Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

29/09/2011

Concorso “L’Italia che vorrei”, sabato 1 ottobre al Teatro Comunale di Vicenza premiazione degli studenti vincitori del concorso indetto da Associazione Progetto Marzotto

Raccontare l’Italia che immaginano per il futuro è il tema proposto agli studenti delle scuole vicentine dal concorso L’Italia che Vorrei ideato e realizzato da Associazione Progetto Marzotto in collaborazione con la Prefettura di Vicenza, il Comune e l’Ufficio scolastico territoriale di Vicenza, oltre che con il Comitato Italia150.
All’appello hanno risposto oltre 2000 studenti provenienti da circa 175 scuole vicentine con 1083 lavori, tra singoli e gruppi, che verranno premiati sabato 1 ottobre alle 10 al Teatro Comunale di Vicenza.
Alla cerimonia di premiazione interverranno Giannino Marzotto, presidente di Associazione Progetto Marzotto, Cristiano Seganfreddo, direttore generale di Associazione Progetto Marzotto, Gian Piero Brunetta, storico e critico cinematografico italiano e professore ordinario di Storia e critica del cinema presso l'Università degli Studi di Padova moderati da Stefano Ferrio, giornalista e professore di Semiologia del cinema e degli audiovisivi presso l'Università degli Studi di Padova.

L’assessore all’istruzione e politiche giovanili del Comune di Vicenza, Alessandra Moretti, consegnerà ai 1000 studenti presenti, copia della pubblicazione realizzata dal Comune di Vicenza, in occasione delle celebrazioni dei 150 anni dell’Unità nazionale, “La Costituzione Italiana RULEZ”, commentata, a partire dal titolo, con il linguaggio dei ragazzi, fatto non solo di testi, ma anche di immagini e grafica.
Tutti gli articoli, dopo un breve commento, parlano attraverso i volti di personalità del passato o del presente, riferimenti credibili per i giovani, da Roberto Saviano a Cesare Beccaria, da Sibilla Aleramo a Carmen Consoli, da Lina Merlin a Ettore Gallo. Sono i volti di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino ad introdurre il potere giudiziario nell’Ordinamento della Repubblica, mentre il tema dei poteri del presidente della Repubblica è accompagnato dalle immagini degli 11 presidenti. L’unico presidente del Consiglio citato è Mariano Rumor, statista vicentino, per cinque volte a capo del Consiglio dei ministri. Inoltre, nella parte finale della pubblicazione è stato inserito il lavoro realizzato dagli studenti delle scuole superiori della città in occasione delle celebrazioni per il 25 aprile 2011.
“Grazie a questo concorso i ragazzi hanno avuto voce nell’esprimere, attraverso la scrittura, la grafica, la regia e la musica, quello che sognano per il loro Paese – commenta l’assessore all’istruzione e alle politiche giovanili Alessandra Moretti -. Mi ha molto colpito il fatto che molti dei giovani partecipanti, prima di descrivere l’Italia che vorrebbero, abbiano scelto di denunciare il profondo degrado morale e l’illegalità diffusa presenti nella nostra società. Questo ci fa capire che le nuove generazioni sono dotate di sensibilità e capacità critica, indispensabili per la costruzione di un’Italia migliore”.

Saranno assegnate 27 borse di studio suddivise tra elementari (9 borse di studio da 750 euro), medie (9 borse di studio da 1.000 euro), superiori e centri di formazione professionale (9 borse di studio da 1500 euro). Saranno inoltre istituiti tre premi speciali, del valore di 5.000 euro ciascuno, destinati rispettivamente alla scuola primaria, secondaria di I grado, secondaria di II grado statale e paritaria e centri di formazione professionale che si aggiudicheranno il maggior numero di borse di studio.

I lavori degli studenti sono stati giudicati da una giuria composta da: Giannino Marzotto; Marina Bertiglia, Responsabile attività formative e didattiche – Comitato Italia150; Elena Donazzan, Assessore alle Politiche dell’Istruzione e della Formazione della Regione del Veneto; Melchiorre Fallica, Prefetto di Vicenza; Ario Gervasutti, Direttore de Il Giornale di Vicenza; Andrea Pellizzari, Assessore alle Politiche Giovanili della Provincia di Vicenza; Achille Variati, Sindaco del Comune di Vicenza; Franco Venturella, Dirigente Ufficio Scolastico Territoriale di Vicenza.
I lavori vincitori saranno visibili sul sito www.progettomarzottto.org

Ufficio stampa Associazione Progetto Marzotto, Viale Milano 60, Vicenza, 0444 327166, 0444 524033, press@agenziadelcontemporaneo.com, www.progettomarzotto.org.

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza