Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

Tombole e pesche di beneficenza

(D.P.R. 26.10.2001 n. 430)

E' vietata ogni sorta di lotteria, tombola, riffa e pesca o banco di beneficenza, nonché ogni altra manifestazione avente analoghe caratteristiche. Sono tuttavia consentite:

Le lotterie, le tombole e le pesche o banchi di beneficenza, promossi da enti morali, associazioni e comitati senza fini di lucro, aventi scopi assistenziali, culturali, ricreativi e sportivi, dalle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, se dette manifestazioni sono necessarie per far fronte alle esigenze finanziarie degli enti stessi.

Le lotterie, le tombole e le pesche o banchi di beneficenza, organizzate dai partiti, o movimenti politici, purchè svolte nell'ambito di manifestazioni locali organizzate dagli stessi. Al di fuori delle dette manifestazioni si applicano le disposizioni previste per i soggetti di cui alla lettera a). Tombole effettuate in ambito familiare e privato, organizzate per fini prettamente ludici.

Procedura

I rappresentanti degli Enti organizzatori delle manifestazioni devono darne comunicazione scritta almeno 30 (trenta) giorni prima al Prefetto ed al Sindaco del luogo in cui verrà effettuata l'estrazione. Alla comunicazione va allegata la seguente documentazione:

per le lotterie:

il regolamento nel quale sono indicati la quantità e la natura dei premi, la quantità dei biglietti da vendere, il luogo in cui vengono esposti i premi, il luogo ed il tempo fissati per l'estrazione e la consegna dei premi dei vincitori. La vendita dei biglietti deve essere limitata al territorio della Provincia e l'importo complessivo dei biglietti non può essere superiore a € 51.645,69

per le tombole:

il regolamento con la specificazione dei premi e l'indicazione del prezzo di ciascuna cartella;

la documentazione attestante l'avvenuto versamento della cauzione in misura pari al valore complessivo dei premi promessi, determinato in base al loro prezzo d'acquisto o, in mancanza, al valore normale degli stessi. La cauzione è prestata, a favore del Comune nel cui territorio, viene estratta la tombola, mediante deposito in denaro o in titoli di Stato o garantiti dallo Stato presso la Tesoreria provinciale o mediante fidejussione bancaria o assicurativa in bollo con autentica della firma del fidejussore. La vendita delle cartelle deve essere limitata al Comune in cui si estrae la Tombola ed ai Comuni limitrofi. Il numero delle cartelle emesse non è limitato ma i premi posti in palio non devono superare l'importo di € 12.911,42.

Per pesche o banchi di beneficenza

L'Ente organizzatore indica nella comunicazione il numero dei biglietti che intende emettere e il relativo prezzo. La vendita dei biglietti è limitata al territorio del comune ove si effettua la manifestazione e il ricavato di essa non eccede la somma di € 51.645,69

I Comuni effettuano il controllo sul regolare svolgimento delle manifestazioni di sorte locale

Dove andare

Comune di Vicenza - Servizio Polizia Amministrativa - Contrà Busato n. 19

Tel. 0444221976 fax 0444221989

Quando

dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e il martedì e giovedì dalle ore 17.00 alle ore 18.30

Note

Per informazioni è opportuno contattare il suddetto Ufficio dove è possibile ritirare i moduli per le comunicazioni o/e autorizzazioni.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza