Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

28/10/2013

“Vicenza, trincea della grande guerra” quest’anno festeggia l’Unità nazionale a Tonezza

All'Ossario del Cimone

Da sabato 2 a lunedì 4 novembre Vicenza celebra la Festa dell’unità nazionale in occasione del 95° anniversario della Vittoria e della Giornata delle forze armate.

La celebrazione si colloca nell'ambito del Percorso della memoria 2012-2015 “Vicenza, trincea della grande guerra”, durante il quale vengono coinvolti, uno all'anno, i quattro sacrari della provincia di Vicenza: l'anno scorso l'Ossario del Pasubio, quest'anno l'Ossario del Cimone, l'anno prossimo il sacrario del Leiten di Asiago e nel 2015 il sacrario di Cima Grappa.

Il fitto programma di eventi, che l’amministrazione comunale propone in collaborazione con il CoESPU (Centro di eccellenza per le Stability Police Units dei Carabinieri), avrà inizio sabato 2 novembre alle 10 nella chiesa del cimitero maggiore in viale Trieste, con la messa in suffragio dei caduti promossa dall’Associazione nazionale famiglie Caduti e dispersi di guerra, celebrata dal Generale B. Monsignor Ezio Busato, presidente della Federazione provinciale di Vicenza dell'Istituto nazionale del Nastro Azzurro.

Domenica 3 novembre le celebrazioni si sposteranno a Tonezza del Cimone: il ritrovo dei partecipanti con le autorità e le associazioni combattentistiche è fissato per le 10.20 al municipio, da dove partirà la sfilata fino alla chiesa parrocchiale per la messa in suffragio dei Caduti celebrata da Monsignor Giuseppe Marcazzan; alle 11.10 sono in programma la deposizione della corona d'alloro al monumento ai Caduti, gli interventi del sindaco di Tonezza del Cimone Amerigo Dalla Via e del sindaco di Vicenza Achille Variati. A seguire, alle 11.30, è prevista la partenza per il sacrario del Monte Cimone, dove verrà deposta la corona d'alloro e dove farà il suo intervento il presidente provinciale dell'Associazione nazionale fanti, Attilio Gomitolo.

Lunedì 4 novembre le celebrazioni si chiuderanno a Vicenza, dove alle 10.15, al Tempio di S. Lorenzo, verrà celebrata la messa in suffragio dei Caduti, cui seguirà, alle 11, il trasferimento in piazza dei Signori per l'ingresso dei labari e dei gonfaloni non decorati, gli onori alla bandiera del Comune di Vicenza decorata con due medaglie d'oro al valor militare, l'ingresso della massima autorità, la lettura della motivazione della medaglia d'oro concessa al milite ignoto, gli onori ai Caduti, la lettura dei messaggi, gli interventi delle autorità e gli onori finali.

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza