Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

27/02/2013

A Palazzo Cordellina la mostra “Mario Albanese. Opere dal 1948 al 2010”

Inaugurazione venerdì 1 marzo alle 18

Foto di Andrea Lomazzi

Circa 60 opere tracciano l'esperienza di Mario Albanese dal 1948 al 2010, nella mostra realizzata dall’Assessorato alla cultura del Comune di Vicenza in collaborazione con la Biblioteca Civica Bertoliana, la Biblioteca Internazionale “La Vigna”, con il sostegno della Fondazione Giuseppe Roi, che si inaugura venerdì 1 marzo alle 18 a Palazzo Cordellina (contrà Riale 12).
La mostra, a ingresso libero, si potrà visitare dall’1 al 31 marzo, dal giovedì alla domenica dalle 10 alle 18.
Dopo la tappa vicentina, l’esposizione si trasferirà a Conegliano, città natale dell’artista, nelle Gallerie di Palazzo Sarcinelli, dal 13 aprile al 19 maggio 2013.
Un percorso espositivo di rara incisività è quello che viene proposto al visitatore, attraverso una sessantina di opere pittoriche, capaci di dar conto del percorso umano e professionale di Mario Albanese, una delle voci artistiche vicentine più acute della seconda metà del Novecento, poeta e uomo di cultura prima ancora che artista, come ebbe a scrivere il critico Salvatore Maugeri.
Negli intensi ritratti di scrittori e intellettuali che egli dipinse, trova espressione il contatto che sempre vi fu nella vita di Albanese tra il mondo dipinto, la cultura figurativa - in particolare paesaggio e figura umana nelle loro diverse declinazioni - e la letteratura, la poesia.
Un eclettismo che del resto aveva trovato un ambito d'elezione anche nella parallela attività di gallerista. I due spazi espositivi “al Ponte” e “AlbaneseArte” furono infatti per oltre 20 anni punto di riferimento culturale della città.
“L’assessorato alla cultura con questa mostra intende celebrare la memoria non solo di un pittore stimato, ma anche di un uomo di cultura originale, che ha intrecciato nella sua vita la passione per la letteratura e quella per l'immagine, e che ha saputo essere al contempo gallerista ed esperto d’arte, poeta e musicista, in contatto con le più stimolanti personalità dell'arte, della poesia, della musica del suo tempo – dichiara l’assessore alla cultura Francesca Lazzari. I suoi “Fogli d'arte” e “Momenti d'arte a Vicenza” ancora oggi rappresentano una memoria storica forse unica di quanto succedeva in città in quegli anni. Un attivismo culturale che traspare in questa mostra, pensata come un omaggio fedele e sentito a uno dei protagonisti della cultura vicentina, un sofisticato interprete della natura, ma anche un uomo colto e generoso”.
Mario Albanese era nato a Conegliano nel 1933 e aveva iniziato a dipingere in età giovanissima, appena quindicenne, e ad esporre nel 1950. Nel corso di più di sessant'anni di carriera, la sua pittura ha sempre offerto, oltre a stimoli visivi intensi, anche spunti di riflessione letteraria. Oltre che affermato pittore, Mario Albanese è stato anche giornalista pubblicista. Ha pubblicato numerose raccolte di poesie, racconti e saggi.

Per informazioni:
Palazzo Cordellina tel. 0444 578252
Assessorato alla cultura tel. 0444 222122 – uffmostre@comune.vicenza.it

Galleria fotografica

Mario Albanese fotografato da Andrea Lomazzi

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza