Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

04/09/2013

Scuolabus: accordo con Ftv per servire le linee delle medie Mainardi e Trissino

Il Comune affida ad Ftv (Ferrovie e tramvie vicentine) il servizio di trasporto scolastico da e per le scuole secondarie di primo grado Trissino (linee 3 e 4: zona Laghi e zona Marosticana-Polegge) e Mainardi (linea 8: Saviabona).

La novità è stata presentata questa mattina a palazzo Trissino dall'assessore alla formazione del Comune di Vicenza, Umberto Nicolai, da Attilio Schneck e Dino Secco, commissario straordinario e capo di gabinetto della Provincia, e Paolo Ronzani, dirigente di Ftv, la società di trasporto pubblico locale a partecipazione pubblica di cui è socio lo stesso Comune.

L'accordo siglato stamattina con Ftv – valido per quattro anni scolastici, dal 2013 al 2017 – è stato raggiunto dopo che al Comune è andata deserta l'ultima gara per affidare il servizio scuolabus per gli utenti che risiedono in aree del territorio comunale prive o scarsamente servite dal trasporto pubblico. La gara pubblica aveva permesso infatti l'assegnazione di sole due linee sulle dieci previste, motivo per cui è poi seguita una serie di procedure negoziate per garantire il servizio fin dall'inizio del nuovo anno scolastico, giovedì 12 settembre.

Sono tempi in cui si deve ormai stringere su tutto – ha spiegato Nicolai –, anche sul trasporto scolastico, pur andando incontro alle famiglie in questo lungo periodo di crisi economica. Per questo abbiamo cercato, durante l'estate, di trovare ditte che ci garantissero il servizio a prezzi bassi in modo da destinare i risparmi alle trasferte che le scuole organizzano durante l'anno scolastico ai musei o agli impianti sportivi della città per particolari attività didattiche”.

Nel dettaglio, sono state affidate alla Autoservizi Bagnara la linea 2 (da Casale per la primaria Negri, la scuola dell'infanzia di Casale e la secondaria di primo grado Maffei) e la linea 5 (dalla Riviera Berica per la secondaria di primo grado Maffei e le primarie Pertile e De Amicis); all'Autoservizi Ambrosini la linea 6 (secondaria di primo grado Calderari) e la linea 7 (primaria Cabianca); alla Cooperativa Tassisti Vicentini (Cotavi) la linea 9 (disabili della secondaria di primo grado Scamozzi) e la linea 10 (secondaria di primo grado Calderari). Per quanto riguarda poi la linea 1 (scuola dell'infanzia Agazzi, primaria Pertini e secondaria Scamozzi) dovrà essere ripetuta la gara ad evidenza pubblica: nel frattempo il servizio verrà affidato in proroga al precedente gestore, Della Valle Autoservizi.

Le tre linee mancanti, infine (3, 4 e 8), vengono coperte dall'accordo trilaterale con Provincia ed Ftv per un costo, tra il 2013 e il 2017, di 278.388 euro.

È una teoria che da sempre porto avanti - afferma Schneck - e che oggi traduciamo in pratica: la necessità di integrare i servizi pubblici in modo da renderli più efficienti a prezzi contenuti. Questo significa ottimizzare il nostro lavoro a tutto vantaggio della comunità. E a tutto vantaggio, in questo specifico caso, degli studenti e delle loro famiglie, perchè a tutti i ragazzi deve essere garantita la possibilità di studiare pesando il meno possibile sulle spalle dei genitori. Quello di oggi, in ogni caso, è solo un piccolo passo in un percorso ben più lungo nella strada dell'integrazione dei servizi che deve essere obiettivo primario delle amministrazioni pubbliche nei prossimi anni, al fine di tagliare gli sprechi e razionalizzare le spese”.

Siamo riusciti a proporre un prezzo particolarmente basso – ha spiegato Ronzanigrazie ad una nuova distribuzione dei carichi di lavoro e alla disponibilità del personale. Nulla esclude poi che, se si proseguirà su questa strada con il Comune, potremo dotarci di mezzi adatti per percorre alcune strade periferiche che risultano inadatte ai nostri mezzi attuali, lunghi 12 metri e della portata di 18 tonnellate”.

La complessa operazione portata avanti nel corso dell'estate dall'assessorato alla formazione ha permesso al Comune un risparmio di gestione di circa 40 mila euro rispetto all’appalto precedente, somma che – come ha spiegato da Nicolai - verrà reinvestita in trasporti per le scuole cittadine, per uscite funzionali all’ampliamento dell’offerta formativa.

Nel complesso la spesa totale del Comune per il servizio scuolabus negli anni scolastici 2013-2017 sarà di 176 mila euro annui (iva compresa). Per i circa 300 alunni serviti, le tariffe per le famiglie a copertura dei costi del servizio (un terzo), sono state confermate senza alcun aumento: 105,80 euro da pagare entro il 10 settembre per settembre, ottobre, novembre e dicembre 2013; 86,25 euro da pagare entro il 31 dicembre 2013 per gennaio, febbraio e marzo 2014; 67,30 euro da pagare entro marzo 2014 per aprile, maggio e giugno 2014; e infine, per la sola scuola dell’infanzia, 86,25 euro da versare entro marzo 2014 per aprile, maggio e giugno 2014.

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza