Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

29/10/2013

Una delegazione della città gemellata di Annecy in visita a Vicenza

Tra le proposte per le attività 2014: realizzazione di corti, stage in azienda, iniziative per l'anniversario della Grande Guerra. Proseguiranno i soggiorni per studenti delle scuole superiori

Lo scorso fine settimana si è svolto in città l'incontro annuale di programmazione delle attività nell'ambito del gemellaggio tra le città di Vicenza ed Annecy, stipulato nel 1995.
La delegazione francese presente a Vicenza, composta dall'assessore ai gemellaggi e sviluppo turistico Jean-Claude Fabbian, dall'assessore all'istruzione Mireille Brasier, dai componenti la commissione gemellaggi Pierre Servet, Marie-Jeanne Gueguen, Jacques Mugnier e dai funzionari dell'ufficio gemellaggi Laurent Terrier e Nicole Betrix, ha incontrato nella mattinata di sabato 26 ottobre, a palazzo Trissino, il presidente del consiglio comunale Federico Formisano, in sostituzione del consigliere delegato ai gemellaggi Giancarlo Pesce, l'assessore alla partecipazione Annamaria Cordova e l'assessore alla formazione Umberto Nicolai e il consigliere comunale Gianpaolo Giacon.
Il sindaco Achille Variati, al termine dell'incontro, ha raggiunto la delegazione per un saluto e per uno scambio di idee sulle proposte di attività discusse nel corso della mattinata.
L'assessore all'istruzione Brasier ha confermato che anche per il 2014 saranno riproposti gli "incontri europei" per studenti delle scuole superiori, dal 30 luglio al 14 agosto, che prevedono, come di consueto, anche la partecipazione di giovani vicentini che dimostrano di gradire questo tipo di attività.
L'assessore Fabbian ha illustrato una innovativa proposta di collaborazione che dovrebbe coinvolgere le scuole primarie e le secondarie di primo grado di Vicenza. Si tratta di un'attività che le scuole primarie di Annecy svolgono già da oltre dieci anni e consiste nella realizzazione di corti di animazione della lunghezza di circa tre minuti,in cui la classe coinvolta racconta una storia precedentemente individuata e produce, con l'aiuto di esperti e dei loro insegnanti, un film in DVD. L'idea di estendere il progetto anche alle scuole vicentine è stata data agli amministratori di Annecy dalla ministra francese della cultura Filipetti, nel corso di un incontro avvenuto nell'ambito del festival del cinema di animazione di Annecy che costituisce da molti anni un'esperienza unica e di eccellenza per la città gemellata. Il progetto, dal prossimo anno scolastico 2014/2015, potrebbe essere avviato in via sperimentale in una scuola primaria pilota della città e seguito direttamente in fase di avvio da Daniel Bouillot, esperto in educazione, formazione, ricerca e progettazione strategica della società di Annecy CITIA – cité de l'imagine en mouvement - che da dodici anni lavora con le scuole della città a progetti di film di animazione. Gli amministratori francesi hanno anche espresso l'auspicio che una simile progettualità in futuro possa portare anche Vicenza ad organizzare un proprio festival del cinema di animazione.
E' stato discusso poi della possibilità che operatori ambulantidelle due città, che trattano le più diverse categorie merceologiche, possano essere reciprocamente ospitati in fiere e mercati programmati a Vicenza ed Annecy, per proporre i loro prodotti e far conoscere la città di provenienza.
Il 2014, inoltre, sarà l'anniversario dell'inizio della prima guerra mondiale in Europa.La città di Annecy, su proposta delle proprie associazioni combattentistiche, gemellate con quelle di Vicenza e Bayreuth, intende realizzare, nell'agosto 2014, un'esposizione di materiali e testimonianze della guerra, in particolare riferite ai soldati italiani e tedeschi.
Per tale iniziativa è stata chiesta la collaborazione del Museo del Risorgimento e della Resistenza di Vicenza.
Infine, è stato discusso un tema più volte trattato nel corso del tempo che riguarda la possibilità per giovani di Vicenza ed Annecy di svolgere stage lavorativi in aziende, studi profesisionali, servizi turistici ed organizzazioni delle due città. Si è deciso di approfondire tutti i diversi aspetti e le criticità per verificare la reale fattibilità di tali scambi lavorativi.
Nel corso del fine settimana, la delegazione francese ha incontrato anche gli assessori Antonio Dalla Pozza e Filippo Zanetti, oltre ai consiglieri comunali Everardo Dal Maso, Sandro Pupillo, Alessandra Marobin e Valter Bettiato Fava.


Galleria fotografica

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza