Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

17/07/2012

Alejandro Escovedo e Terry Allen in concerto mercoledì 18 luglio

Due icone della scena texana per Note & Risate alle 21 nel Giardino del Teatro Astra

Prosegue nel Giardino del Teatro Astra la rassegna NOTE & RISATE, il progetto di musica e teatro organizzato da Musica Intus e La Piccionaia – I Carrara Teatro Stabile di Innovazione nell’ambito di EstateQui 2012, il cartellone estivo del Comune di Vicenza realizzato con il sostegno di Aim Gruppo, Fondazione Cariverona e Unicredit.

Dopo l’apertura di giovedì scorso con il raffinato cantautore irlandese Bap Kennedy, il percorso tra gli artisti di spicco nel panorama country, folk e blues internazionale prosegue mercoledì 18 luglio con un doppio appuntamento: in apertura “l’irregolare del country” Terry Allen, e a seguire Alejandro Escovedo & The Sensitive Boys. Serata conclusiva, giovedì 26 luglio con il concerto di Dave Alvin & The Guilty Ones.

Terry Allen e Alejandro Escovedo sono due autentiche icone della scena texana. Il primo, nato in Kansas nel 1943 e cresciuto in Texas, è un talento poliedrico, capace di esplorare l’arte nelle sue diverse forme, dalla musica al teatro, dalla scultura alla pittura, dalla poesia al cinema. In occasione del tour italiano presenterà il nuovo disco, ancora inedito, dal titolo “The Bottom of the World”: tra blues infiammati e il suono del suo inconfondibile pianoforte, il dodicesimo di una lunga carriera iniziata nel 1974 con il celebre “Juarez”.

Formatosi nella texana Lubbock insieme ad altri cantautori che hanno reso quella città del profondo West uno dei punti di riferimento più importanti per la musica in America (Buddy Holly, Joe Ely, Butch Hancock, Jimmy Dale Gilmor), Allen è noto anche per l’album “Lubbock on Everything” (1979) definito dall’autorevole guida “All Music” come “il più grande capolavoro della musica country”, e per aver scritto canzoni importanti, alcune delle quali sono state portate al successo da Guy Clark, Lucinda Williams, i Little Feat. Ha inoltre collaborato con David Byrne dei Talking Heads alla realizzazione di colonne sonore (“True Stories”) e ha scritto diverse pièce teatrali, tra cui il grande successo di Broadway “Chippy”.

Alejandro Escovedo, classe 1951, è nato e cresciuto in Texas in una famiglia di musicisti immigrati dal Messico. Cantautore ammirato da Bruce Springsteen e refrattario a qualunque forma di barriera musicale, Escovedo unisce il rock’n’roll, il punk, il country e le folk ballad sotto un marchio stilistico che trova sul palco la dimensione in cui esprimersi ai massimi livelli. Una carrirera, la sua, iniziata nel 1992 (è di quell’anno “Gravity”, il primo disco da solista) sulla scena musicale di Austin, dove Escovedo ha l’occasione di lavorare con personaggi come Townes van Zandt, Billy Joe Shaver, i fratelli Jimmy e Stevie Ray Vaughan. Nel 2003, mentre è in tour per presentare il suo sesto disco “By the Hand of the Father” e la sua vita viene messa in pericolo da una grave forma di epatite C, ottiene un riconoscimento che pochissimi artisti possono vantare in vita: un doppio CD-tributo (“Por vida”) che riunisce tanti colleghi in una raccolta di fondi per le cure della sua malattia. L’importante cast dà un’idea di quanto egli sia apprezzato nell’ambiente musicale: sono presenti Calexico, Steve Earle, Lucinda Williams, Howe Gelb, Ian Hunter and the Jayhawks, Cowboy Junkies, Vic Chesnut, Charlie Sexton, Charlie Musselwhite, Ian McLagan, John Cale. E sarà proprio quest’ultimo a produrre “The Boxing Mirror”, l’album con cui Alejandro farà il suo trionfale rientro sulle scene nel 2006. È invece il grande Tony Visconti (produttore e collaboratore di David Bowie, oltre che di T Rex, Gentle Giant, Morrissey, Stranglers e tanti altri) a produrre i tre lavori più recenti di Escovedo, ovvero “Real Animal” (2008), “Street Songs of Love” (2010) e “Big Station” (2012), l’undicesimo della sua carriera, attorno al quale si sviluppa la tournée nella quale l’artista è attualmente impegnato insieme dalla trascinante band dei Sensitive Boys, che sarà con lui anche a Vicenza.

Il concerto avrà inizio alle ore 21. Il biglietto intero costa € 25 e il ridotto under 30 € 19. Biglietto ridotto anche per gli abbonati alle rassegne del Teatro Astra e per coloro che acquistano un biglietto della rassegna “Risate” nel Giardino del Teatro Astra. Le prevendite sono attive presso l’Ufficio del Teatro Astra (Stradella Barche 5, tel. 0444 323725, info@teatroastra.it, www.teatroastra.it) e il negozio musicale Saxophone (Viale Roma 22, tel. 0444 546776). Per informazioni e prenotazioni: musicaintus@ashnet.it.

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza