Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

26/07/2012

Primo week end di “Silent Play”, passeggiate teatrali per turisti del terzo millennio

Venerdì alle ore 21, sabato e domenica alle ore 19 con partenze da Casa Cogollo, Giardini Salvi, Scalette di Monte Berico

Come si trasformerebbe la realtà se gli edifici potessero parlare? Se le strade si riempissero di storie e memorie? Vicenza festeggia il 40° anniversario della firma della Convenzione Unesco per la salvaguardia del patrimonio storico, artistico e culturale con STASERA UNESCO, un progetto di scoperta e valorizzazione di alcuni dei principali siti della città che fanno parte della World Heritage List. Un’iniziativa del Comune di Vicenza – Assessorato alla Cultura in collaborazione con La Piccionaia – I Carrara e con il sostegno di Aim Gruppo, Fondazione Cariverona e Unicredit, per un palinsesto ricco di incursioni letterarie, teatrali e musicali, con l’intento di ridisegnare la città con modalità creative – a partire dallo sguardo dei diversi city users (adulti, bambini, famiglie, giovani) che la abitano o la attraversano.
E per proporre a vicentini e visitatori percorsi inediti per assaporare la magia di alcuni dei più bei gioielli palladiani, inizia questo fine settimana, e prosegue nei due successivi, “Silent Play”, il progetto degli artisti Paola Rossi, Matteo Balbo e Carlo Presotto per scoprire palazzi e ville palladiane secondo una modalità originale.
Tre itinerari differenti, programmati rispettivamente il venerdì, il sabato e la domenica, da percorrere a piedi e della durata di un’ora circa, con la guida dell’attore Matteo Balbo. In più, a segnare l’incontro tra il teatro e le nuove tecnologie, ogni partecipante sarà datato di un lettore mp3: un’audioguida interattiva, costruita dai tre artisti vicentini a partire da una drammaturgia originale, per dieci tracce sonore con informazioni sui monumenti, ma anche testi letterari, brani musicali, stralci di film e interviste. Punti di vista insoliti e sorprendenti per scoprire angoli inconsueti e riscoprire quelli più celebri. “Basta un lettore mp3, un paio di cuffie, e la voglia di andare oltre le apparenze”.
Un progetto che nasce dal connubio tra la ricerca Carlo Presotto nel campo del tessuto sociale della città e quella nel campo della multimedialità, che Carlo Presotto, Paola Rossi e Matteo Balbo hanno intrapreso già da tempo: una direzione felicemente sperimentata nell’ambito del Festival Biblico 2011 con “Silent Walk”, in cui l’artista aveva indagato il quartiere di San Lazzaro, riportandone storie e testimonianze su audioguide utilizzate nel corso di tre performance pubbliche.
Inaugurazione venerdì 27 (repliche il 3 e il 10 agosto) con il percorso “Pietre che parlano”, in partenza da Casa Cogollo o del Palladio (Corso Palladio 165) alle ore 21: persone e pietre, raccontate in un viaggio attraverso l’architettura con le suggestioni del grande schermo. All’arrivo presso il Teatro Olimpico, i partecipanti avranno la possibilità di usufruire di un biglietto ridotto a € 3 per l’ingresso a “Olimpico OpeNights”, l’iniziativa della Società del Quartetto di Vicenza che apre i cancelli del Giardino dello storico teatro nei fine settimana estivi (venerdì e sabato dalle 21) con concerti dal vivo e bar.
Sabato 28 (repliche il 4 e l’11 agosto) sarà la volta del percorso “Palladio tra le righe”, in partenza dai Giardini Salvi alle ore 19: corsi d’acqua e percorsi di penna per un viaggio attraverso ricordi di viaggiatori e cittadini illustri. La tappa finale, sotto la Basilica Palladiana, coinciderà con un aperitivo e piccolo buffet offerto ai partecipanti dal Bar Borsa.
Infine, domenica 29 (repliche il 5 e il 12 agosto) il terzo percorso, “Geometrie Palladiane”, partirà dall’Arco delle Scalette di Monte Berico, sempre alle 19, per toccare, tra le altre tappe, Villa Valmarana ai Nani dove i partecipanti potranno sostare per un aperitivo in una cornice d’eccezione.
Al di fuori dei momenti di performance pubblica, sarà anche possibile ritirare il lettore mp3 presso gli uffici del Teatro Astra per percorrere gli itinerari in autonomia, sempre al costo di € 3.
Si ricorda di portare con sé un documento di identità per consegna del lettore mp3. Gli eventi sono a numero limitato, la prenotazione è consigliata. La partecipazione a ciascun itinerario prevede un biglietto di € 3. Gli itinerari si svolgeranno anche in caso di maltempo. Per info e biglietti: Ufficio del Teatro Astra (Stradella Barche 5, tel. 0444 323725, info@teatroastra.it, www.teatroastra.it).

 

 

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza