Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

27/03/2013

Fidas, gemellaggio Vicenza-Lecce: il sindaco Variati ha consegnato una targa commemorativa

Sette pullman con circa 350 donatori provenienti da 66 Comuni della provincia di Vicenza dal 5 all’8 aprile ricorderanno a Lecce lo storico gemellaggio suggellato nel 1983, quando la Puglia attraversava una particolare emergenza sangue determinata dalla talassemia, particolarmente diffusa in quel territorio. Il “Pullman della solidarietà” è un evento patrocinato dalla Regione del Veneto, dal Comune di Vicenza e che ha ottenuto la medaglia di riconoscimento del Presidente della Repubblica, che ha l’unico scopo di rinsaldare l’amicizia tra Fidas Vicenza e Fidas Leccese, dato che nel corso degli anni il Salento ha raggiunto la piena autonomia in fatto di fabbisogno di sangue e rappresenta una delle aree zelanti e capaci di dimostrare una straordinaria solidarietà. “Quello del 1983, con un treno speciale con 750 donatori di sangue Fidas Vicenza – spiega il presidente provinciale Fidas Vicenza Mariano Morbin - fu un gemellaggio che ricordiamo non solo per il dono del sangue, ma per lo straordinario valore sociale, morale e culturale. La grande amicizia e stima tra Fidas Vicenza e Fidas Leccese è proseguita e si è consolidata negli anni. Lo testimonia la rinnovata partecipazione a distanza di trent’anni”. Il ricordo di quel gemellaggio indimenticabile, infatti, è ancora nella memoria e nel cuore di chi ha partecipato; l’accoglienza e la generosità dei donatori di Fidas Leccese e di tutta la comunità salentina sono state straordinarie. Significativo ed importante il gesto del sindaco di Vicenza Achille Variati di consegnare una targa commemorativa per il gemellaggio. “I donatori di sangue della Fidas non danno solo un contributo concreto alla singola persona che ne ha bisogno – commenta il sindaco Achille Variati - ma sono anche un grande esempio di partecipazione attiva al benessere della comunità. Dei donatori di sangue è facile ricordarsi quando siamo in ospedale ed abbiamo bisogno di una trasfusione, o ne hanno bisogno i nostri parenti, gli amici, le persone che amiamo e che in quel momento stanno male. I donatori sono però da ringraziare non solo nel momento del bisogno, ma sempre perché il loro è un gesto dettato da un solo interesse: quello per la vita, per la salute del prossimo che nemmeno si conosce, per il bene della comunità. Il loro impegno costante è un contributo fondamentale nel momento del bisogno. Ma è anche qualcosa di più: è la dimostrazione che in una società in cui l’individualismo e gli interessi personali sembrano dominare, c’è ancora chi ama fare qualcosa per gli altri senza chiedere vantaggi personali. E come sindaco voglio esprimere il mio ringraziamento personale, quello dell’Amministrazione, e anche a nome dei cittadini, a questo “esercito” di donatori generosi che con il loro contributo difendono la salute della nostra comunità”. Entusiasta il presidente provinciale di Fidas Lecce, Italo Gatto conclude: “nonostante la distanza siamo accomunati dal grande spirito della solidarietà, che ci permette di fare grandi cose. E pensare che è nata quasi per caso. La presidente di allora aveva voluto invitare i vicentini, come segno di riconoscimento per quello che stavano facendo: la Fidas Vicenza era nata prima di noi, avevano all'attivo molte donazioni, erano presenti sul territorio”. L’arrivo in Salento è fissato per la sera del 5 aprile, dopo il saluto con Fidas Leccese, i donatori di Fidas Vicenza verranno accolti in più strutture alberghiere della provincia. Sabato 6 aprile dalle 8 alle 11 è prevista una donazione di sangue collettiva nelle sedi delle sezioni locali; dalle 11.30 alle 20 ci sarà uno spazio condiviso con le sezioni ospitanti. Domenica 7 aprile è la giornata più importante: alle 9 ci sarà il raduno di tutti i donatori a Gallipoli presso il grande parcheggio Cappuccini; alle 9.30 ci sarà la sfilata per corso Italia e corso Roma; alle 10.30 i donatori assisteranno alla celebrazione della santa messa in piazza Aldo Moro ed alle 11.30 la cerimonia ufficiale, durante la quale interverranno: Francesco Errico, sindaco di Gallipoli; Antonio Gabellone, presidente della Provincia di Lecce; Mariano Morbin, presidente provinciale Fidas Vicenza; Italo Gatto, presidente provinciale Fidas Lecce; Aldo Ozino Caligaris, presidente nazionale Fidas. Alle 12.30 è previsto il rientro nei rispettivi alberghi ed alle 16 ogni sezione Fidas ospitante ha organizzato qualche evento per il tempo libero. Alle 20 ci sarà una cena di gala a Nardò, nella "Villa Tabor", in località Cenate.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza