Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

23/10/2013

Europeana 1914-1918, on line gli oggetti della Grande Guerra raccolti nei mesi scorsi

Forte Monte Maso

Sono stati pubblicati nel sito www.europeana1914-1918.eu/it, dopo un lungo lavoro di selezione, i risultati delle giornate di raccolta degli oggetti della Grande Guerra che si sono tenute in Italia nei mesi scorsi per il progetto “Europeana 1914-1918”.

Il Museo del Risorgimento e della Resistenza di Vicenza ha aderito al progetto "Europeana 1914 – 1918" ed è stato individuato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali come partner, insieme alla Fondazione del Museo Storico del Trentino e al Museo vicentino di Villa Guiccioli, per coordinare la campagna di raccolta delle memorie "digitali" della Grande Guerra.

I documenti presentati nel corso della giornata di raccolta a Forte Monte Maso nel maggio scorso sono stati messi in rete, insieme a tutti gli altri oggetti raccolti nelle altre città europee coinvolte, e accessibili a chiunque voglia esplorare gli oggetti e le storie, collegandosi al seguente link:

http://www.europeana1914-1918.eu/it

In particolare, la storia della slitta e del diario del soldato Briganti si possono leggere in:

http://www.europeana1914-1918.eu/it/contributions/6078

http://www.europeana1914-1918.eu/it/contributions/6269

 

Europeana è un innovativo portale web che apre l'accesso alle risorse digitali di musei, biblioteche, archivi d'Europa. Il progetto "1914 - 1918, storie di famiglia" è nato in Germania nel 2011 con l'obiettivo di raccogliere memorie e cimeli di famiglie coinvolte nella guerra: non solo quindi racconti e oggetti dei soldati al fronte, ma anche dei civili. Il progetto interessa oggi una decina di paesi europei tra cui Gran Bretagna, Belgio, Danimarca, Slovenia, Lussemburgo, Irlanda, nei quali dal 2012 è in corso una grande campagna di raccolta di documenti e testimonianze risalenti al conflitto per creare - in vista delle celebrazioni per il centenario - un archivio digitale della Prima Guerra Mondiale, dove le storie di coloro che hanno vissuto la guerra come soldati e come civili vengono recuperate, custodite e rese consultabili online.

Chiunque abbia una storia da raccontare o una testimonianza familiare legata al conflitto può dunque condividerla facendola confluire nel vastissimo archivio digitalizzato che ha raccolto finora 2.500 storie e 50.000 file digitali riproducenti oggetti familiari appartenuti ai protagonisti della Grande Guerra. A tal proposito sono state organizzate in tutta Europa delle giornate di raccolta o "collection day".

Uno dei tre "collection day" previsti in Italia si è svolto sabato 18 maggio a Forte Monte Maso di Valli del Pasubio (alle pendici del Monte Pasubio). Il pubblico ha portato lettere, diari, cartoline, fotografie, cimeli di guerra che sono stati fotografati e scansionati dal personale dello staff per essere caricati sul portale Europeana, e poi restituiti al proprietario. La giornata di Forte Maso ha fatto seguito ad una prima giornata che si è svolta a metà marzo a Forte Cadine presso Trento, e alla seconda in programma a Roma presso la Biblioteca Nazionale il 15 maggio.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza