Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

URP

Imposta di soggiorno del comune di Vicenza

Aggiornato al: 10/04/2014


Cos’è

L’imposta di soggiorno è prevista dall’art. 4 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23 avente per oggetto «Disposizioni in materia di federalismo municipale».
La norma consente ai comuni capoluogo di provincia di istituire, con deliberazione  del consiglio  comunale, un’imposta  a carico di coloro  che alloggiano nelle strutture ricettive ubicate sul proprio territorio, da applicare secondo criteri di gradualità in proporzione al prezzo e nella misura massima di cinque euro per persona e per notte di soggiorno.

Il relativo gettito è destinato a finanziare interventi in materia di turismo, ivi compresi quelli a sostegno delle strutture ricettive, nonché interventi di manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali ed ambientali locali, nonché dei relativi servizi pubblici locali.

Il Comune di Vicenza ha istituito l’imposta di soggiorno con delibera del consiglio comunale n. 14 del 29.03.2012 ed approvato il relativo regolamento attuativo. Con delibera n. 86 del 05.04.2012, la Giunta comunale ha stabilito le modalità di applicazione della misura dell’imposta.

Chi è soggetto all’imposta

Si applica per ogni persona non residente nel comune di Vicenza e per ogni pernottamento nelle strutture ricettive (definite dalla LR 04.11.2002, n. 33 comprese quelle agrituristiche) ubicate nel territorio comunale, fino ad un massimo di 5 pernottamenti consecutivi.

Chi è esente dal pagamento dell’imposta

Sono esenti dal pagamento dell’imposta:

  • i minori fino al compimento dei 14 anni di età;
  • i malati che effettuano terapie presso strutture sanitarie nel territorio comunale e coloro che assistono degenti ricoverati presso strutture sanitarie, con un accompagnatore per paziente.
    L’esenzione è subordinata alla presentazione al gestore della struttura ricettiva di autocertificazione per ogni richiedente l’esenzione, indicante la motivazione della richiesta;
  • autisti di pullman, accompagnatori e/o guide che prestano attività di assistenza a gruppi organizzati da operatori turistici;
  • appartenenti alle forze dell’ordine, polizia locale e vigili del fuoco che pernottano per esigenze di servizio. L’esenzione è subordinata alla presentazione al gestore della struttura ricettiva di autocertificazione indicante la motivazione della richiesta;
  • religiosi presso case religiose di ospitalità.

Quanto si paga

  • per gruppi organizzati composti da oltre 20 paganti: imposta di € 0,50 a persona  per  pernottamento in camere con prezzo fino a € 25,00 per persona; se il prezzo supera i 25 € a persona per pernottamento, si applica l'imposta prevista per i clienti individuali;
  • per clienti individuali:

*  imposta di € 0,50 a persona  per  pernottamento in
camere con prezzo fino a € 15,00 per persona per notte;

*  imposta di € 1,00 a persona  per  pernottamento in
camere con prezzo da € 15,01 ad €  25,00 per
persona per notte;

*   imposta di € 1,50 a persona  per  pernottamento in
camere con prezzo da €  25,01 a € 80,00 per persona
per notte;

*  imposta di € 2,00 a persona  per  pernottamento in
camere con prezzo oltre € 80,00 per persona per notte;

  • per pernottamento presso il campeggio: imposta fissa di € 0,50 a persona  per  pernottamento.

Dove si paga

L’imposta dovuta dall’ospite della struttura ricettiva è versata direttamente al gestore della stessa, contestualmente al pagamento dell’importo previsto per il suo soggiorno.

L'imposta si applica a partire dal 1 maggio 2012.

Obblighi dei gestori

I gestori delle strutture ricettive ubicate nel comune di Vicenza sono tenuti ad informare, in appositi spazi, i propri ospiti dell’applicazione, dell’entità e delle esenzioni dell’imposta di soggiorno.

Essi hanno  l’obbligo di dichiarare all’Amministrazione comunale entro la fine del mese successivo a ciascun trimestre solare, il numero di coloro che hanno pernottato presso la propria struttura nel corso del trimestre  precedente, il relativo periodo di permanenza, il numero dei soggetti esenti, l’imposta dovuta e gli estremi del versamento della medesima.


Normativa di riferimento:
http://www.comune.vicenza.it/uffici/dipserv/cultur/turismo/imposta/normativa.php

 

Modulistica:
http://www.comune.vicenza.it/uffici/dipserv/cultur/turismo/imposta/modulistica.php

 

Dove e quando

Per informazioni: Assessorato al Turismo del Comune di Vicenza –  Palazzo del Territorio – Levà degli Angeli n. 11 – 36100 Vicenza.
tel. 0444 /222169
fax: 0444 /222155
e-mail: turismo@comune.vicenza.it

Orario di ricevimento del pubblico: da lunedì a venerdì dalle ore  10.00 alle ore 12.00; martedì e giovedì dalle ore  15.30 alle ore 17.00; altri orari su appuntamento.

 

 

Collegamento alle pagine del Settore Cultura e turismo:
http://www.comune.vicenza.it/uffici/dipserv/cultur/

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza