Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

30/08/2011

Giro della Rua, il 3 settembre due menu “vicentini” dei ristoratori Confartigianato in piazza Biade

Non poteva mancare, in occasione della tanto attesa Festa della Rua in programma sabato 3 settembre, un momento dedicato alla cucina vicentina, nel solco delle migliori tradizioni popolari che la festa stessa richiama.

Più di un motivo ha spinto i Ristoratori di Confartigianato Vicenza, in accordo con il Comune di Vicenza, a proporre l’allestimento di uno spazio gastronomico aperto in Piazza Biade, ovvero all’ombra della Rua, dalle 18.30 alle 24, che ricrei da un lato l’idea innovativa del “ristorante a cielo aperto”, dall’altra l’immagine tradizionale e genuina dell’osteria, intesa come luogo dove si ha ancora la possibilità di assaporare le tipicità di un tempo.

La Rua è per eccellenza simbolo di tradizione e identità, espressioni che appunto si possono riscoprire anche a tavola: motivo per cui ai partecipanti della manifestazione verranno proposti due menu dedicati alle specialità del territorio vicentino e impreziositi da alcune pietanze ricercate, che vanno a riscoprire alcune consuetudini alimentari popolari.

Nel Menu “La Ruetta” (o “Rua piccola”), al prezzo di 5 euro sarà possibile degustare assaggi a base di sopressa vicentina, formaggio verlata al clinto, giardiniera di verdure e il tipico “pendolòn”: nella tradizione vicentina, era quest’ultimo il cibo dei viandanti e dei pastori, che riempivano la propria bisaccia con una polenta a base di patate e fagioli e con esso si alimentavano durante la giornata e fino al ricovero notturno, prelevandone di volta in volta dalla sacca che, appesa sulla groppa dell’asino, faceva assumere a questo cibo la forma del pendolo.

Nel più ricco Menu “La Rua” (o “Rua grande”) proposto a 10 euro si potranno assaporare, oltre a quanto già previsto nel precedente Menu, assaggi di “trota in saòr” e dolce “putàna coi fighi”, vale a dire due classici non solo vicentini ma anche di stagione, nel recupero delle tradizioni settembrine.

Entrambi i Menu dunque si ispirano rigorosamente a prodotti locali, con l’abbinamento a calici di Tai rosso e al pane “La Vicentina”, recente creazione dei Panificatori Confartigianato. Perfino l’acqua sarà a “Km zero”, grazie alla collaborazione di Acque Vicentine che allestirà (gratuitamente) alcuni dispenser a favore dei consumatori.

L’accesso al “ristorante in piazza” sarà facilitato da un apposito gazebo che illustrerà le specialità proposte e le collaborazioni con i vari partner dell’evento, nel chiaro intento di raccontare i piatti della nostra tradizione gastronomica, di cui i Ristoratori Confartigianato si fanno custodi e interpreti.

Ci sarà infine un’ulteriore “specialità” offerta ai visitatori dello stand gastronomico, destinata a ingolosire anche i collezionisti: realizzata appositamente per la Festa della Rua 2011, sarà infatti disponibile in tiratura limitata la cartolina celebrativa della Festa e che si rinnoverà di anno in anno, riprendendo ancora una volta una consuetudine di anni orsono.

Gli avvenimenti festeggiati quest’anno sono i 150 anni dell’unità d’Italia e i 100 anni dalla morte dello scrittore vicentino Antonio Fogazzaro e di Pellegrino Artusi, padre della cucina italiana. La cartolina verrà consegnata in omaggio ai consumatori del Menu “La Rua”, e sarà comunque possibile acquistarla presso lo stand gastronomico in Piazza Biade.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza