Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

10/05/2012

Giretto d’Italia: dalle 7.30 alle 9.30 di questa mattina il 40,5% dei veicoli transitati nei tre check-point era una bici

Ancora meglio dell’anno scorso: la partecipazione di Vicenza alla seconda edizione del Giretto d’Italia, il campionato italiano della ciclabilità urbana, si è concluso questa mattina con un aumento di quasi il 10% rispetto al risultato 2011.

Dalle 7.30 alle 9.30, nei tre check-point che quest’anno sono stati posizionati in contrà Bonollo, contrà San Marco e contrà XX Settembre sono transitati in tutto 4.564 veicoli (comprese auto e moto, ed esclusi i bus), di cui 1.848 biciclette, pari al 40,5% del totale.

Nel dettaglio, con il 45,5%, pari a 583 bici su 1.282 veicoli, la percentuale più alta di biciclette è stata registrata questa mattina in contrà Bonollo, dove alle 9.40 circa è transitato anche il sindaco Achille Variati in sella alla sua bici nel tragitto da casa a Palazzo Trissino. Al secondo posto contrà XX Settembre con il 41,3% equivalente a 647 bici contro 919 veicoli a motore. Infine contrà S. Marco dove sono transitate 618 bici a fronte di 1.098 tra auto e moto, pari al 36% del totale.

L’anno scorso il valore assoluto delle bici transitanti attraverso i varchi fu superiore (2.300), ma uno dei tre check-point era in via Carducci, dove la strada era stata appositamente chiusa per un’iniziativa collegata del liceo scientifico Quadri, con una conseguente grande partecipazione da parte degli studenti. Ad ogni modo, nel 2011 la percentuale di bici sul totale dei veicoli si fermò al 31,3%, risultato che piazzò comunque Vicenza al quarto posto della classifica delle città medio-piccole.

“Il risultato di questa edizione del Giretto d’Italia – dichiara soddisfatto il sindaco Variati –incoraggia l’amministrazione comunale nel suo quotidiano impegno per lo sviluppo della mobilità sostenibile. Del resto, l’elevato numero di ciclisti registrato dimostra, come auspicavo, una sensibilità sempre più diffusa per un modello alternativo di mobilità urbana”.

“Ancora una volta – aggiunge Claudio Cicero, consigliere comunale delegato alla mobilità – viene confermato un sostanziale equilibrio tra le varie forme di spostamento. Ciò significa che stiamo andando nella direzione giusta, perché il cittadino risulta effettivamente nelle condizioni di scegliere il tipo di mobilità che ritiene più consono alle sue esigenze”.

I risultati ufficiali della gara organizzata da Legambiente, Città in bici e Fiab tra i Comuni che dimostrano di aver sviluppato progetti per la ciclabilità, saranno resi noti nei prossimi giorni, ma già domani si conosceranno i vincitori dei sei buoni sconto messi in palio a Vicenza da Girolibero con il concorso “Bici e viaggia” riservato agli enti più virtuosi che hanno partecipato alla manifestazione: oltre al Comune, anche il provveditorato agli studi, la camera di commercio e il tribunale, che poi provvederanno al loro interno ad estrarre i vincitori dei singoli voucher.

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza