Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

24/09/2013

Domenica senz'auto: i risultati di una giornata di successo tra ambiente, sport e cultura

Complici il bel tempo e le miti temperature, la domenica senz'auto andata in scena a Vicenza due giorni fa è stata un grande successo. Circa 35 mila le persone (molte anche dall'hinterland) che si sono riversate a piedi, in bici o in bus nel cuore della città che per un giorno, dalle 10 alle 18, è rimasto completamente libero dal traffico.

Nutrito del resto il programma di iniziative messe a punto dal Comune di Vicenza grazie ad Aim Vicenza, che ha offerto il servizio autobus e bus navetta gratuito per i cittadini; Latterie Vicentine che ha organizzato a proprie spese l'area “Passeggiando in fattoria” a Campo Marzo; ad Acque Vicentine che ha distribuito bicchieri d'acqua e a numerose associazioni, come Tuttinbici, Cicletica, Wwf, Italia Nostra, Amici dei parchi, Civiltà del verde, Cooperativa insieme, Babybuskers, Legambiente; con il prezioso sostegno di Italwin e Velocity. La giornata ha inoltre potuto contare su 60 persone - tra alpini, protezione civile, polizia locale e nonni vigile - che hanno presidiato i varchi del perimetro dell'area interdetta alla circolazione.

È la dimostrazione che quando le iniziative nascono con finalità ambientali – commenta soddisfatto l'assessore alla progettazione e sostenibilità urbana Antonio Dalla Pozza - diventano comunque poi occasioni per scoprire un modo diverso di vivere la città. Una città che in queste occasioni dà sempre il meglio di sé, con ricadute positive anche le attività commerciali. Per questo ci auguriamo che si aggiungano più sponsor alle prossime edizioni”.

L'assessore Dalla Pozza approfitta poi del bilancio ex post della giornata per fare il punto anche sugli inquinanti atmosferici: “Che le domeniche senz'auto non servano a niente è vero fino ad un certo punto – dichiara -: i dati Arpav registrati ieri dalle centraline posizionate in città evidenziano un calo dei valori, in particolare per il diossido di azoto e l'ossido di carbonio, in corrispondenza dell'inizio del divieto di circolazione; valori che poi tornano a salire a parire dalla fine del blocco del traffico. Se pensiamo dunque che si registrano differenze in una giornata estiva e ventilata come quella del 22 settembre scorso, in cui non funzionano gli impianti di risaldamento né grossi impianti termici industriali, figuriamoci in una giornata di dicembre o gennaio, quando i livelli di inquinamento sono notoriamente molto più elevati”.

Restando in tema, domenica scorsa sono state 24.400 circa le persone trasportate dai bus Aim, cioè quattro volte le persone trasportate in una domenica standard di settembre, e i parcheggi di interscambio (centrobus), tra le 8.30 e le 18, hanno registrato 844 ingressi al Cricoli, 366 al Dogana e 962 al Bassano, con il tutto esaurito alle 16.30.

Passando alle varie iniziative coordinate dal Comune per rendere la città ancora più appetibile in una giornata senza veicoli a motore in circolazione, “Puliamo il mondo”, l'iniziativa nazionale di Legambiente che per la prima volta è entrata all'interno di un quartiere, ha visto la partecipazione di oltre 60 volontari che, in zona Pomari, hanno raccolto 185 chili di rifiuti abbandonati.

I babybskers invece hanno dato vitalità e colore alle piazze del centro storico coinvolgendo nei loro spettacoli almeno 4 mila bambini. Nel frattempo sono state 107 le persone che hanno visitato il monastero benedettino di S. Pietro guidati da Italia Nostra.

Al Vi-BiciPark di ponte S. Paolo poi sono state effettuate 102 marcature di biciclette in funzione antifurto, esaurendo così tutte le prenotazioni disponibili dopo appena un'ora dall'attivazione del servizio.

Straordinario anche il successo di “Passeggiando in fattoria”, il grande stand allestito in Campo Marzo da Latterie Vicentine, che si stima abbia attratto almeno 20-25 mila persone, trasformandosi in un paradiso per i bambini.

E poi ci sono state tutte le discipline sportive abbinate all'evento “Camminando fra gli sport”. “Da quando abbiamo abbinato la manifestazione alla domenica senz'auto – evidenzia l'assessore alla formazione Umberto Nicolai – abbiamo riscontrato un successo incredibile. Soprattutto per le numerose associazioni sportive che hanno così modo di mettersi in vetrina per un giorno raccogliendo un sacco di iscrizioni per la stagione che inizia. Domenica scorsa poi è andata talmente bene la giornata che in tanti ci han chiedono perchè non si fa più spesso”.

Solo a Campo Marzo sono state almeno 130 le associazioni sportive che han dato luogo a dimostrazioni ed esibizioni, grazie anche a 6 palchi allestiti, di cui uno nell'esedra di viale Roma, con grande riscontro di pubblico anche per la Festa dell'Aquilone dei gruppi “I care” di don Massimiliano Bernardi. Ma lo sport è stato protagonista anche a Parco Querini, dove 10 associazioni che promuovono la filosofia orientale del benessere del corpo, della mente e dello spirito si sono esibite in particolare sul palco posizionato a Porta Papa.

Circa 500 poi i partecipanti della Marcia delle 7 porte con partenza dal Giardino Salvi e grande successo di pubblico anche per gli spettacoli di danza (flamenco, danza indiana, breakdance, hip hop...) andati in scena piazza Matteotti con l'associazione Fuente Flamenca in collaborazione con Maya Dance e Silicon Kafe.

Soddisfatto della giornata anche l'assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d'Elci: “E' estremamente positivo – commenta - che anche l'offerta culturale della città abbia avuto un buon riscontro tra visite a monumenti e musei, e partecipazione alle iniziative pensate ad hoc per la giornata”. Basti pensare al Teatro Olimpico che ha registrato 1.637 visitatori in totale (6-700 circa quelli standard), di cui 1.040 residenti a Vicenza e provincia (ingresso gratuito), o al Museo naturalistico archeologico con 177 ingressi (di cui 41 bambini) e circa 60 spettatori ai chiostri per lo spettacolo teatrale “Italy: trame e radici migranti”, cui aggiungere il buon riscontro di pubblico per l'iniziativa “L'orto fuori suolo” organizzata in piazza dei Signori con esempi di coltivazione fuori terra di ortaggi e piante aromatiche. Tutti esauriti poi i 100 posti per assistere allo spettacolo teatrale “Il burbero benefico” di Carlo Goldoni organizzato alle 18 nel cortile di Palazzo Trissino. Giornata superlativa infine per i 1.251 che hanno avuto accesso alla terrazza della Basilica Palladiana.

Documenti allegati

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza