Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

20/12/2012

Gioco d’azzardo, il sindaco Variati: "Ai sindaci i poteri per prevenire la ludopatia"

Balduzzi ammette lo strapotere delle lobby del gioco d’azzardo? Se a Roma non sono in grado di regolamentare il settore, almeno siano dati ai sindaci i poteri di contrastare sale giochi e scommesse sul territorio”.

Così il sindaco Achille Variati commenta le parole del ministro della Salute, Renato Balduzzi, che ieri ha dichiarato: “Sono sconcertato per gli emendamenti notturni sul gioco d'azzardo patologico che sembrano invertire la direzione che il Governo ha avuto rispetto a questa questione di impatto enorme. Siamo in presenza di un assalto di questa o quella lobby”.

Il ministro riconosce l’incapacità di contrastare a livello nazionale questo settore che ha fatturato 80 miliardi di euro nel 2011– continua il sindaco –. La nostra Amministrazione da tempo sta lottando contro la proliferazione del gioco d’azzardo che causa la ludopatia, la malattia dei “drogati del gioco”, una vera e propria piaga sociale che mette in ginocchio le famiglie in particolare durante la crisi. Lo stiamo facendo con un regolamento comunale, una variante urbanistica, iniziative di informazione, culturali, costruendo una rete di assistenza per chi diventa dipendente o è a rischio ludopatia, difendendo le nostra ragioni nei tribunali amministrativi, con il supporto di enti, associazioni, semplici cittadini, in particolare genitori. Perché per noi è una battaglia di civiltà, una battaglia per la tutela della salute dei cittadini. Una battaglia che vale la pena combattere fino in fondo”.

Invito il ministro Balduzzi e il Governo a non alzare bandiera bianca contro le lobby – dice Variati -. Lavoriamo insieme, Governo ed enti locali, per contrastare con ogni strumento la ludopatia. A Roma si faccia di tutto per bloccare gli "assalti sconcertanti" in favore delle lobby; e sul territorio si diano ai sindaci i poteri per contrastare l’apertura di nuove sale giochi e scommesse attraverso i provvedimenti amministrativi”.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza