie di Spese che danno diritto alla richiesta del prestito:

spese sanitarie: spese mediche di qualsiasi tipo riguardanti il figlio minore o il genitore convivente, con esclusione degli interventi di chirurgia estetica non conseguenti a traumi e/o incidenti stradali o comunque non necessari per la cura di una specifica patologia. Sono ammesse anche spese relative all’acquisto di dispositivi medici;

pagamento del canone di locazione per abitazioni non di lusso (abitazioni rientranti nelle categorie catastali A2, A3, A4 e A5 con esclusione dei fabbricati rurali).

Cosa fare

Il cittadino può fare la domanda del pre stito attraverso la procedura informatizzata accedendo al portale della Regione Veneto: https://salute.regione.veneto.it/web/sociale seguendo le indicazioni che trova nel portale stesso per compilare la domanda on-line.

Nella domanda on-line devono essere inserite tutte le informazioni previste dal bando.

Una volta compilata, la domanda on-line deve essere stampata e consegnata al Centro Servizio Territoriale di residenza http://www.comune.vicenza.it/cittadino/scheda.php/43864,45756 negli orari di apertura al pubblico

    oppure può essere presentata con ogni mezzo consentito dalla normativa entro le ore 12.00 del 28 novembre 2014 al seguente indirizzo: Protocollo Generale- Comune di Vicenza – corso Palladio, 98 - 36100 Vicenza. In caso di invio tramite raccomandata con avviso di ricevimento si terrà valida la data del timbro postale

    Documenti da allegare(con qualsiasi forma di presentazione):
    numero identificativo della domanda ricevuto dalla procedura on line;
    copia di un documento di identità non scaduto di chi firma la domanda (genitore);

    dichiarazione ISEE relativa all'anno 2013;
    provvedimenti emessi nel corso dei procedimenti di separazione, annullamento, scioglimento, cessazione degli effetti civili del matrimonio, provvedimenti relativi a situazioni di ordine personale o patrimoniale tra i coniugi e nei confronti dei figli ed eventuali modificazioni;
    certificazione di non autosufficienza di un figlio minore ai sensi della legge 104/92;
    certificato attestante la presenza di un riconosciuto disagio psicofisico di un componente il nucleo familiare, rilasciato dal Servizio Sanitario Regionale;
    documentazione comprovante la tipologia del contratto di lavoro del richiedente;
    documentazione comprovante la situazione di disoccupazione o sospensione dell'occupazione;
    contratto di affitto (stipulato o da stipulare) e tutta la documentazione che attesti le spese sanitarie;
    documentazione che attesti la situazione di grave difficoltà economica del lavoratore autonomo,
    autocertificazione specifica al trattamento dei dati sensibili relativi alla salute;
    autocertificazione dello stato di residenza e dello stato di famiglia;
    http://www.comune.vicenza.it/utilita/documento.php/50929

    autocertificazione relativa all'assenza di altri benefici pubblici negli anni 2013 e 2014 per le stesse "tipologie di spese" del valore superiore ad € 300,00;
    i richiedenti con cittadinanza non comunitaria  devono allegare copia del titolo di soggiorno valido ed efficace.

    I criteri per la definizione della graduatoria dei beneficiari sono descritti in maniera dettagliata nell’Allegato A della DGR  1393/2014
    http://www.regione.veneto.it/web/sociale/servizi-per-la-famiglia

    La Regione approverà la graduatoria dei Comuni beneficiari del fondo con i relativi nuclei monoparentali beneficiari del prestito e pubblicherà il provvedimento sul sito: http://salute.regione.veneto.it/web/sociale




     

     


    Come valuti questa pagina?

    Mappa del sito

    Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
    Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza