Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

22/10/2011

Disinnesco bomba, le ultime disposizioni e le raccomandazioni per i cittadini coinvolti

Conto alla rovescia per il disinnesco della bomba del cantiere del tribunale, in programma domani domenica 23 ottobre. Questa mattina in questura si è tenuto un tavolo tecnico tra tutti i soggetti coinvolti. “Al Comune – spiega l’assessore alla protezione civile Pierangelo Cangini - è stato chiesto di rendere percorribile la pista ciclabile Casarotto alle auto della polizia, impegnata anche in servizi antisciacallaggio. Aim Valore Città Amcps ha già provveduto a rimuovere alcuni archetti dissuasori e la segnaletica verticale che ostacolava il transito, nel tratto tra la Riviera Berica, in prossimità di via Franco, fino a piazzale Fraccon. Già lunedì i dissuasori saranno ripristinati”.

La protezione civile del Comune ha nel frattempo concluso la mappatura dei cittadini da evacuare. 438 persone hanno comunicato che passeranno la mattinata fuori casa senza richiedere assistenza nel trasporto e per l’accoglienza,  8 cittadini, pur contattati ed informati, non hanno specificato dove si recheranno, mentre 17 cittadini saranno ospitati al centro parrocchiale di Santa Caterina con l’assistenza dei volontari dell’Agesci-Veneto: si tratta soprattutto di anziani, ma c’è anche una famiglia con due bambini piccoli. Per questo gruppo è prevista la distribuzione di pasti caldi, a cui provvederà l’Ipab, mentre nella palestra del Lampertico personale del Coni organizzerà attività per le famiglie con bambini. Quanto ai trasporti, 3 anziani saranno portati a Santa Caterina dai mezzi degli interventi sociali, 4 da quelli della protezione civile, 2 ammalati avranno il supporto del Suem e saranno accolti per qualche ora in ospedale. Il Suem, inoltre, si è reso di esponibile per dare assistenza psicologica a coloro che ne avranno necessità, sia nei centri di accoglienza predisposti, sia per casi particolari.

Questa mattina, malgrado i ripetuti controlli, polizia locale e protezione civile non erano ancora riusciti a contattare gli ultimi 42 cittadini: “Molto probabilmente – ha commentato l’assessore  Cangini – si tratta di persone che pur avendo la residenza in questa zona, non vi abitano stabilmente. In ogni caso domani mattina, prima di dare il via alle operazioni di disinnesco, le forze dell’ordine controlleranno che non ci sia davvero più nessuno nelle case da sgomberare. La sensazione è comunque che la gente sia stata sufficientemente informata grazie all’attività porta porta dei giorni scorsi e che abbia capito cosa deve fare, come ha dimostrato anche la scarsa affluenza alla riunione per fugare gli ultimi dubbi, organizzata per ieri sera a Santa Caterina, alla quale hanno partecipato solo dieci persone”.

La raccomandazione, per tutti coloro che vivono nella zona da evacuare, è di rispettare scrupolosamente le disposizioni delle forze dell’ordine: lasciare la propria casa entro le 8.30 del mattino, chiudendo porta, balconi e tapparelle, ma lasciando aperti, o fissati con il nastro adesivo, i vetri. Nessun veicolo va parcheggiato per strada e nelle zone private all’aperto. Dalle 8.30 in poi non si potrà ovviamente più circolare nella zona evacuata, i cui varchi saranno presidiati dagli agenti della polizia locale, coadiuvati dalla protezione civile comunale, provinciale e ANA.

Per i veicoli dei cittadini interessati dall’evacuazione sarà a disposizione gratuitamente il Park Stadio di via Bassano dalle 7 alle 14, dato che tra le 8.30 e le 12 vigerà il divieto di sosta di qualsiasi veicolo su tutte le vie interne all’area off limits, nonché in viale dello Stadio, nel tratto compreso tra gli incroci con via Schio e via Bassano.

Non si potrà sostare, pena la rimozione forzata, neanche nel parcheggio davanti al ristorante “Zushi” di piazzale Fraccon e nemmeno in via della Rotonda: né sul lato dei civici pari, a partire dall’incrocio con viale Riviera Berica fino al civico 18, né sul lato dei civici dispari, dal numero 3/a fino all’incrocio con viale Riviera Berica.

Sarà vietato transitare anche in viale Riviera Berica dall’incrocio con via della Rotonda e dalla rotatoria della tangenziale, nonché in strada di Casale dall’incrocio con via Martiri delle Foibe, in stradella San Bastian dall’incrocio con via D’Azeglio e in via Bassano dall’incrocio con viale Trissino.

Verrà infine temporaneamente chiuso il cancello della passerella pedonale che congiunge via dello Stadio alla cittadella universitaria.

Ieri sera, alla riunione informativa organizzata a Santa Caterina, sono stati distribuiti i primi buoni messi a disposizione da Confcommercio per una cioccolata calda gratuita CioccolandoVi. Altri biglietti saranno offerti domani mattina agli evacuati che si rivolgeranno al centro parrocchiale di Santa Caterina e agli stand informativi installati al parcheggio di via Bassano, di piazzale Fraccon e della Riviera Berica, all’incrocio con via dello Stadio.

A disinnesco completato, la possibilità di rientrare a casa, presumibilmente verso le 12, sarà comunicata con sirene e megafoni per strada, tramite avvisi sul sito internet comunale e sui siti di informazione locale, nei centri di accoglienza e di informazione e via sms ai cittadini che in questi giorni hanno lasciato il numero di cellulare alla protezione civile comunale.

Per ulteriori informazioni si può chiamare lo 0444545311.

Tutte le disposizioni e i consigli per chi sarà evacuato sono pubblicati nella sezione Primo piano.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza