Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

20/02/2012

Politiche giovanili 2011, una catena di iniziative per promuovere tra i ragazzi impegno e creatività

Una ventina di iniziative per migliaia di giovani: chiude con questi numeri il bilancio 2011 delle politiche giovanili del Comune di Vicenza. “Nonostante le difficoltà economiche – è il commento dell’assessore Alessandra Moretti – che quest’anno si sono fatte sentire in modo particolare, siamo riusciti a potenziare le manifestazioni e i progetti rivolti ai ragazzi, anche grazie ad una proficua collaborazione con la scuole e le associazioni giovanili, sia sul fronte delle iniziative legate alla legalità e all’impegno civile, aspetto che caratterizza fortemente le scelte di questa amministrazione, sia su quello dell’espressione creativa, dalla musica alla danza, dal teatro all’arte”.
Nel dettaglio, gli eventi caratterizzati da un’attenzione particolare all’impegno civico sono stati almeno una decina, prima fra tutti l’iniziativa nelle scuole per celebrare il Tricolore, culminata nella grande festa di piazza dei Signori del 18 marzo scorso alla quale hanno preso parte migliaia di studenti.
I 150 dell’unità d’Italia sono stati anche l’occasione per proporre agli studenti una riflessione sull’attualità della Costituzione, avviata con una giornata di studio promossa in collaborazione con la consigliere comunale Francesca Nisticò per un centinaio di studenti e culminata nella realizzazione della pubblicazione “Rulez”, originale rielaborazione dei principali articoli della carta costituzionale della Repubblica italiana. Quel libretto, particolarmente agile ed accattivante, è stato via via distribuito ai 900 studenti delle scuole superiori che hanno partecipato il 3 giugno al teatro comunale alla giornata di approfondimento con l’avvocato di Stato Giulio Bacosi e agli altrettanti studenti delle medie protagonisti del progetto “L’Italia che vorrei” della fondazione Marzotto. Ancora, il 17 novembre, Giornata internazionale del diritto allo studio, la Costituzione “Rulez” è stata distribuita in 800 copie oltre alle 5000 distribuite alle classi terze e quarte delle superiori.
Tra gli altri progetti, particolarmente apprezzata è stata la celebrazione della Giornata della Memoria, il 27 gennaio 2011, attraverso la pulizia dei muri cittadini dalle scritte xenofobe e razziste, con il coinvolgimento di una trentina di studenti e la collaborazione della Rete Studenti Medi e AIM, iniziativa riproposta in occasione della festa del 25 aprile con la partecipazione di un’altra quarantina di ragazzi. Ai due interventi ha fatto da controcampo la realizzazione del progetto URBANIZE ME, in collaborazione con il Comune di Padova e la Cooperativa Cosmo: due laboratori di writing con oltre 40 partecipanti e la promozione di una mostra su writers e street artists.
Infine, l’assessorato ha elaborato con otto giovani volontari il progetto Unconventional Constitution su giovani, cittadinanza attiva e volontariato ed attende il finanziamento regionale, mentre a dicembre il gruppo ViLab ha elaborato un nuovo regolamento interno ed ha eletto componenti del direttivo Andrea Cappellari, Ilaria Fiorenzi e Maximilien Zanardi.
Anche i temi più impegnativi, nel corso del 2011, sono stati proposti ai giovani attraverso il linguaggio della creatività. Il 14 aprile 400 studenti delle scuole superiori hanno potuto assistere ad uno spettacolo sulla prevenzione alle sostanze d’abuso in occasione della manifestazione Musica e Poesia, realizzata al teatro Astra con i Lions Club Host, mentre un centinaio di studenti, il 30 aprile, ha partecipato all’evento di piazza dei Signori Ballando Sballando, nell’ambito della campagna Meno alcool più gusto dell’Ulss 6.
Con le scuole Pigafetta e Da Schio, inoltre, l’assessorato ha collaborato alla realizzazione di scambi culturali rispettivamente con studenti di Hannau, Fellbach e Santa Maria Capua Vetere.
Sul fronte della danza, la manifestazione Express yourself, per la prima volta al teatro comunale, ha mobilitato il 17 aprile più di mille giovani, mentre il 21 maggio è stata l’espressione artistica in senso lato a richiamare al teatro Astra più di 900 studenti per la tradizionale Festa della creatività. 
Infine la musica, promossa dalle politiche giovanili attraverso la collaborazione alla realizzazione delle Feste rock 2011, da Spio rock a Ferrock, da Netta rock a Riviera folk festival, all’evento Arty Party all’Araceli e al concerto del cantante Marracash.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza