Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

07/03/2011

Investimenti 2011 in edilizia residenziale pubblica e in edilizia sociale: le novità sono state presentate questa mattina dall’assessore Giuliari

Abbattimento delle barriere architettoniche, recupero di soldi per la costruzione di nuovi alloggi popolari attraverso le pratiche di cessione dei diritti di superficie e recupero di un finanziamento della Provincia per la ristrutturazione di un immobile a Settecà che andrà a completare il servizio di accoglienza per immigrati di ritorno ed extracomunitari. Sono le principali novità contenute nella parte del bilancio 2011 dedicata agli investimenti per l’edilizia sociale e l’edilizia residenziale pubblica illustrate questa mattina dall’assessore alla famiglia e alla pace, Giovanni Giuliari. In tutto sono previsti interventi per più di 4 milioni di euro: oltre 3 milioni 700 mila euro nel settore dell'edilizia residenziale pubblica e 350 mila nell'ambito dell'edilizia sociale.

 

Edilizia residenziale pubblica

Gli investimenti 2011 (3.701.501 euro) deriveranno tutti da stanziamenti finanziati con ricavi e trasferimenti per il settore sociale. “La domanda abitativa di alloggi Erp, con 1016 domande, ha registrato lo scorso novembre un incremento del 17% rispetto al 2009: è il valore più alto dal 1999 ad oggi – ha spiegato Giuliari -. Per questo continueremo, seppur condizionati dall'insufficiente numero di dipendenti dedicato a questa attività, a svolgere le pratiche per introitare le somme derivanti dalla trasformazione dei diritti di superficie in diritti di proprietà. La normativa vigente prevede infatti per i Comuni la facoltà di cedere la proprietà delle aree Peep già concesse in diritto di superficie, e di eliminare dalle convenzioni stipulate i vincoli decennali e ventennali previsti per le aree cedute in proprietà nelle stesse zone. Con l’incasso previsto di 250 mila euro dall’esecuzione di queste pratiche, procederemo alla manutenzione delle case popolari e all'acquisto di nuovi appartamenti da destinare a casi sociali”.

Dalla vendita invece dell’area di Laghetto alla ditta Gecove srl per la realizzazione di 72 alloggi per edilizia residenziale pubblica convenzionata, il Comune incasserà nel corso del 2011 la somma di circa 2 milioni di euro. “Sono oramai pronti i progetti edilizi e il progetto delle opere di urbanizzazione – ha aggiunto l’assessore - e potremo così passare alla cessione del relativo diritto di superficie”.

Anche quest’anno, inoltre, il Comune continuerà ad introitare le rate derivanti dalla cessione di alloggi Erp effettuata negli scorsi anni con la previsione di un incasso di 400 mila euro. “Se, poi, sarà raggiunto l’accordo transattivo con il Centro Sport Palladio – ha aggiunto Giuliari -, le casse comunali introiteranno un altro milione di euro, anche in questo caso per la cessione del diritto di superficie. Tali ricavi saranno investiti per incrementare il patrimonio abitativo pubblico, ma anche per realizzare programmi edilizi integrati con enti pubblici e privati, secondo quanto deliberato dal piano Abitare approvato dal consiglio comunale”.

“Grazie ad un'attenta verifica dei conti e degli impegni di spesa assunti negli scorsi anni – ha infine annunciato Giuliari -, siamo risaliti ad un contributo provinciale di 103 mila euro, di cui il Comune di Vicenza risulta assegnatario fin dal 2006, per la realizzazione di alloggi per emigrati di ritorno, loro discendenti ed extracomunitari. La precedente amministrazione aveva già incassato il 50% del contributo senza però dare il via ad alcun intervento. La Provincia ci ha comunque confermato la disponibilità della somma rimanente (51.500 euro), pertanto daremo seguito alla ristrutturazione dell’edificio al civico 135 di strada padana superiore verso Padova, in località Settecà”. Il progetto esecutivo per l’immobile che, oggi fatiscente, è a fianco degli appartamenti comunali di sgancio dall'albergo cittadino, prevede un costo complessivo di circa 156 mila euro. “L’intervento – ha sottolineato Giuliari - consentirà non solo di riqualificare una zona particolarmente degradata e pericolosa, ma soprattutto di aumentare l'offerta dei servizi di accoglienza per le persone in difficoltà”.

 

Edilizia sociale

“Anche quest'anno daremo priorità alla manutenzione straordinaria del complesso Coltura del Tesina, dove opera l'associazione per persone disabili ‘La nostra famiglia’ – ha dichiarato l’assessore -. Da tempo l’edificio necessita di lavori di ristrutturazione e di messa a norma che ammonterebbero complessivamente ad altri 800 mila euro, oltre a quelli già spesi negli anni scorsi per l’impermeabilizzazione e la coibentazione della copertura di metà immobile. Se entreranno ricavi dal piano comunale delle alienazioni provvederemo ad un investimento di almeno 150.000 euro”.

L’assessore ha inoltre assicurato che continuerà l'impegno dell'amministrazione comunale nell'effettuare interventi indirizzati all'abbattimento delle barriere architettoniche per rendere accessibile il centro urbano e i quartieri della città a tutta la popolazione, eliminando gli ostacoli fisici che impediscono l'autonomia di ciascuna persona in qualsiasi condizione psicofisica si trovi, in stato temporaneo o permanente. “Per questi investimenti ci attendiamo un contributo regionale di 100 mila euro – ha spiegato l’assessore - e altri 100 mila euro arriveranno dai ricavi derivanti dal piano alienazioni”.

 

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza