Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

10/12/2012

“Raffaello verso Picasso”, oltre 140mila visitatori dopo 65 giorni di apertura

Sono 140.354 coloro che hanno scelto di visitare la mostra “Raffaello verso Picasso nei primi 65 giorni di apertura con una media di 2160 persone al giorno.
Dopo 2 mesi e quando ancora mancano 41 giorni alla chiusura il risultato è assai lusinghiero – dichiara l'assessore al turismo Massimo Pecori-. Il risultato è indubbiamente positivo e questo lo possono vedere anche i cittadini che hanno visto in questi mesi una città veramente trasformata come testimoniano gli afflussi nei locali del centro storico, negli alberghi e nelle attività commerciali in genere. Ed è evidente come sono gli stessi vicentini, provenienti da tutta la provincia ad essere interessati a questo grande evento cogliendo l'opportunità anche di visitare il Teatro Olimpico e gli altri musei cittadini”.
Insieme all’assessore al turismo Massimo Pecori nella sala della Domus comestabilis della Basilica Palladiana ad illustrare gli effetti sulla città della mostra “Raffaello verso Picasso” erano presenti il curatore della mostra Marco Goldin, l’amministratore unico di Aim Vicenza Spa Paolo Colla, il consigliere delegato del consorzio Vicenza Vladimiro Riva, la direttrice dei musei civici Elisa Avagnina e il direttore del Cisa Guido Beltramini.
Sono 92.830 i “privati” che fino ad oggi hanno visitato la mostra, 33.347 i componenti dei gruppi e 14.177 gli alunni delle scuole.
Un numero così elevato di visitatori privati è sinonimo di successo della mostra, come è accaduto per altre esposizioni organizzate da Linea d'ombra a Brescia Treviso – spiega Marco Goldin-. Inoltre il numero dei visitatori che hanno deciso di prenotare è pari a 66.996, a cui possiamo aggiungere coloro che hanno scelto la formula del biglietto aperto (6.530) per un totale di 72.500 pari al 52-53% dei visitatori singoli, numero quindi superiore a coloro che non hanno prenotato (66.828). Evidentemente chi desidera venire a vedere l'esposizione vuole essere certo di non fare code. Prevedo quindi che per la fine della mostra avremo i 2/3 di visitatori con prenotazione. Con questo trend evidentemente la mostra di Vicenza si conquisterà il 5° posto tra le esposizioni curate dal Linea d'ombra.
I visitatori provengono da 95 città differenti: Vicenza garantisce il 44% delle presenze, Padova il 6% e Milano il 5,5% e si collocano tra i primi 3 posti.
Grande successo hanno il noleggio delle audioguide che sono state scelte da 27.721 visitatori (privati). L'aumento delle richieste ha comportato l'implemento del numero di apparecchi dai 150 iniziali ai 524 attuali. Anche gli altri strumenti di approfondimento della mostra attraggono il pubblico: sono 10 mila i pacchetti comprensivi di catalogo della mostra, sia grande che piccolo, e DVD venduti fino ad ora.”
Tra le attività promozionali della mostra Marco Goldin ha ricordato il concerto in programma il 15 dicembre all'Odeo Olimpico e ad ingresso gratuito. Protagonista sarà il pianista Kim Da Sol, vincitore quest'anno del secondo premio al Concorso Géza Anda. A chi parteciperà verrà offerta una visita guidata gratuita alla mostra da fruire nel pomeriggio del 25 dicembre (l'ingresso resta a pagamento).
 

La mostra in Basilica ha fruttato un aumento di ingressi anche al Teatro Olimpico.Sono stati 21.218 i biglietti staccati alla biglietteria unica dell'Olimpico nel mese di ottobre pari ad un incasso di 147.052 euro (contro i 10.628 dell'ottobre 2011 per 55.381 euro); nel mese di novembre invece i biglietti acquistati sono stati 19.689 con un incasso di 142.752,50 euro contro i 4.239 del novembre 2013 (22.837 euro) con un aumento pari al 360%.
In ottobre la media di visitatori giornaliera è stata di 816, in novembre di 757.

 

La mostra “Cinque secoli di volti” a Palazzo Chiericati è stata visitata da 7.372 persone in ottobre 2012 (3.234 i visitatori delle Pinacoteca nello stesso mese del 2011), 7.380 in novembre (1623 nel 2011).

 

Al Palladio Museumdal 5 ottobre al 30 novembre si sono registrati 13.589 con biglietto unico e 4.350 con biglietto acquistato direttamente al Palladio Museum per un totale di 17.939 ingressi.

Anche gli uffici Informazione e Accoglienza Turisticahanno registrato un aumento di contatti nel mese di novembre. 4.219 turisti si sono rivolti all'ufficio in piazza dei Signori (nel 2011 era chiuso, nel 2010 1.027 contatti) e 4.402 in piazza Matteotti (2.580 nel 2011)
I dati definitivi in quanto arrivi e presenze del mese di ottobre registrano un aumento del 21,89% di arrivi e del 5,70% di presenze.
Dal 5 ottobre al 6 dicembre i dati riferiti a 10 alberghi della città (3 hote a 4 stelle e 4 a 3 stelle) indicano un aumento del 35,74% di arrivi e 14,56% di presenze.
Un hotel a 4 stelle comunica nel solo mese di novembre ha avuto un aumento del 47%.
Inoltre sono stati venduti 1.000 pacchetti mostra promossi da Vicenzaèe dai soci albergatori per turisti individuali
Il sito VICENZAE.ORG, portale istituzionale del Consorzio Vicenzaè, ha avuto nel 2011 una media mensile di circa 12.000 visitatori, nel 2012 la media è salita a circa 15.000 con punte a ottobre, all'inizio della mostra, di quasi 30.000 (29.212) e novembre 20.546.

La città non ha sentito il contraccolpo della grande affluenza per la mostra grazie anche alla disponibilità di parcheggi che vengono segnalati lungo la rete stradale da apposita cartellonistica, anche elettronica - spiega l’amministratore unico di Aim Vicenza Spa Paolo Colla -. Inoltre Aim ha costruito un sito internet dedicato per offrire informazioni dettagliate.
Il confronto tra i mesi di ottobre 2011 e 2012 mette in luce un aumento pari al 6,4 % di vetture entrate nei parcheggi a sbarra, con 115.930 auto nell’ottobre 2011 e 123.374 nello stesso mese 2012.
A parità di disponibilità, si registra un incremento dell’utilizzo delle strisce blu del 14% rispetto ad ottobre 2011, con 299.000 ticket emessi lo scorso anno, contro i 342.000 dell’ottobre 2012
Nel corso di ottobre ’12, sono stati 61 i bus turistici che hanno parcheggiato nelle aree di via dello Stadio e di via Pforzheim, rispetto alla media di una decina al mese dello scorso anno.

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Navigazione di: Cultura e promozione della crescita


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza