Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

15/06/2012

La Festa della musica torna a Vicenza giovedì 21 giugno a celebrare il solstizio d’estate

Mancano ormai pochi giorni al 21 giugno, Festa europea della musica, e anche quest’anno, per il quinto anno consecutivo, Vicenza si prepara a celebrarla con una serie di concerti gratuiti coordinati dall’assessorato alla cultura, in collaborazione con il conservatorio Pedrollo, le Gallerie d’Italia di Palazzo Leoni Montanari, Viart e tanti bar e locali del centro storico, grazie anche al sostegno di Aim Energy e la Fondazione Cariverona.

L’idea della manifestazione, lanciata per la prima volta in Francia nel 1982 e diventata un autentico fenomeno internazionale, è quello di accogliere l’estate attraverso la musica, con una grande festa durante la quale si esibiscono musicisti di ogni genere sui palcoscenici più inusuali: le strade, i parchi, i cortili, le piazze, i luoghi d’arte, le biblioteche e i musei.

Il programma di giovedì 21 giugno sarà aperto ufficialmente dalle classi di pianoforte del conservatorio Pedrollo: alle 16.30 il Salone d’Apollo di Palazzo Leoni Montanari ospiterà il recital “Chopin, Listz e il pianoforte”, mentre poi, alle 17, si potrà ascoltare l’ensemble dei giovani violinisti della Piccola Orchestra Suzuki nel cortile di Palazzo Trissino, dove, qualche ora più tardi, alle 21, risuoneranno gli standard e le improvvisazioni del Pedrollo Jazz Ensemble (voce, chitarra, piano, basso, batteria).

Altra formazione molto numerosa sarà quella che, a partire dalle 18, animerà i Giardini Salvi: la Wind Band, guidata dai docenti Cesare Montagna e Mauro Ribichini, presenterà infatti un variopinto programma, da Brahms, Dvorak, Verdi fino a Freddy Mercury. Doppio appuntamento per l’Ensemble di Ottoni sempre del “Pedrollo”: il primo all’ombra della Loggia del Capitanio in piazza dei Signori, alle 20, e a seguire, alle 21.30, nella suggestiva cornice del cortile esterno delle Gallerie d’Italia di Palazzo Leoni Montanari in contrà S. Corona.

In questa serata di solstizio d’estate ci sarà una dedica particolare al compositore francese Claude Debussy in occasione dei 150° dalla nascita: appuntamento alle 18 all’Oratorio dei Proti con il Trio Tiepolo, composto da Maria Odorizzi (violino), Laura Tringale (piano), Annalisa Petrella (violoncello).

Il violoncello tornerà poi protagonista, alle 21, a Viart, in contrà del Monte, grazie alle note dell’ensemble Celling Stones diretto proprio da Annalisa Petrella.

Nel frattempo a Campo Marzo avrà inizio una vera e propria “rassegna nella rassegna” dall’emblematico titolo “Una città piena di complessi” che si rifà al libro "Una provincia piena di complessi" di Roberto Stringa. Qui, a partire dalle 18 e fino e fino a tarda serata, si esibiranno band storiche della scena musicale vicentina: Gli  Apostholi, Bruno Montorio, The Diamonds, Fritto Misto, The Gentlemen, G91, I Girovaghi,  Horse-Mania, Ivano e i vani, Judas, Giuliano e I Notturni (per la prima volta davvero assieme dopo i 40 anni), Red  Boys, The Strangers, Survival, Travelin' Band.

Lì accanto, nell’esedra di Campo Marzo sarà allestito uno spazio tutto dedicato ai più piccoli: si troveranno qui i giochi da tavolo Husbro in un insolito formato gigante: Monopoly, Indovina Chi?, Twister, Forza 4 e Jenga.

Ma come si diceva, la musica spazierà non solo tra le più diverse location, ma anche fra i più lontani generi musicali: da piazza San Lorenzo, in cui dalle 18.30 stazionerà l’eclettico “Pianista fuori posto”, ai “Suoni d’Irlanda” suonati a Casa Cogollo “del Palladio” dal duo composto da Valerio Vettori (uillean pipes, whistle) e Stefano Boldrin (banjo, mandolino, chitarra) alle 20 e alle 22, fino allo swing di Piazza Matteotti, in cui alle 21.30, avrà inizio l’esibizione della Young Swing Band diretta da Santino Crivelletto.

All’interno della “Festa della Musica” immancabile poi la proposta della band itinerante, spettacolo che sempre riempie di entusiasmo le vie del centro storico: a partire dalle 20 il percorso della Sauro’s Band si snoderà tra piazza Castello, corso Palladio e corso Fogazzaro.

Tra letteratura e arte arricchirà la manifestazione anche la tavola rotonda: “Il vicentino: crocevia d’identità”, incontro organizzato da Klit-Il, prologo del Festival dei Blog Letterali che andrà in scena a Thiene (VI) a luglio. Prenderanno parte al dibattito alle 19.15 Janis Joyce (scrittrice), Marianna Bonelli (organizzatrice di eventi culturali), Stefano Guglielmin (poeta e fondatore di Blanc de ta nuque), Giovanna Zulian (libraia) e Marta Malengo (bibliotecaria).

La Biblioteca internazionale La Vigna (contrà Porta S. Croce) parteciperà invece con l’iniziativa “Di veneto nel Veneto” alle 18: la presentazione del libro “L’Orto Botanico di Padova”, proiezioni di video sui siti Unesco e le musiche per sassofono create ed eseguite da Ettore Martin.

A completare una giornata già densa di appuntamenti musicali, l’apertura serale straordinaria di Casa Cogollo detta “del Palladio”, con la mostra Mail art project "Da sempre arte e letteratura dialogano insieme" (10.30-13 e 15-24), della sede di ViArt con le mostre “Viaggio in Italia” e “Dire, Fare e pensare: Riscoprire in classe la creatività artigiana” (10-12.30 e 15-23), ma anche di due tra gli spazi esterni più belli del centro città: il Giardino del Teatro Olimpico ( 9-17 e 20-24) e il cortile delle Gallerie d’Italia di Palazzo Leoni Montanari in contrà S. Corona (21-22.30).

Come si accennava, ancora una volta l’assessorato alla cultura gode della collaborazione di molti locali, dai più storici alle new entry, grazie ai quali i concertini saranno disseminati un po’ ovunque: a partire dalle 19.30 vi sarà musica al Moplen (Two For One), dalle 20 all’Osteria ai Monelli (Triodegradabile) e Al Pestello (Melos Project). Alle 21 all’Enoteca Malvasia ci saranno i Virgo “Celebrative Rock Blues”, al Bar Piazza dei Signori il quartetto dei Drop Simpler, o ancora al Bar da Renato la band Bourbon Blues, mentre all’Osteria Vicolo Santa Barbara i “Mistonocivo”. Infine “Magnetofono” (al Russian Pub di viale Mazzini, alle 21.30) e il Lo&BPSM Quintet al Bar Sartea di corso SS. Felice e Fortunato alle 22.

Ma in realtà la “Festa della Musica” avrà il suo epilogo sabato 23 giugno a Campo Marzo dove andrà in scena una vera e propria “Singer Competition”: serata presentata da Marco Bellavia e Micol Ronchi con, tra gli altri, Mal, David Simone Vinci, Sismica, le bellezze della selezione regionale del concorso Blumare (evento in con la collaborazione di Radio Company).

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito.


Informazioni

Assessorato alla cultura - Ufficio Festival
Levà degli Angeli 11, Vicenza
Tel. 0444 221541 - 0444 222121
Fax 0444 222155
produzionecultura@comune.vicenza.it
www.comune.vicenza.it

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza