Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

21/12/2012

Strade commerciali, raggiunta l'intesa tra Comune e Confcommercio

In arrivo il parcheggio all'Anconetta e corsia riservata ai bus per tre ore al giorno in viale Verona

L'amministrazione comunale ha tutto l'interesse che gli assi viari di viale Anconetta - viale Trieste e viale S. Lazzaro - viale Verona rimangano le grandi strade commerciali che sono, anche in tempi difficili come questi”. Lo ha subito ribadito il sindaco Achille Variati, questa mattina a palazzo Trissino, illustrando gli accordi raggiunti con Confcommercio sulla questione dei parcheggi lungo le due importanti arterie, nell'ambito delle modifiche alla mobilità decise dall'amministrazione in coerenza con il piano urbano della mobilità. A testimonianza dell'intesa raggiunta, a fianco del sindaco c'erano Luca Stragapede, funzionario di Confcommercio, e i presidenti dell'associazione a capo della circoscrizione 6 (viale Verona-viale S. Lazzaro), Nicola Piccolo, e della circoscrizione 4 (viale Anconetta- viale Trieste), Fabrizio Cristofani.

La grande preoccupazione – ha ricordato Variati - era che la realizzazione delle piste ciclabili o delle corsie preferenziali per il trasporto pubblico locale potessero danneggiare le attività economiche. Di qui il confronto, anche acceso, che ne è seguito, al punto che sembrava impossibile trovare un accordo. E invece, lavorando sodo e incontrandoci più volte, ce l'abbiamo fatta”.

L'associazione ha assai apprezzato l'operato del sindaco – ha sottolineato Stragapede -, che non si è fermato ai progetti su carta, ma è venuto anche di persona sul posto, confrontandosi praticamente con ciascun negoziante. Solo così infatti abbiamo potuto trovare assieme le soluzioni di cui ora siamo soddisfatti”.

Superate alcuni frizioni iniziali – ha dichiarato Piccolo -, abbiamo constatato una grande disponibilità e sensibilità da parte del sindaco e dei suoi collaboratori nel trovare un compromesso tra le esigenze del trasporto pubblico locale e quelle delle attività commerciali”.

Anche noi dell'area Anconetta-viale Trieste siamo molto soddisfatti – ha aggiunto Cristofani -. Certo, all'inizio eravamo sul piede di guerra, perché i cambiamenti, si sa, spaventano sempre. Col tempo invece siamo riusciti a collaborare e ad ottenere buoni risultati”.

Per quanto riguarda viale Anconetta e viale Trieste, il sindaco ha annunciato stamane che la giunta ha approvato nei giorni scorsi il primo stralcio del progetto del parcheggio da realizzare a ridosso del passaggio a livello, per salvaguardare il numero complessivo dei posti auto oggi disponibili nell'area. “In questo modo – ha spiegato Variati - l'amministrazione potrà passare all'esproprio per pubblica utilità, cui seguirà la procedura d'urgenza. Purtroppo infatti non siamo giunti ad un accordo bonario con la proprietà, che chiedeva il doppio del valore di mercato. Pertanto, solo dopo la realizzazione del parcheggio, e quindi verosimilmente non prima di quattro mesi, tracceremo come da accordi la corsia preferenziale per il trasporto pubblico locale”.

Dunque, se nella parte di sinistra in entrata alla città, sono stati “cesellati” una serie di parcheggi davanti ai negozi, considerando anche la tipologia delle singole attività e assicurando sempre la successione marciapiede - pista ciclabile – parcheggio – corsie di marcia, affinchè i parcheggi proteggano la pista ciclabile, non verrà invece toccata la strada nella parte a destra, in uscita, perchè lì nascerà la corsia riservata alla Lam, e comunque solo dopo la realizzazione del parcheggio prima delle sbarre. Il primo stralcio - da 190 mila euro sui 300 mila complessivi (Iva compresa) - interverrà su un'area di quasi 1000 metri quadrati verso viale Trieste e servirà a ricavare i primi 28 posti auto. L'area verrà illuminata da due torri faro e risulterà dotata di segnaletica verticale. L'intervento verrà però completato solo con il secondo stralcio, che andrà ad interessare la fascia dell'acquedotto di Padova e la porzione di terreno a ridosso della linea ferroviaria per un totale di altri 500 metri quadrati circa, utili a tracciare gli ultimi 16 stalli di sosta. Nel secondo stralcio è inoltre prevista un'integrazione dell'illuminazione e la tracciatura della segnaletica orizzontale. “Alla fine quindi – ha evidenziato il sindaco -, non solo in viale Trieste i posti verranno sostanzialmente confermati, ma con questo nuovo parcheggio si conteranno addirittura una ventina di posti in più rispetto ad oggi”.

In viale S. Lazzaro e viale Verona, è stata invece raggiunta un'intesa basata su un sistema sperimentale a livello nazionale: nella settimana tra il 7 e il 14 gennaio infatti entrerà a regime la corsia preferenziale per i bus dopo il cavalcavia Ferreto de Ferreti. Ma solo per tre ore al giorno: dalle 7 alle 9 e dalle 17 alle 18, che corrispondono alle due fasce orarie in cui i bus accumulano i maggiori ritardi. In questo momento è in fase di installazione la segnaletica fissa e un pannello a prismi rotanti che segnalerà agli automobilisti se la corsia è a uso promiscuo o riservato. Nelle 21 ore di corsia promiscua saranno a disposizione, sulla destra entrando in città, posti auto per la sosta con disco orario da 30 minuti.

Galleria fotografica

Foto tavole strade commerciali Foto tavole strade commerciali

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza