Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

30/03/2012

Via Crucis di Franz Liszt, cori Chori Canticum e Pellizzari

Mercoledì 4 aprile ospita il concerto nella chiesa di San Gaetano

Mercoledì 4 aprile la chiesa di San Gaetano ospiterà i cori Chori Canticum e Pellizzari che eseguiranno la Via Crucis di Franz Liszt, importante momento musicale-meditativo organizzato dall’assessorato al decentramento e alla partecipazione (circoscrizione 1) in occasione dell’imminente Pasqua. Ai cori si uniranno i soprani Silvana Benetti e Serena Pavone, il tenore Filippo Farinon e il baritono Pier Zordan, accompagnati all’organo da Giulia Mandruzzato e concertati dal maestro Christian Maggio.

Il concerto ad ingresso libero inizierà alle  21.

Il compositore Franz Liszt iniziò a lavorare alla “Via Crucis” fin dal 1873 concretizzandola tra il ’78 e ’79 durante i suoi vari soggiorni a Roma e Budapest: la documentazione del travagliato lavoro di composizione trova riscontro in una copiosa corrispondenza del periodo. Si autodefiniva completamente assorbito da questa Via Crucis e nel contempo stupefatto della musica che gli aveva invaso la mente. Tuttavia, fu eseguita postuma, nel 1929 a Budapest, in prima esecuzione mondiale, durante il Venerdì Santo e pubblicata soltanto nel ’38. Pensata per coro misto, solisti e organo (o piano), include un prologo “Vexilla Regis prodeunt” e quattordici parti brevi rappresentanti le altrettante stazioni del percorso sulla via del Calvario. Può essere definita, senza dubbio, una “musica della Passione”, caratterizzata dalla semplicità dei significati e dall’intervento essenziale, anche se stringato, degli esecutori. L’opera, di raro ascolto, appartiene alla maturità artistica di Liszt e, lontano dalle seduzioni dei virtuosismi pianistici nonché dalla magniloquenza orchestrale, va a recuperare la dimensione più intima, personale e religiosa dell’Autore. Lavoro di un’attualità sconcertante, davvero “moderno”, asciutto, straordinariamente rispettoso, meditativo e intimistico, a tal punto da renderlo suggestivo e incredibilmente estroso nella più alta e pura spiritualità. “Sarei felice - diceva umilmente Liszt - se un  giorno la mia musica potesse essere eseguita al Colosseo in un momento toccante e solenne del Venerdì Santo; pur tuttavia, so che essa stessa sarebbe insufficiente ad esprimere la profondissima emozione che mi sopraffece quando, una volta lì, in quella processione, mi inginocchiai e ripetei alcune volte queste parole: “O! Crux Ave! Spes unica!”

Informazioni: circoscrizione 1, 0444222713.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza