Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

07/10/2013

Pedibus: domani l'avvio del servizio alla scuola primaria di Laghetto

Con gli assessori Nicolai e Balbi

Domani, martedì 8 ottobre, alle 7.40, verrà dato avvio a Laghetto al servizio “Pedibus” per l'anno scolastico 2013-2014. Per l'occasione poi, in due delle tre linee i bambini “viaggeranno” con gli assessori alla formazione Umberto Nicolai, da una parte, e alla cura urbana Cristina Balbi, dall'altra.

I bambini avranno ciascuno un palloncino gonfiato ad elio del colore della propria linea (blu, verde e giallo) e arriveranno a scuola alle 8, dove il percorso si concluderà con un canto e l’intervento degli assessori.

Lo scorso anno scolastico i bambini che hanno utilizzato il pedibus sono stati complessivamente una settantina, con una diminuzione stimata in circa 50-60 auto che transitavano nei pressi della scuola per accompagnare i bambini.

Il Pedibus quindi intende da un lato coinvolgere sempre più bambini a partecipare, dall’altro sensibilizzare anche le altre scuole della città nell'attivazione di programmi per la promozione della mobilità sicura e sostenibile casa-scuola.

Il Pedibus infatti è una realtà in molti paesi del mondo e inizia a diffondersi anche in Italia. È il modo più sicuro, ecologico e divertente per andare e tornare da scuola, grazie alla disponibilità di genitori o adulti: l’obiettivo è riabituare le persone a fruire della città a piedi e con altri mezzi più sostenibili e di incentivare l’attività motoria.

Il pedibus, in sostanza, è un autobus che va a piedi: è formato da una carovana di bambini che vanno a scuola in gruppo, sotto la guida di due adulti: un “autista” davanti e un “controllore” che chiude la fila. Gli adulti coinvolti possono essere genitori, nonni o volontari di associazioni, come l'anno scorso quando a Laghetto il gruppo alpini del quartiere ha collaborato al servizio.

Come un vero autobus di linea, parte da un capolinea e seguendo un percorso stabilito raccoglie i passeggeri alle “fermate” predisposte lungo il cammino, rispettando l’orario prefissato. Il pedibus ha autisti, controllori, fermate, un percorso, orari fissi ed un regolamento da seguire. Viaggia con il sole e con la pioggia e tutti i partecipanti (bambini e accompagnatori) indossano un gilet rifrangente fornito dal Comune. Lungo il percorso i bambini possono chiacchierare con i loro amici, imparare cose utili sulla sicurezza stradale e guadagnare un po’ di indipendenza.

Le linee poi portano a scuola gli studenti in tempo per l’inizio delle lezioni con zero emissioni inquinanti e offrendo opportunità di movimento, occasioni per stare assieme ai compagni e di esplorare il proprio quartiere da vicino.

Il pedibus della scuola di Laghetto è il frutto di un percorso di progettazione partecipata che ha coinvolto l’amministrazione comunale, insegnanti e genitori, esperti, professionisti e psicologi sui temi della mobilità, sul rapporto tra spostamenti autonomi e sviluppo del bambino, sulla necessità del movimento nell’infanzia e sulla sostenibilità dei trasporti, per poi arrivare alla predisposizione di itinerari, percorsi e fermate.

Non va dimenticato, infine, l’aspetto dell’aumento di solidarietà tra genitori che, a turno, accompagnano i bimbi propri e degli altri a scuola, oltre alla costruzione di una buona rete di rapporti tra gli abitanti del quartiere.

Il pedibus di Laghetto coinvolge soprattutto bimbi e famiglie residenti nell’area della scuola, ma non è precluso agli studenti che provengono fuori quartiere: basta che un genitore li accompagni alla fermata scelta e da lì partono con il gruppo.

Documenti allegati

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza