Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

21/05/2012

“Dai voce al silenzio”: mercoledì 23 maggio alle 18 inaugurazione del Centro Antiviolenza

Un servizio a sostegno delle donne e di tutte le persone vittime di ogni forma di violenza

Con lo slogan “Dai voce al silenzio” mercoledì 23 maggio alle 18 in via Torino 11 viene inaugurato il Centro Antiviolenza di Vicenza, un luogo di contatto e prima accoglienza per le vittime di ogni forma di violenza. Offrire ascolto, protezione, informazioni, consulenze psicologiche e legali è il suo obiettivo principale.

All’inaugurazione di mercoledì saranno presenti l’assessore alla famiglia e alla pace Giovanni Giuliari, la consigliera delegata alle pari opportunità Cristina Balbi, il direttore del distretto socio sanitario di Vicenza Giuseppe Jannaci, un rappresentante della Fondazione Cariverona e le operatrici del centro.

Sarà l’occasione per ripercorrere le tappe che hanno consentito alla città di dotarsi di questa struttura, aperta provvisoriamente in via Torino in attesa della sistemazione dei locali già individuati nello stabile di via Bonollo 5 che deve essere ristrutturato.

L’iniziativa, progettata dall’assessorato alla famiglia e alla pace e dell’ufficio pari opportunità del Comune di Vicenza, è stata condivisa con l’Ulss 6, le forze dell’ordine, l’Ufficio scolastico provinciale di Vicenza, la Provincia di Vicenza e numerose associazioni del territorio ed ha beneficiato di 150 mila euro messi offerti dalla Fondazione Cariverona per l’attivazione e la gestione del servizio per i primi due anni.

L’amministrazione comunale mette a disposizione del Centro un assistente sociale; le altre operatrici appartengono all’associazione “Donna chiama donna” con la quale, considerata la ventennale esperienza nel settore, il Comune ha stipulato una convenzione valida fino al 31 dicembre 2013.

E’ inoltre operativo, grazie ad una convenzione con il Distretto socio sanitario di Vicenza dell’Ulss 6, lo Sportello psicologico del Centro antiviolenza, con sede presso il consultorio familiare del Distretto, in corso SS. Felice e Fortunato 233, al quale si può accedere solo attraverso il contatto preventivo con il Centro Antiviolenza.

Lo staff del Centro Antiviolenza, attivo 30 ore alla settimana, offre un servizio dedicato, pubblico e gratuito, di contatto e primo accesso a chiunque ha bisogno di aiuto e consulenza o di interventi di protezione immediata, in quanto vittima di violenza. Il Centro, inoltre, coordina inoltre la rete dei servizi e delle strutture già esistenti sul territorio che si occupano di violenza, attraverso la definizione di protocolli operativi, anche per quanto riguarda l’attivazione di interventi di protezione immediata, avvalendosi di strutture di pronta accoglienza. Infine promuove iniziative ed attività di sensibilizzazione, informazione e formazione rivolte alla cittadinanza in generale o a target specifici di popolazione, finalizzate alla prevenzione ed al contrasto della violenza.

Il servizio è aperto al terzo piano di via Torino 11 ogni lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 14,30; giovedì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.

Durante l’orario di apertura si può accedere direttamente al Centro oppure si può  telefonare allo 0444 230402 (e-mail: ceav@comune.vicenza.it.), per fissare un colloquio personale. Il Centro opera gratuitamente e garantisce l’anomimato.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza