Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

07/06/2012

Al via i lavori al Giardino della Vittoria a Monte Berico

Sistemazione della muratura e del monumento ai caduti

Sono iniziati ieri i lavori di sistemazione della muratura e del monumento ai caduti nel Giardino della Vittoria a Monte Berico.
Il monumento “Il genio della libertà”, composto da una statua marmorea che poggia su un basamento in granito, opera dello scultore milanese Antonio Tantardini, inaugurato nel 1871 e dedicato ai caduti della guerra risorgimentale del 1848, inizialmente collocato all’ingresso del santuario, è nell’attuale sede dagli anni ’20 del Novecento, periodo in cui è stato realizzato anche il piazzale della Vittoria, quest’ultimo concluso nel 1926.
Il monumento e il muro retrostante che cinge il Giardino della Vittoria versano in precarie condizioni da tempo e per questo sono stati transennati in attesa di poter procedere con i lavori, posticipati a favore degli interventi in città a seguito dell’alluvione del 2010.
Le prime segnalazioni di precario equilibrio dei muri laterali al monumento, rivestito con blocchi di pietra di Vicenza, sono state evidenziate tra settembre e ottobre 2010 con la presenza di degrado degli elementi decorativi e di arredo in pietra del monumento, che si vanno ad aggiungere ai danni alle murature di sostegno a causa della spinta del terrapieno del Giardino della Vittoria e della crescita della vegetazione sul paramento lapideo del muro. Il muro appare quindi inclinato verso il marciapiede e si notano distacchi e crepe; inoltre nell’ala nord del monumento è visibile uno spanciamento del muro.
L’intervento iniziato ieri è quindi indispensabile per garantire la stabilità del muro e riqualificare la porzione retrostante di verde che fa parte del Giardino della Vittoria. I corrispondenti percorsi pedonali di quest’ultimo, infatti, risultano impraticabili e per questo si cercherà di intervenire per regolarizzarli.
L’intervento prevede lo smontaggio degli elementi in pietra di Vicenza che rivestono il muro a secco ai lati del monumento, la creazione di un nuovo muro di sostegno in cemento armato che assicuri la stabilità del terreno retrostante che verrà consolidato attraverso dei supporti in acciaio. Il nuovo muro sarà rivestito verso la piazza con le lastre in pietra recuperate, restaurate e ricollocate nella loro posizione originaria.
Per il tratto di muratura che delimita la restante parte del giardino verrà consolidato con interventi meno invasivi mirati ad ancorare la muratura al terreno con la riqualificazione e sostituzione dei rivestimenti degradati.
I lavori saranno eseguiti dalla ditta Balzarin Lino di Altavilla Vicentina per l’importo di 66.287,35 euro. A questa somma si vanno ad aggiungere le spese per il progetto esecutivo, la direzione lavori e le consulenze dell’architetto Nazario Berti e dell’ingegnere Corrado Pilati. Complessivamente l’intervento ha un costo complessivo pari a 130 mila euro.
Il progetto definitivo è stato realizzato dal settore infrastrutture, gestione urbana e protezione civile.
Tutti gli interventi sono stati approvati dalla Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici per le province di Verona, Vicenza e Rovigo e dal corpo forestale dello stato per gli interventi sui componenti arborei.
I lavori dureranno qualche mese e la conclusione è prevista per i primi di settembre affinché l’area sia messa in sicurezza per le celebrazioni dell’8 settembre in modo che il giardino possa essere di nuovo accessibile.
“I lavori di riqualificazione del monumento e del muro che cinge il Giardino della Vittoria erano tanto attesi qui a Monte Berico, ma fino ad ora non abbiamo avuto la possibilità di intervenire per la mancanza di finanziamenti – spiega l’assessore ai lavori pubblici Ennio Tosetto che ha raggiunto piazzale della Vittoria per un sopralluogo dove ha incontrato anche padre Zaupa, priore dei Servi di Maria, e l’architetto Nazario Berti -. La situazione precaria, dove il recente terremoto ha fatto emergere altri problemi strutturali, ci aveva obbligato a transennare l’area. Ora si sta procedendo alla potatura del verde mentre mercoledì prossimo i blocchi in pietra di Vicenza che rivestono la porzione di muro interessata dallo spanciamento verranno asportati, numerati e collocati nella zona antistante al monumento per poi realizzare un muro di sostengo con tiranti e rifare le fondazioni. Verranno risistemati gli scalini all’interno del parco in corrispondenza del monumento iniziando così a riqualificare il parco anche se non siamo ancora in grado di intervenire su tutta l’area per la quale abbiamo già un progetto pronto, ma purtroppo privo di finanziamenti. I lavori si concluderanno per l’8 settembre e nel periodo di cantiere intendiamo collocare dei pannelli esplicativi che documentano il restauro, materiale che sarà utile anche per realizzare una pubblicazione sull’argomento.
L’amministrazione comunale in questi anni ha avuto particolare attenzione per la zona di Monte Berico, che tra l’altro che è dichiarata “di interesse storico nazionale”. Ci siamo occupati di risistemare la curva pericolosa in prossimità della Basilica e il monumento ai caduti austriaci, siamo intervenuti al parco di villa Guiccioli e al Museo del Risorgimento e della Resistenza .”
Nel 2010 è stato approvato il progetto definitivo generale di riqualificazione che attende il reperimento delle  risorse per poter essere avviato e restituire quindi al pubblico il giardino completamente restaurato secondo l’intervento di sistemazione per rendere più agevolmente percorribili i sentieri, restaurare le statue, sistemare l’arredo urbano, risanare il patrimonio arboreo e inserire un’adeguata illuminazione e la cartellonistica segnaletica e didattica per un costo stimato di 636.895 euro.

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza