Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

15/11/2013

Al Comune di Vicenza importante finanziamento regionale per la rivitalizzazione del centro

Nell'ottica dell'innovazione e della valorizzazione dell'identità cittadina

Da sinistra: Marialuisa Coppola, Jacopo Bulgarini d'Elci,
Filippo Zanetti e Annamaria Cordova

Una città “con al centro il centro”. Con questo obiettivo il Comune di Vicenza si è aggiudicato un importante contributo regionale di 140.600 euro per la rivitalizzazione e la riqualificazione del suo cuore pulsante, all'insegna dell'innovazione, ma anche della valorizzazione dell'identità culturale, storica, economica della città. A dare notizia del consistente finanziamento, assegnato dalla Regione Veneto nell'ambito del bando regionale per la rivitalizzazione dei centri storici e urbani e la riqualificazione delle attività commerciali proprio per il carattere innovativo del progetto presentato, è stato l'assessore all'Economia e sviluppo, ricerca e innovazione Marialuisa Coppola, alla presenza del team di assessori comunali che si stanno occupando della realizzazione del progetto: il vicesindaco e assessore alla Crescita Jacopo Bulgarini d'Elci, l'assessore alla Partecipazione Annamaria Cordova e l'assessore alla Semplificazione e innovazione Filippo Zanetti.
In anni in cui il bilancio dei settori cultura e turismo sono in sofferenza – ha premesso il vicesindaco Jacopo Bulgarini d'Elci – questo finanziamento rappresenta una grande boccata di ossigeno. In tempi di crisi, poter continuare ad investire con intelligenza in ambiti solo apparentemente accessori sul fronte della cultura, del turismo, dell'attrattività e della competitività, è infatti importante per aiutare l'economia cittadina non solo a resistere, ma a ricominciare a crescere. Vicenza è una start up tra le città turistiche. Proprio per questo, se vuole recuperare il tempo perduto, deve puntare con forza sull'innovazione”.Il progetto di Vicenza – ha aggiunto l'assessore Coppola – è stato premiato proprio perché ha colto gli aspetti innovativi del bando, coniugandoli con le forme tradizionali del sostegno al commercio. E' fondamentale che nella regione italiana con il maggior numero di turisti i centri storici rimangano vitali”.
Gli oltre 140 mila euro destinati al Comune serviranno dunque a cofinanziare una serie di interventi per il valore complessivo di 595 mila euro previsti in un ben più complesso programma integrato che il Comune di Vicenza ha proposto in partnership con Confcommercio, Confesercenti, Confartigianati, Confederazione nazionale artigianato, Confindustria, Coldiretti e Associazione piccoli industriali.
Comune e associazioni di categoria, secondo lo spirito del bando regionale, hanno infatti lavorato insieme alla redazione di un progetto strategico di “rigenerazione della città”, proprio a partire dal centro storico del quale promuovere un'immagine unitaria, in collaborazione con le attività commerciali e artigianali che lo caratterizzano.Da qui l'idea, accolta in toto dalla Regione, di individuare soluzioni per rendere Vicenza sempre più “smart city”, cioè sempre più capace di proporre spazi urbani che migliorino la qualità della vita di chi vive, lavora, visita il centro urbano. E la definizione di una serie di azioni concrete che puntano a questo obiettivo e che, appunto, hanno avuto il via libera regionale.
Nel dettaglio, il contributo regionale servirà a cofinanziare interventi tra i quali un'applicazione per smartphone che permetta al cittadino e al turista di usufruire di numerosi servizi, la realizzazione di nuovi pannelli e totem informativi che promuovano insieme la vocazione culturale e quella commerciale del centro, la promozione di eventi di qualità attraverso i quali, con la collaborazione delle sempre più numerose associazioni di cittadini e commercianti, venga valorizzata ciascuna zona “forte” della città storica, da piazza delle Erbe e contrà Lioy a corso Fogazzaro, da piazza Castello a piazza Duomo, la creazione di strumenti informativi periodici per la pubblicizzazione degli eventi.

Accanto alle strategie tradizionali – ha precisato a questo proposito l'assessore alla Semplificazione e innovazione Filippo Zanetti – abbiamo scelto di risvegliare la vocazione turistica della città attraverso le nuove tecnologie. Ben vengano, quindi, i pannelli informativi e i totem, ma giocheremo la nostra sfida soprattutto sulla diffusione del wifi, su un'applicazione per smartphone per promuovere e guidare ai servizi e alle bellezze di Vicenza che sarà pronta nel giro di qualche mese, su un portale interamente dedicato al turismo”.
In questo progetto – ha aggiunto l'assessore alla partecipazione Annamaria Cordova – grande attenzione viene data alla sinergia con le associazioni di residenti e commercianti che stanno nascendo in molte zone della città. Tra i cittadini c'è voglia di darsi da fare e dove si organizzano eventi di qualità i riscontri cominciano finalmente a vedersi, domenica dopo domenica”.
Fin dalle prossime settimane, in collaborazione con i partner del progetto integrato, il Comune aggiornerà nel dettaglio i progetti da realizzare grazie al cofinanziamento della Regione Veneto.

Galleria fotografica

Da sinistra: Marialuisa Coppola, Jacopo Bulgarini d'Elci, Filippo Zanetti e Annamaria Cordova

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza