Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

28/09/2012

Anche a Parco Fornaci si può navigare in Internet gratis e senza fili

A breve altri 22 hot spot nei quartieri

Da qualche giorno si “naviga” anche a parco Fornaci. È infatti stato attivato il nuovo punto di accesso wifi, che copre tutta l'area verde e, di fatto, inaugura la serie di hot spot previsti dall'amministrazione comunale fuori dal centro storico. Come nelle piazze dei Signori, Matteotti, Castello e S. Lorenzo, quindi, ora ci si può collegare a internet gratis e senza fili anche dalle panchine di Parco Fornaci. “Ne faranno grande utilizzo in particolare i numerosi ragazzi che quotidianamente utilizzano lo skatepark – dichiara il consigliere comunale delegato ai sistemi informatici, Filippo Zanetti –, che hanno tra l'altro dimostrato di saper convivere con gli altri frequentatori del parco. Questa è la prima volta che usciamo dal centro con il wifi, e lo facciamo comprendo un intero parco in uno quartieri più popolosi della città”.

Muniti di notebook, palmari o tablet, a Parco Fornaci, in particolare, è a disposizione una banda di 500 kilobit al secondo (kbps): basta connettersi alla rete “wifi-WIFIPLAZA-by-telemar” e, avviando il browser, l'utente vedrà comparire a video una pagina di benvenuto al servizio con le istruzioni per ricevere la password di accesso via sms, che è unica e permette di accedere a tutte le zone wifi comunali.

Con Parco Fornaci salgono dunque a 18 gli hot spot targati Comune di Vicenza attivati in città, dato che recentemente ne sono stati attivati dieci nuovi. Riepilogando, la connessione gratuita e senza fili è ora offerta, con la rete “wifi-WIFIPLAZA-by-telemar”, oltre che nelle già citate piazze, anche nel lato verso l'ospedale e l'ingresso di Parco Querini, nei lati opposti di corso Palladio (resta da coprire la parte centrale), in largo Goethe e ponte degli Angeli, al Teatro Olimpico, nel piazzale della stazione Fs, al Museo naturalistico di S. Corona, a Campo Marzo nell'area di fronte al park di via Verdi e alla sede universitaria di viale Margherita. Con la rete “wi-fi E4A”, invece, si può navigare a Campo Marzo nell'area della biblioteca estiva, in Biblioteca Bertoliana e in piazzale della Vittoria (Monte Berico). Selezionando la rete “wi-fiConfindustriaVicenza”, infine, ci si collega a internet ai Giardini Salvi, mentre al parco acquatico di via Forlanini va scelta la rete “Free Interpalent Wi-fi Star”.

Grazie ai soldi incamerati dal Comune con la vendita delle quote dell'Autostrada Brescia-Padova, inoltre, come annunciato, il Comune attiverà nuove isole wifi nei quartieri periferici della città. La gara per l'affidamento dei lavori è stata recentemente vinta da Tiscali, che completerà l'opera entro novembre con l'attivazione di 22 hot spot distribuiti capillarmente nei quartieri, da Polegge a Santa Croce Bigolina.

Il servizio wifi gratuito, del resto, risulta molto gradito: solo gli hot spot attivati da Telemar da gennaio a metà settembre hanno registrato oltre 25.000 connessioni per un totale che supera le 18.000 ore di navigazione.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza