Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

03/02/2012

Trasporto scolastico, un incontro per raggiungere obiettivi comuni, il sindaco Variati: “I ragazzi, la loro educazione e le loro necessità devono esser al centro dell’interesse delle istituzioni”

Oggi a palazzo Trissino si è tenuto il primo incontro dell’anno relativo alla programmazione del trasporto scolastico con l’obiettivo di ragionare con congruo anticipo sulla possibilità di razionalizzare l’orario di entrata ed uscita degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado per organizzare al meglio il trasporto scolastico extraurbano ed urbano in accordo con i gestori FTV e Aim.
All’incontro erano presenti oggi il sindaco Achille Variati,  il dirigente dell’ufficio scolastico provinciale Franco Venturella, l’amministratore unico di FTV Valter Baruchello in rappresentanza anche della Provincia di Vicenza, l’amministratore unico di Aim Mobilità Pio Saverio Porelli e in rappresentanza della consulta provinciale studenti Giacomo Novello. Inoltre hanno partecipato all’incontro i dirigenti scolastici e i presidenti del Consiglio d’Istituto degli istituti F. Lampertico, A. Fusinieri, G. Piovene, A. Da Schio, A. Rossi, A. Canova, B. Montagna, Card. C. Boscardin, Magistrale Farina, Patr. Leone XIII°, dei Licei Pigafetta, G.B. Quadri, P.Lioy, Don. G. Fogazzaro, Artistico Martini.
Dall’incontro è emerso quanto sia necessaria l’assunzione di un’idea di un’autonomia responsabile, come sottolineato dal sindaco Variati e dal dirigente dell’ufficio scolastico provinciale Franco Venturella.
“I ragazzi, la loro educazione e le loro necessità devono esser al centro dell’interesse delle istituzioni prima ancora di altri interessi corporativi e degli interessi economici delle aziende di trasporto – sottolinea il sindaco Variati -. Qualsiasi decisone che verrà presa non dovrà in alcun modo mettere in dubbio l’organizzazione didattica.
Indubbiamente ogni scuola, con il collegio docenti e il consiglio di istituto, ha un’autonomia gestionale, ma è importante fare rete per capire le ragioni degli altri applicando anche un principio di solidarietà che non significa rinunciare alla propria autonomia, ma che vale in un’ottica di risparmio collettivo. E’ comprensibile come ragionare in un’ottica di rete tra scuole è complesso perché ciascun istituto ha la sua specificità, con un monte orari didattici differenti e numero di ore di laboratori diversi.”
Al tavolo di lavoro odierno erano presenti tutti gli attori coinvolti, segnale molto importante e buon avvio per sperare di raggiungere un obiettivo comune a tutti.
“L’obiettivo minimo che ci siamo proposti oggi è quello di raggiungere un’intesa su entrata ed uscita in almeno due fasce orarie ben distinte – prosegue Variati - che permetterebbe da un lato alle aziende di trasporto, Aim ed FTV, di avere delle economie, dall’altro di risparmiare levatacce ai ragazzi e garantire loro un ritorno a casa in orari accettabili.
Si è discusso anche della possibilità di introdurre un servizio di mensa almeno nella cittadella degli studi che verrà approfondito dalle amministrazioni comunale e provinciale. Inoltre è emersa anche la possibilità di ragionare su una differente scansione del calendario scolastico, per renderlo più flessibile d’intesa con la Regione: l’importante sarà assicurare nell’arco dell’anno scolastico il monte ore fissato per ciascuna materia.”

Il prossimo incontro del gruppo di lavoro è fissato per il 13 marzo.

“Per il 13 marzo avremo a disposizione la mappa completa degli studenti che frequenteranno gli istituti superiori nell’anno scolastico 2012-13, poiché proprio entro il mese di febbraio si concluderanno le iscrizioni al primo anno scolastico – ricorda il sindaco - Inoltre prima di tale data i dirigenti scolastici si raduneranno ad un tavolo più ristretto per raggiungere delle posizioni comuni. Pertanto ritengo che al prossimo incontro del 13 marzo saremo in grado di fare un passo avanti dal punto di vista organizzativo. Sono soddisfatto del risultato raggiunto durante l’incontro odierno – conclude il sindaco – e sono sicuro che troveremo una soluzione che metterà d’accordo tutti considerando che quest’anno abbiamo a disposizione i tempi adeguati per poter ragionare”.

Inoltre Ftv e Aim si sono dimostrate disponibili a aggiungere un’intesa. In particolare Baruchello ha sottolineato che la partenza dei mezzi pubblici da Vicenza, per il tragitto di ritorno, dovrà avvenire non oltre le 13.45.

 

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza