Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

17/02/2012

“Il telefono o l’amore a tre”, domenica 19 febbraio al teatro Comunale va in scena l’opera di Menotti

“Il Telefono o l’amore a tre”, una gustosa opera comica scritta dal compositore Gian Carlo Menotti nel 1947, andrà in scena domenica 19 febbraio alle 18 al Teatro Comunale per iniziativa l’assessorato alla cultura del Comune di Vicenza, in collaborazione con l’ Associazione Culturale l’Officina dei Talenti.
Lo spettacolo, inserito all’interno del calendario delle iniziative per il Carnevale 2012, che è stato ispirato dal ritrovamento di locandine di quest’opera durante i lavori di ripristino in seguito all’alluvione del 2010, si compone di due momenti: un prologo in forma di concerto, durante il quale il soprano Diana Trivellato e il baritono Alberto Spadarotto, accompagnati dall’ensemble strumentale Ned, eseguiranno famose arie tratte da “Candide” e  “West side story” di Bernstein e da “Porgy and Bess” di Gershwin.          
Nella seconda parte dello spettacolo invece, saranno abbandonate le tipiche evoluzioni canore del musical americano per lasciar spazio alla vera e propria messa in scena della spassosa  trama del “Telefono”.

Il compositore Gian Carlo Menotti, nato nel 1911 e morto nel 2007 all’età di 95 anni, fondatore, tra l’altro, del Festival Dei Due Mondi di Spoleto, crea un’opera spregiudicata e saporita nella quale una vivace orchestra, sempre molto presente, accompagna in un contesto quasi interamente tonale gli slanci dei protagonisti Lucy e Ben. Tra musica e parole prende vita una garbata satira di uno dei vizi tipici del nostro tempo: la logorrea telefonica.

L’opera vede protagonisti nel ruolo di Lucy, il soprano Diana Trivellato professionista con all’attivo importanti prime esecuzioni assolute, così come numerosi riconoscimenti in concorsi internazionali, e in quello di Ben, il baritono Alberto Spadarotto, che vanta molteplici collaborazioni come solista sia nell’ambito della musica sacra che in quella del repertorio profano.

Ad accompagnare i due protagonisti sarà il gruppo strumentale Ned Ensemble, fondato dal suo direttore, il compositore Andrea Mannucci, e composto da musicisti uniti nell’intento di favorire la diffusione della musica contemporanea presso il grande pubblico.

Gli aspetti relativi alla mise en scene, infine, sono affidati a due vicentini da poco diplomati all’Accademia di Belle Arti di Venezia: Marta Genovese, che firma la regia e i costumi dell’opera, e Riccardo Longo che progetta e realizza la scena. Tra gli obiettivi che L’Officina dei Talenti si prefigge infatti, quello di promuovere e far conoscere giovani musicisti, registi, scenografi e artisti.

I biglietti per assistere allo spettacolo si possono acquistare, anche in prevendita, alla Biglietteria del Teatro Comunale di Vicenza (0444 324442, www.tcvi.it), al costo di 8 euro (intero) e 5 euro (ridotto per over 65 e under 25).

Tutti gli appuntamenti per il carnevale 2012 si possono trovare nel sito Comune.  

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza