Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

30/09/2013

Artisti di strada: fino al 31 ottobre esibizioni senza autorizzazione in tutta la città

Prorogata l'ordinaza. Bulgarini d'Elci: “E' l’ennesimo segnale che l’amministrazione vuole dare per portare vicentini e turisti a vivere Vicenza anche dopo la stagione estiva”

È prorogata al 31 ottobre l'ordinanza che consente a ballerini, musicisti, giocolieri, mimi, madonnari, ritrattisti e saltimbanchi di esibirsi in tutto il territorio cittadino senza bisogno di autorizzazioni.

L’ordinanza del sindaco si è rivelata molto positiva perché ha portato la città a diventare sempre più allegra, musicale, viva – commenta il vice sindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d’Elci -. Gli artisti di strada rappresentano un’attrattiva non solo per turisti e visitatori, ma anche per i vicentini e i loro bambini che dimostrano di apprezzare sempre di più questi spettacoli. Mese dopo mese è aumentata non solo la quantità degli artisti, ma anche la qualità delle esibizioni che hanno come scenario i bellissimi scorci del centro storico di Vicenza. Come l’apertura della terrazza della Basilica, come il Summer Village a Campo Marzo, ora anche l’ordinanza per gli artisti di strada viene prolungata fino a fine ottobre: è l’ennesimo segnale che l’amministrazione vuole dare per portare vicentini e turisti a vivere la città anche dopo la stagione estiva”.

Introdotta nell'agosto 2012, infatti, per contribuire allo sviluppo culturale, sociale e turistico della città, l'ordinanza sindacale autorizza lo svolgimento di attività artistiche gratuite che prevedono solo una raccolta di offerte “a cappello” dalle 9 alle 14 e dalle 15.30 alle 23 con alcune limitazioni: non è possibile infatti esibirsi nelle vicinanze di luoghi di cura, case di riposo, ospedali e scuole durante lo svolgimento dell'attività didattica, o di luoghi di culto durante le funzioni religiose.

Nel caso si dovessero manifestare comportamenti vietati, considerata la temporaneità dell'ordinanza, i trasgressori verranno solamente informati dalla polizia locale che li inviterà a cessare il comportamento vietato. Se non si dovessero attenere a quanto indicato, potranno incorrere in una sanzione compresa tra i 25 e i 500 euro.

Maggiori informazioni e il testo dell'ordinanza sono scaricabili da questo sito nelle pagine Commercio e attività produttive.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza