Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

23/01/2014

Gioiello di Vicenza, nasce l'associazione

Mercoledì 22 gennaio, nella prestigiosa sede del Museo Diocesano, istituzione scelta lo scorso anno dal Comitato per il Gioiello di Vicenza per ospitare la preziosa opera in argento riconsegnata ai cittadini in occasione della festa della patrona B.V. di Monteberico, un ulteriore passo è stato compiuto per entrare nel vivo della seconda parte di questo progetto nato nel 2010.
Il Comitato scientifico si era dato mandato di riscoprire e ricostruire l’ex voto della città voluto dai vicentini del 1578 (e distrutto dal governo napoleonico del 1797), quale testimonianza di unione attorno ai propri simboli culturali e insieme testimonianza di una partecipazione attiva alla rinascita socio-economica partendo dal volontariato. I membri di quello stesso Comitato e altri che avevano espresso il desiderio di farvi parte, si sono costituiti in Associazione, per attuare interamente un progetto che sarà capace di uscire dai confini del territorio, per dimostrare con questo ed altri simboli, quale sia la forza ideativa, produttiva e partecipativa del vicentino.
Alla presenza del notaio Lina Enzo Gulino, in occasione della festa patronale di San Vincenzo (22 gennaio) il santo nelle cui mani è affidato il Gioiello, 11 soci fondatori hanno posto le basi per un’Associazione aperta a quanti vorranno far parte, come da statuto, di un progetto di promozione e divulgazione del patrimonio orafo moderno e antico che sarà prima di tutto una vetrina di Vicenza e delle sue capacità imprenditoriali, creative e sperimentali. Questa fondazione è stata voluta anche per la coincidenza con la Fiera Orafa, quella stessa in cui fu presentato il progetto iniziale nel 2010 e quest’anno capitanata dal nuovo presidente Matteo Marzotto. Il progetto del Gioiello è infatti presentato all’interno dello stand di LegOr Group (padiglione TGold), ditta detentrice della tecnologia PLM utilizzata per ricostruire l’opera, in accoppiata col sapere artigianale del maestro Carlo Rossi da progetto dell’arch. Romano Concato.

I soci fondatori:
Achille Variati quale presidente dell’Ass. Comitato per la Rua di Vicenza, mons. Francesco Gasparini per la Diocesi di Vicenza-Museo Diocesano, notaio Enrico Mele, sig. Stefano Soprana, prof. Luca Trevisan, arch. Romano Concato, dott. Augusto Rosini, m°Carlo Rossi, sig.ra Carmen Poliero, sig. Pietro Poliero e dott. Davide Fiore.

Un breve video per immagini ripercorre la storia del Gioiello di Vicenza:

http://www.youtube.com/watch?v=hOq3bNxEYjA&feature=youtu.be

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza