Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

08/10/2013

Ici-Imu, stabiliti i nuovi valori venali in comune commercio per le aree edificabili

La giunta comunale ha stabilito stamattina i nuovi valori venali in comune commercio per le aree edificabili, ai fini del pagamento dell’imposta comunale sugli immobili (Ici) e dell'Imposta municipale unica (Imu).

Non sono tariffe – tiene a precisare l'assessore alle risorse economiche Michela Cavalieri -, ma valori di riferimento per le aree edificabili che aiutano a indirizzare i contribuenti in un'ottica di trasparenza. È dunque uno strumento operativo che serve a limitare il più possibile il numero dei contenziosi: è la legge infatti che consente di autolimitare il potere di accertamento da parte del Comune, mediante una delibera di competenza della giunta che definisca periodicamente i valori venali in comune commercio per le aree edificabili. Dunque, il contribuente che paga l’imposta sulla base di un valore non inferiore a quello fissato dalla delibera, non potrà essere accertato dall’amministrazione”.

L'ultima delibera risale al 2010 – continua Cavalieri -, ma da allora è stato adottato il Piano degli interventi, che ha ridisegnato tutto il territorio comunale. Inoltre, sono stati adeguati i valori di riferimento per renderli il più possibile congrui alla realtà immobiliare della città, rivedendoli al ribasso in quelle zone che maggiormente hanno risentito della stagnazione del mercato immobiliare”.

Quanto al metodo di calcolo dei valori venali in comune commercio per le aree fabbricabili, la normativa stabilisce che si tenga conto della zona territoriale di ubicazione, dell’indice di edificabilità, della destinazione d’uso consentita, degli oneri per eventuali lavori di adattamento del terreno necessari per la costruzione, dei prezzi medi rilevati sul mercato dalla vendita di aree aventi analoghe caratteristiche.

Il territorio comunale risulta quindi suddiviso in sei zone omogenee in relazione alla loro ubicazione più o meno periferica rispetto al centro storico. Alle sei zone così individuate sono sovrapposti i fogli catastali comunali per consentire al contribuente di individuare in modo semplice e puntuale la zona a cui appartiene l‘area di suo interesse e, conoscendo la sua destinazione urbanistica, il valore da applicare.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza