Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

30/10/2013

Centri diurni per anziani, l'assessore Sala incontra i sindacati

“Tutti favorevoli all'accordo di programma che consentirebbe di evitare la gara. Ora serve il via libera della Regione”

La giunta comunale ha deliberato di prorogare per un periodo massimo di sei mesi le convenzioni per l'affidamento della gestione dei centri diurni per anziani non autosufficienti di villa Rota Barbieri e Bachelet all'IPAB di Vicenza, in attesa degli sviluppi dell'accordo di programma il cui avvio consentirebbe il trasferimento diretto della titolarità dei centri a IPAB come previsto dall'accordo stesso.
Il sindaco Achille Variati ha inviato il 16 ottobre una lettera al presidente della Regione Luca Zaia in cui chiede lo sblocco dell'accordo, già firmato dalla Regione. La lettera, inviata anche al commissario straordinario dell'IPAB Francesco Zantedeschi, ha evidenziato ancora una volta il comune interesse di IPAB e Comune di Vicenza di vedere concluso l'iter per l'approvazione dell'accordo anche per assicurare continuità a una  gestione dei servizi diurni che trova l'apprezzamento e la fiducia delle famiglie.
Oggi l'assessore alla comunità e alle famiglie Isabella Sala ha incontrato insieme allo staff dell'assessorato i sindacati per un confronto sul futuro dell'IPAB e in particolare sull'emergenza legata ai centri diurni per anziani.
"I sindacati hanno espresso, come anche le famiglie che abbiamo incontrato qualche settimana fa, la preoccupazione per un possibile cambio di gestione dei centri - evidenzia l'assessore - Abbiamo confermato ancora una volta la nostra convinta posizione che prevede una prosecuzione dell'accordo di programma senza se e senza ma, e in questo troviamo la piena adesione dei sindacati che, nell'accordo di programma, avevano salutato una visione strategica a lungo attesa che potesse assicurare una prospettiva solida a quella che hanno ricordato essere la più grande struttura dedicata agli anziani nel Veneto. L'IPAB è un patrimonio dell'intera città che dobbiamo conservare e valorizzare - conclude l'assessore - e l'accordo di programma rimane lo strumento per passare ai fatti. La firma dell'accordo permetterebbe inoltre di evitare la gara per i centri, come auspicato da tutti. Siamo certi che il governatore Zaia e il commissario Zantedeschi siano consapevoli di questa comune responsabilità nei confronti della popolazione anziana della nostra città e che presto venga data risposta alle questioni poste dal sindaco".

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza