Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

27/11/2012

Maltempo (ore17), Variati: “Stiamo intervenendo per limitare i danni”

Cittadini a rischio avvisati porta a porta in queste ore, mentre nuovi argini si alzano in viale Diaz, Brotton e Vittorio Veneto

Ore 17 - Maltempo: in attesa di previsioni più aggiornate la macchina comunale si è messa ancora una volta in moto per difendere le zone più fragili della città. Già in queste ore, sulla base delle decisioni prese dalla cabina di regia guidata dal sindaco Achille Variati, i cittadini delle zone più a rischio, per i quali è scattato il pre-allarme, vengono avvisati porta a porta da personale comunale e volontari della protezione civile. Si tratta, sostanzialmente, delle aree ritenute già ai primi di novembre a rischio esondazione. La richiesta ai cittadini è di attivarsi per spostare auto e beni dagli interrati, dai piani terra e dalle strade.

“Nel frattempo – ha detto oggi il sindaco – Comune, Genio civile, Aim , Acque Vicentine, Consorzio di bonifica, stanno operando in modo coordinato per mettere in atto tutte le azioni in grado di limitare il più possibile gli eventuali danni di una nuova alluvione. Ora il modello matematico ipotizza una piena a 5 metri e 80 centimetri. Noi sappiamo che intorno ai 5 metri e 70 la città subisce il riflusso dell’acqua dai fontanazzi. A 6 metri molte aree possono allagarsi. Oltre si entra in una situazione di grave criticità. Pertanto rimaniamo in uno stato di forte attenzione, con preallarme per le zone più fragili lungo tutta l’asta del Bacchiglione”.

I primi cittadini ai quali, già in queste ore, viene chiesto di spostare i mezzi da strada e garage sono i residenti di via Sartori: dovranno sgomberare la strada entro le 20 di questa sera per agevolare l’intervento che il Genio civile sta realizzando per proteggere dal fiume le abitazioni. I cittadini potranno andare a parcheggiare in via Goldoni o all’interno del centro culturale di viale Ferrarin, messo a disposizione dai Paolini.

A monte, intanto, il Genio civile continua a lavorare al nuovo argine di 90 centimetri utile a contenere l’acqua sul lato nord di viale Diaz. In viale Trento è stato rinforzato il muro lungo il fiume con riporto di terra contro nuovi sifonamenti. Pompe saranno posizionate in aiuto della zona di Santa Bertilla. Per l’area di via del Brotton, via Allegri e via Del Prete una nuova arginatura in terra attualmente in costruzione dovrebbe garantire la sicurezza fino a 6 metri e 20 insieme all’azione di alcune pompe. Per agevolare il lavoro, in via Allegri e via Del Prete è scattato il divieto di sosta con rimozione forzata.

Da porta Santa Croce fino a ponte Pusterla, invece, tutti coloro che risiedono lungo il fiume dovranno chiudere, come al solito, i varchi verso l’acqua con sacchi di sabbia.

Un’arginatura sarà realizzata nelle prossime ore anche in contrà Rumor, in modo da deviare eventuali esondazioni del fiume in Parco Querini e preservare piazza Araceli e contrà Torretti.

In stradella dei Munari viene rinforzata la protezione in sacchi di sabbia della rampa sul fiume, ma il rischio maggiore resta il riflusso delle fognature.

Anche in via Vittorio Veneto nelle prossime ore l’argine sarà rialzato di 20 centimetri con il posizionamento di 1000 sacchi di sabbia per una lunghezza di 150 metri: “Non si eviterà il riflusso della fognatura – spiega il  sindaco – ma questa protezione potrà tenere a bada la piena fino a 6 metri e 20 centimetri, proteggendo, in particolare, il teatro Olimpico”.

Con ogni probabilità verrà realizzato l’argine su contrà Rumor a protezione di contrà Araceli e del centro storico. Ancora, sul lato di ponte degli Angeli verso il centro, ci si terrà pronti a realizzare un arginello trasversale alla strada. Un secondo arginello, in caso di necessità, potrà essere costruito anche sul lato di piazza XX Settembre. In via Giuriolo si sta verificando la barriera in sacchi già approntata sulla rampa dietro al pulman bar.

Interventi di protezione sono in corso anche per via Leoni, sulla roggia Riello e tra le vie Zanecchin e Casale; motopompe saranno predisposte per far fronte alle acque da risalita previste in zona stadio. In via Sardegna, infine, i privati stanno ripristinando l’argine danneggiato dagli ultimi allagamenti, mentre ruspe del Consorzio di bonifica sono all’opera in Ca’ Tosate.

Quanto all’asta del Retrone, in queste ore vengono informati della situazione di rischio anche i cittadini delle abitazioni di viale Fusinato più vicine al fiume che l’11 novembre hanno subito qualche allagamento.

Sacchi di sabbia sono stati posizionati nelle tradizionali zone di smistamento da dove, se necessario, saranno distribuiti da domani mattina alla popolazione in seguito all’aggiornamento della situazione.

Gli aggiornamenti saranno pubblicati costantemente sul sito del Comune di Vicenza www.comune.vicenza.it e sul sito www.bacchiglione.it

Per situazioni particolari per cui le informazioni diffuse dal Comune e dai mezzi di informazione non fossero sufficienti, è possibile chiamare il numero verde 800281623.

Documenti allegati

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza