Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

10/06/2011

Da lunedì 13 giugno scattano i nuovi orari estivi degli autobus: i servizi rimodulati consentiranno un risparmio di 235 mila euro

Cicero: “Verso l’aumento di abbonamenti e biglietti a causa dei mancati trasferimenti regionali”

Anche quest’anno Comune di Vicenza e Aim mobilità hanno previsto un orario estivo che prende il via con la fine della scuola e si protrae fino alla sua ripresa. Il nuovo orario sarà in vigore da lunedì 13 giugno a sabato 10 settembre. Come per le altre estati, un’ulteriore riduzione è prevista dal 25 luglio al 27 agosto (orario estivo ridotto).

Si prospettano alcune novità legate da un lato ad una parziale riduzione del numero di corse, dall’altro ad una rimodulazione ed ottimizzazione di alcuni servizi. Entrambe le azioni sono state dettate dalla necessità di ridurre i costi del trasporto pubblico locale in seguito alla riduzione del 10,2% del fondo trasporti che la Regione Veneto trasferisce agli enti locali per garantire la produzione chilometrica dei servizi minimi. Per Vicenza si tratta di 850 mila euro in meno sui circa 8 milioni di euro trasferiti dalla Regione.

Questa mattina le decisioni di amministrazione e azienda sono state illustrate dal consigliere delegato alla mobilità Claudio Cicero, assieme al consigliere delegato di Aim mobilità Roberto Bottin.

“L’introduzione dell’orario estivo – ha annunciato Cicero -  consentirà a Vicenza di risparmiare 235 mila euro degli 850 mila persi a causa dei tagli nei trasferimenti. Per realizzare altri risparmi stiamo valutando l’eventuale aumento del 3% del costo degli abbonamenti, esclusi quelli dei redditi più bassi, e il passaggio della corsa semplice da 1 euro e 20 a 1 euro e 30. Si tratta di scelte obbligate, in linea con quanto sta decidendo anche FTV. Minori costi aziendali, inoltre, deriveranno dalla definizione di due fasce orarie ben distinte per il trasporto scolastico, con ingressi nelle scuole alle 7.40 e alle 8.20”.

“Malgrado tutto ciò – ha proseguito il consigliere - mancheranno all’appello ancora 350 mila euro, per i quali confidiamo sul fondo di 10 milioni di euro che la Regione dovrebbe suddividere nel territorio, possibilmente premiando le realtà più virtuose, come la nostra. Certo è che se la Regione riconoscesse finalmente che non solo 300 mila chilometri, ma tutti i nostri 900 mila chilometri di servizio extraurbano sono effettuati con modalità tipiche della tipologia urbana, avremmo diritto a 500 mila euro di contributo che risolverebbero questi problemi di bilancio. Senza considerare il fatto che la stessa fusione con FTV sarebbe un’occasione unica per ridurre e ottimizzare i costi di entrambe le aziende”.

Il nuovo orario estivo consentirà ai mezzi Aim di percorrere 125 mila chilometri in meno rispetto ai 5 milioni di chilometri  previsti in un anno, pari a una riduzione del 2,5%.

Tutte le novità, che comprendono alcune sperimentazioni, sono segnalate alle fermate degli autobus delle linee interessate.

Le riduzioni relative alle linee urbane 1 e 5 restano invariate rispetto all’estate 2010, dato che questi percorsi rappresentano le aste portanti del trasporto pubblico locale di Vicenza. L’unica variazione riguarda alcune corse di Bertesina che si fermano a Bertesinella. Le frequenze restano quindi di 10 minuti per la linea 1 (15 minuti dal 25 luglio al 27 agosto) e di 15 minuti per la linea 5.

Tra i Laghi e Polegge arriva invece il minibus. Infatti la linea 2 nella tratta dalla stazione ferroviaria a via dei Laghi viene separata dal prolungamento di corsa che da via dei Laghi garantisce il servizio fino a Polegge. Tutte le corse della linea 2 fanno capolinea in via dei Laghi, da dove parte la nuova linea 21 servita da un minibus che, in coincidenza con le corse della linea 2, garantisce la navetta con Polegge. In questa località, inoltre, viene introdotta un’altra novità da tempo attesa: l’attuale capolinea alla Chiesa di Polegge viene soppresso e il percorso dell’autobus prolungato fino alle Case Rosse, con l’effetto di garantire una maggior copertura territoriale.

Un’altra novità sostanziale dell’orario estivo che parte lunedì riguarda la linea 4, la cui tratta urbana continuerà ad effettuare collegamenti ogni 20 minuti (30 minuti in piena estate) tra viale Ferrarin e via Giaretta, all’interno del quartiere PP3 di Sant’Agostino. I prolungamenti verso Sant’Agostino, Nogarazza e Valmarana saranno invece garantiti dalla nuova linea 41, con capolinea in stazione e passaggi ogni 30 minuti, frequenza che nell’estivo ridotto scende a 60 minuti e perde le corse per Valmarana, come del resto avveniva  già l’anno scorso.

Il percorso della linea 7 rimane invariato, con una frequenza di 20 minuti nell’orario estivo e passaggi ogni 30 minuti nell’estivo ridotto.

La linea 18 garantisce l’abituale servizio festivo per Monte Berico, con estensione anche ai feriali nei giorni che precedono l’8 settembre.

Come per gli anni scorsi, durante l’estate viene temporaneamente soppressa la linea 17 per Casale, così come non funzionano le linee 3 (circolare Stazione FS -via Astichello-San Pio X) e 19 (Stanga -via Zamenhof).

Ci sono infine novità anche per quanto riguarda il servizio suburbano.

La linea 6 per Costabissara avrà una frequenza delle corse di 60-65 minuti, con 4 corse destinate a Motta. 

La linea 8 per Debba-Lumignano offrirà passaggi ogni 35-70 minuti, con alcune riduzione delle corse per Lumignano e le consuete deviazioni per Torri di Arcugnano. Questa linea riprenderà anche a servire la località Tormeno, percorrendo strada del Tormeno e strada di Longara.

La linea 9 per Caldogno avrà frequenze di 35-75 minuti, con rinforzi nelle ore di punta; idem per la linea 11 per Monticello Conte Otto, con frequenze di 30-60 minuti e rinforzo nelle ore di punta.

La circolare suburbana 12-14, che interessa i territorio di Creazzo, Sovizzo ed Altavilla, funzionerà con una frequenza di 50 minuti per destinazione, che saliranno a 65 minuti nell’orario estivo ridotto. Questo significa che le partenze da viale Roma avverranno ogni 25 minuti, che diventano 35 minuti nell’estivo ridotto.

La linea 13 per Fimon rimarrà invariata rispetto all’estate 2010; la linea 16 offrirà solo corse per Monteviale, eliminando i prolungamenti per Gambugliano, di scarsissimo utilizzo.

Per informazioni: A.I.M. Mobilità, tel. 0444/ 394909, dalle 5 del mattino alle 23,30 di sera.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza