Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

22/11/2013

Scuola ed educazione motoria, per consentire ai giovani di crescere in modo sano

Un progetto che coinvolge la scuola, la famiglia e l’associazionismo sportivo, totalmente gratuito grazie agli sponsor

Scuola ed educazione motoria” è un progetto innovativo in rete curato dall'assessorato dalla formazione con il sostengo di numerosi sponsor, che coinvolge la scuola, la famiglia e l’associazionismo sportivo per sostenere e promuovere un miglioramento della vita individuale e sociale dei cittadini, a partire dai più piccoli. Il progetto è completamente gratuito per i soggetti coinvolti grazie al contributo dei numerosi sponsor.
Inserito all'interno del Poft, accompagnerà i bambini, i genitori e i docenti della scuola dell'infanzia e della scuola primaria per tutto l'anno scolastico 2013-14.
Per presentare il progetto c'erano oggi a palazzo Trissino l'assessore alla formazione Umberto Nicolai, il capo area Vicenza di Veneto Banca Ruggero Gobbetti con il responsabile di filiale Salvatore Grimaldi, Fabio Candeloro dirigente di Aim Energy, Angelo Guzzo presidente di Acque Vicentine e direttore marketing di Latterie Vicentine, Andrea Pesavento per Cosim-Costruzioni immobiliari S.p.A, il direttore del Servizio igiene alimenti e nutrizione dell'Ulss 6 Angiola Vanzo, Sira Miola coordinatore di educazione fisica per l'Ufficio scolastico territoriale della provincia di Vicenza, Christian Zovico presidente di Atletica Vicentina Run.
Erano presenti inoltre Francesco Aliani per Chef Express, Paolo Caile capo struttura di Vicenza e la dietista Alice Facco di Serenissima Ristorazione, per Camst la dietista della cucina centralizzata di Vicenza Sandra Beggio e il commerciale di area Riccardo Stoppa, Nadia Lovisetto per Euroristorazione.
Il lavoro di gruppo svolto con la collaborazione dei numerosi attori coinvolti è stato determinante per la trasformazione di un'idea in un progetto importante – ha dichiarato con entusiasmo l'assessore alla formazione Umberto Nicolai -. “Scuola ed educazione motoria” è la proposta per l'anno scolastico 2013-2014, avviata per la prima volta e che va a sostenere un progetto nazionale che vede la collaborazione del Coni. Desideriamo promuovere l'attività motoria nelle scuole per dare la possibilità ai giovani di crescere in modo sano coniugando la pratica sportiva ad una sana alimentazione. Starà poi a ciascun bambino scegliere che tipo di sport praticare e se farlo in maniera agonistica. L'intervento più innovativo all'interno del progetto – prosegue l'assessore entrando nel dettaglio - e quello che richiede maggiori risorse economiche è il laboratorio che coinvolge anche esperti di scienze motorie mentre “Aspettando il Natale” è quello che ha avuto una forte adesione dalle scuole nell'ambito del Poft. Il progetto comprende anche “Corri Babbo Natale Corri”, manifestazione ormai fissa nel nostro calendario che solitamente raggiunge le 2000 presenze ma quest'anno, visto il coinvolgimento importante delle scuole, contiamo di arrivare fino a 3000.”
Il costo dell'intero progetto è di 25 mila euro, coperto interamente grazie al generoso contributo di Veneto Banca, Fondazione Zoè, Cosim-Costruzioni immobiliari S.p.A.
Per la realizzazione di tutte le azioni previste si è rivelato indispensabile il coinvolgimento di vari enti e aziende: Ulss 6- Servizio igiene alimenti e nutrizione, Acque Vicentine, Latterie Vicentine, Aim Energy, Ufficio scolastico territoriale, Serenissima Spa, Chefexpress, Euroristorazione, Camst.
Complessivamente verranno coinvolti 3.484 alunni, suddivisi in 184 classi, 230 docenti e 3000 genitori.

Obiettivi del progetto
L’articolato percorso ha la finalità di aiutare il bambino a riconoscere alcuni essenziali principi relativi al proprio benessere psico-fisico legati al piacere del movimento, alla cura del proprio corpo, a un corretto regime alimentare per prevenire comportamenti sedentari che inducono dipendenza e possono sviluppare malattie degenerative.
Le attività motorie e sportive forniscono agli
alunni le occasioni per riflettere sui cambiamenti del proprio corpo, per accettarli e viverli serenamente, come espressione della crescita e del processo di maturazione di ogni persona; offrono altresì occasioni per riflettere sulle valenze che l’immagine di sé assume nel confronto col gruppo dei pari. L’educazione motoria è quindi l’occasione per promuovere esperienze cognitive, sociali, culturali e affettive, conoscere e frequentare le grandi strutture sportive a disposizione della città.

Programma delle attività
Nel dettaglio, tra novembre e dicembre si terranno gli incontri con gli esperti: gli alunni delle classi prima e seconda della scuola primaria incontreranno le dietiste delle ditte di ristorazione scolastica, mentre ai genitori dei bambini della scuola dell'infanzia e della primaria verrà presentato l'intero progetto. In questa prima fase saranno coinvolte 21 scuole con 65 classi composte da 1.239 bambini con 3000 genitori.
Tra il 9 e il 16 dicembre con “Aspettando il Natale” gli alunni di terza, quarta e quinta della scuola primaria parteciperanno a sei mattinate di giochi motori e sportivi in programma al palazzetto dello Sport rigorosamente in clima natalizio. In questa seconda fase saranno coinvolte 15 scuole con 86 classi per un totale di 1.703 bambini.
Sabato 21 dicembre ritorna “Corri Babbo Natale Corri”, manifestazione podistica di beneficenza per gli alunni e le loro famiglie, giunta all'ottava edizione, che si snoderà in centro storico lungo un percorso di 2 chilometri in costume da Babbo Natale. Si prevede che parteciperanno cinque scuole con 34 classi e 666 bambini a cui si aggiungeranno gli studenti delle scuole superiori e i cittadini.
A gennaio prenderanno il via i laboratori di educazione motoria, della durata di 10 ore e condotti da esperti in scienze motorie, che proseguiranno fino ad aprile e che coinvolgeranno gli alunni delle classi prima e seconda della scuola primaria. Questa fase riguarda 432 scuole con 95 classi e 1.781 bambini.
In primavera è previsto infine un convegno nazionale dal titolo “Sport e scuola” destinato a docenti, coordinatori di educazione fisica, presidenti regionali e provinciali del Coni e l'associazionismo sportivo.
Le associazioni sportive cittadine, selezionate con specifico bando, inoltre, collaboreranno fornendo propri esperti in educazione motorie per la realizzazione delle attività “Aspettando Natale”, “Corri Babbo Natale Corri” e per i laboratori di educazione motoria.

 

Documenti allegati

Galleria fotografica

Presentazione del progetto a palazzo Trissino Da sinistra: Zovico, Guzzo, Nicolai, Candeloro, Gobbetti, Pesavento, Vanzo

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza