Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

31/05/2013

Variati proclamato sindaco: “Sarò sempre e con fermezza dalla parte dei cittadini”

“Sarò sempre e con fermezza dalla parte dei cittadini di cui, come sindaco, rappresento gli interessi. Nessuno in questa città deve essere privato dei suoi diritti fondamentali, siano essi riferiti alla persona, alla famiglia o all'impresa”.
Con queste parole Achille Variati ha dato il via al suo secondo mandato dopo che il segretario comunale Antonio Caporrino, questa mattina nella sala degli Stucchi di palazzo Trissino, ha reso noto il verbale dell'ufficio elettorale centrale con la proclamazione del sindaco e dei consiglieri comunali.
La fascia tricolore, subito dopo, gli è stata messa da Caterina Marangonzin, la stessa signora che 5 anni fa il sindaco aveva incontrato casualmente sotto Palazzo Trissino e aveva invitato alla proclamazione in rappresentanza di tutti i cittadini di  Vicenza.
Alla breve cerimonia hanno voluto essere presenti molti dei nuovi consiglieri comunali di maggioranza ai quali Variati ha detto: “Insieme a voi ringrazio tutti i 32 nuovi eletti di maggioranza e di opposizione e tutti i 40 consiglieri comunali del mandato appena concluso. La democrazia è un testimone che passa da una mano all'altra, da un cittadino all'altro. Persone che, con impegno e sacrificio, vengono chiamate a rappresentare la città. Spero che maggioranza e opposizione sappiano confrontarsi, pur in modo serrato, con grande senso di responsabilità, senza mai scivolare nell'ostruzionismo o nell'ostacolo alla piena espressione della controparte. In questo equilibrio sta tutta la nostra democrazia”.
Il sindaco ha quindi ringraziato tutte le candidate e i candidati sindaci che si sono confrontati in una campagna elettorale che ha definito “rispettosa, dove ciascuno ha messo la propria faccia a supporto delle proprie idee”.
Infine, come primo gesto del nuovo mandato, è sceso in piazza dei Signori per rendere omaggio alla lapide della torre Bissara che ricorda i caduti per la Guerra d'Indipendenza e a quelle della Loggia del Capitaniato dedicate alle vittime della lotta di Liberazione, cioè gli eventi per i quali la bandiera di Vicenza è decorata con due medaglie d'oro.  

Al termine dei controlli eseguiti dall'Ufficio elettorale centrale Achille Variati è stato proclamato sindaco con 27.410 voti. A Manuela Dal Lago sono stati attribuiti 14.106 voti, a Liliana Zaltron 3.362, a Claudio Cicero 2.395, a Valentina Dovigo 1.574, a Valerio Sorrentino 1.348, a Maurizio Sangineto 716, a Franca Equizi 206, a Guido Zentile 162 e a Raffaello Giampiccolo 79.
In consiglio comunale 20 seggi sono stati attribuiti alle tre liste che hanno sostenuto Achille Variati. Il Partito Democratico per Variati, che ha ottenuto 12.629 voti, porta in consiglio 11 consiglieri comunali: Isabella Sala, Giacomo Possamai, Antonio Marco Dalla Pozza, Ennio Tosetto, Bianca Ambrosini, Eugenio Capitanio, Cristina Balbi, Federico Formisano, Alessandra Marobin, Renato Vivian e Giancarlo Pesce.
La lista Variati Sindaco 2013 con 8.622 voti conquista 8 seggi attribuiti, sulla base delle preferenze personali ricevute, a Giovanni Giuliari dello John, Lorella Baccarin, Raffaele Colombara, Umberto Nicolai, Tommaso Ruggeri, Sandro Pupillo, Everardo Dal Maso e Filippo Zanetti.
L'Unione di Centro per Variati conta 1.511 voti ed elegge consigliere comunale Daniele Guarda.
Si dividono i restanti 12 posti di opposizione le liste sostenitrici di Manuela Dal Lago,  Liliana Zaltron, Claudio Cicero e Valentina Dovigo.
Nel dettaglio, tre delle cinque liste che sostengono Manuela Dal Lago ottengono complessivamente 8 consiglieri comunali così distribuiti: un seggio è riservato alla stessa Manuela Dal Lago; il Popolo della Libertà - Berlusconi per Vicenza con 4.650 voti complessivi elegge Roberto Cattaneo, Lucio Zoppello e Michele Dalla Negra; la Lista Civica Manuela Dal Lago – Libera dagli schemi Vicenza con 5.178 voti porta in consiglio comunale Francesco Rucco, Gioia Baggio e Dino Nani; la Lega Nord Liga Veneta con 2.032 voti elegge Paola Sabrina Bastianello.
Il Movimento Cinque Stelle – Beppegrillo.it ottiene 3.120 voti conquistando due posti in consiglio comunale assegnati alla candidata Liliana Zaltron e a Daniele Ferrarin.
La lista Cicero... impegno a 360° totalizza 1.975 voti eleggendo in consiglio il candidato Claudio Cicero.
Le liste Valentina Dovigo sindaco e Sinistra ecologia libertà con Vendola, rispettivamente con  676 voti e 987 voti conquistano complessivamente un seggio attribuito alla candidata Valentina Dovigo.
Non ottengono infine consiglieri comunali le liste sostenitrici di Manuela Dal Lago No privilegi politici Si Dal Molin (336 voti), e Meridio Movimento aria pulitia per Vicenza (208 voti).
Nessun seggio in consiglio comunale nemmeno per Sorrentino Sindaco (1.173 voti), Un'altra Vicenza (706 voti – candidato sindaco Maurizio Sangineto), SOS Vicenza (188 voti – candidata sindaco Franca Equizi), Rifondazione Comunista (181 voti – candidato Guido Zentile), Partito di alternativa comunista (73 voti – candidato Raffaello Giampiccolo).

Galleria fotografica

La cerimonia di proclamazione La cerimonia di proclamazione La cerimonia di proclamazione La cerimonia di proclamazione L'omaggio ai caduti della Guerra d'Indipendenza L'omaggio ai caduti della Lotta di Liberazione Foto di gruppo: sindaco, nuovi consiglieri di maggioranza e cittadina che ha messo la fascia a Variati

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza