Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

10/10/2013

La Polizia locale ferma un uomo in detenzione domiciliare e un altro senza patente

Individuato anche un veicolo con assicurazione falsificata

La polizia locale nella giornata di mercoledì 9 ottobre ha effettuato alcuni interventi che hanno manifestato delle irregolarità.
Una pattuglia in servizio nella serata di mercoledì 9 ha riconosciuto Ivan Dal Corno, vicentino di 45 anni, mentre percorreva via Medici in sella alla sua bicicletta e l'ha successivamente bloccato in contrà San Bortolo. L'uomo, già conosciuto per i suoi precedenti, risultava in detenzione domiciliare. E' stato quindi arrestato e custodito nei locali del Comando di contrà Soccorso Soccorsetto fino alla mattinata odierna; in attesa di giudizio previsto il 25 ottobre sarà detenuto in carcere.
L’uomo risulta essere stato arrestato e condannato dal tribunale di Vicenza per il medesimo reato di evasione qualche giorno fa.
Nel corso dell’operazione, inoltre, è stato trovato in possesso di alcune bottiglie di liquori risultate rubate poco prima al supermercato Prix Quality di via Monte Asolone.
Nel tardo pomeriggio dello stesso giorno, nel corso di un servizio di controllo di polizia stradale in via Rossini, una pattuglia ha fermato un’autovettura Renault con alla guida un cittadino albanese, H.G., di 31 anni residente in città. La prova alcolimetrica a cui è stato sottoposto ha dato come risultato un tasso alcolico superiore al limite di 0,5 g/l; inoltre era alla guida nonostante la sua patente straniera fosse stata precedentemente ritirata perché non convertita o sostituita con patente italiana. Il veicolo è stato quindi sottoposto a fermo amministrativo per tre mesi e il suo conducente è stato sanzionato amministrativamente con una multa di 1.525 euro. Quando otterrà nuovamente la patente di guida, questa gli verrà sospesa per almeno sei mesi e decurtata di 10 punti.
Ancora nella mattinata del 9 ottobre durante i controlli programmati nel territorio, in piazzale Bologna, gli agenti hanno verificato che un autocarro Renault, condotto da un cittadino nordafricano di 43 anni, E.F.H., residente in provincia, esponeva un contrassegno di assicurazione che risultava falso. Gli accertamenti hanno constatato che il documento esposto era effettivamente falso e che quindi il veicolo risultava privo di assicurazione. Il conducente è stato pertanto segnalato all’autorità giudiziaria in stato di libertà per la falsificazione, il veicolo è stato sequestrato con applicazione della sanzione amministrativa di 841 euro.
Infine, nella tarda mattinata, su richiesta di personale ispettivo AIM mobilità, gli agenti della polizia locale sono intervenuti nella zona di San Lazzaro. Nel corso dei controlli dei biglietti negli autobus AIM, una donna straniera era stata sorpresa priva del titolo di viaggio e nonostante la ripetuta richiesta da parte del personale di Aim, si era rifiutata di fornire le generalità al fine della contestazione della sanzione. La donna, di nazionalità nigeriana di 35 anni, N.P.N.,regolare in Italia, è stata quindi identificata dagli agenti e denunciata in stato di libertà per il rifiuto di fornire le proprie generalità a pubblici ufficiali.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza