Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

17/05/2013

Ore 18.44 - Maltempo, tutti i numeri dell’emergenza

Il sindaco ringrazia tutti coloro che hanno lavorato per la sicurezza della città

Sono stati più di 10.000 i sacchi di sabbia distribuiti alla popolazione durante l’allarme maltempo nei 10 luoghi attrezzati, oltre a 95 tonnellate di sabbia portate direttamente sul posto, 55 tonnellate a Ponte degli Angeli e 40 in viale Trento.

Questo uno dei dati più significativi di un’emergenza maltempo che, in due giorni, ha coinvolto, tra impiegati e tecnici comunali, agenti della polizia locale, società partecipate, protezione civile comunale e cittadini volontari, quasi 350 persone, senza contare l’attività del centro operativo della Prefettura e il prezioso intervento assicurato da vigili del fuoco, polizia di stato, guardia di finanza, croce rossa e protezione civile provinciale.

Il sindaco, al termine dell’emergenza, ha ringraziato a nome dell’amministrazione comunale tutte le persone che hanno lavorato giorno e notte per la sicurezza della città.

I soli dipendenti del Comune di Vicenza impegnati in turni nei numerosi servizi sono stati 256 tra ieri e oggi.

L’urp e il centralino della polizia locale hanno raccolto complessivamente 2154 richieste di intervento.

Il settore servizi sociali ha monitorato 273 situazioni di fragilità già note. In tre casi è stato necessario trasferire i residenti di altrettante abitazioni in luoghi più sicuri. Si tratta di due anziani, uno con casa allagata, l’altro con casa a rischio, che sono stati portati all'Ipark di Parco Città e che potrebbero rientrare nelle loro abitazioni presumibilmente la settimana prossima. In via Colombaretta una famiglia composta da tre persone è stata invece accompagnata in un albergo dove rimarrà per una settimana prima di rientrare a casa. E’ stato necessario l’intervento della protezione civile per farli uscire dall’abitazione allagata.

I servizi sociali si sono infine occupati del trasferimento precauzionale all’albergo cittadino di 33 persone ospiti della Caritas di contrà Torretti.

Sono state 19 le squadre della protezione civile impegnate sul territorio con 19 mezzi, 42 le motopompe impiegate, 53 i volontari che oggi si sono presentati all’appello del Comune.

AIM, con le proprie società, ha destinato specificamente alle attività straordinarie richieste dalla emergenza meteo di ieri e della notte, oltre 50 addetti e numerosi mezzi come camion e ragni. Il personale incaricato di assicurare i servizi è stato impegnato prima di tutto nel presidio del Centro di controllo reti, del centralino di san Biagio (24 ore su 24), del magazzino della sede di AIM AMCPS di sant'Agostino. Sono stati gestiti e monitorati i 10 punti di distribuzione dei sacchi, sono stati posizionati cartelli e transenne, sono stati verificati gli impianti tecnologici ed energetici delle società del Gruppo.

Operativamente, sono stati distribuiti oltre 10 mila sacchi di sabbia, sono state depositate 55 tonnellate di sabbia in piazza XX Settembre e 40 tonnellate in viale Trento, mentre è stata mantenuta una scorta minima di 2 mila sacchi presso il magazzino. Sempre AMCPS ha provveduto a posizionare oltre 100 transenne  e 50 cartelli su strade e punti interessati da allagamenti localizzati.

AIM Reti è intervenuta con 5 addetti in zona Valmarana di Altavilla Vicentina per mettere in sicurezza una condotta di gas a seguito del noto smottamento stradale. Entro questa sera saranno posati oltre 100 metri di tubazione provvisoria protetta e ripristinato il servizio per le 12 utenze interessate Anche in Riviera Berica è stata segnalata una piccola fuga di gas, molto contenuta e ben localizzata: nessuna interruzione alla fornitura e in serata è previsto il ritorno alla normalità. Nell’ambito della rete elettrica, è stata messa in sicurezza la centrale di Lobia; è stata riattivata nell’arco di un paio d’ore la linea in zona Ca’ Perse dopo che un albero era caduto sui fili elettrici; infine, questa mattina alle 6.00, è stato definitivamente risolto un problema su una linea interrata in bassa tensione su via Picuti (laterale di via Pizzocaro) ripristinando la fornitura a 4 condomìni.

AIM Ambiente ha lavorato per tutto il giorno e la notte portando a termine una quindicina di interventi con il braccio meccanico (ragno) e rimuovendo dai ponti cittadini oltre 120 quintali di ramaglie. Anche nella giornata odierna, oltre alla ordinaria attività, 25 operatori e 4 tecnici sono stati destinati ad attività di igiene ambientale straordinaria.

AIM Mobilità ha retto l’urto dell’emergenza nonostante le molte limitazioni e deviazioni: al momento a causa del noto movimento franoso, è sospeso il servizio da e per il lago di Fimon assicurato dalla linea 13; a causa di allagamenti sono sospese le fermate della linea 4 di viale S. Agostino comprese tra Via Della Tecnica e Via Del Lavoro. E’ stato invece ripristinato il collegamento con Nogarazza e Valmarana. Sulla linea 1, le corse dirette al capolinea di Torri di Quartesolo limitano il percorso alla fermata di Via Roma (pasticceria Busato) e la circolare effettua il servizio transitando per la Tangenziale Sud.

Acque Vicentine, a sua volta, ha messo in campo 40 persone, oltre alle gestione di 5 fondamentali motopompe.

Galleria fotografica

I volontari I volontari

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza