Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

07/06/2011

"Marcello Mantovani, fante di cuore": l'8 giugno a palazzo Trissino sarà presentata la donazione delle carte di Mantovani alla Biblioteca Bertoliana

Mercoledì 8 giugno alle ore 18, nella Sala Stucchi di Palazzo Trissino, il Comune di Vicenza, la biblioteca Bertoliana, in collaborazione con l’Associazione dei Fanti di Vicenza, organizzano l’incontro "Marcello Mantovani, fante di cuore", per presentare la donazione delle carte di Marcello Mantovani alla biblioteca.
Nel 2008 Marcello Mantovani ha ufficializzato con una convenzione la donazione del suo archivio personale alla Bertoliana. Le carte (33 faldoni di documentazione), i 132 album di fotografie, le targhe e le medaglie, una raccolta libraria ricca di 332 titoli, sono  arrivati in biblioteca dopo la sua scomparsa, nel febbraio 2009; sono state inventariate e oggi sono pronte per essere consultate e studiate.
L’incontro in Sala Stucchi sarà aperto dal sindaco Achille Variati. Interverranno Giuseppe Pupillo, presidente della Bertoliana, Franco Pepe, dell’Associazione dei Fanti di Vicenza, Giorgio Lotto, direttore della biblioteca, Walter Stefani, storico locale e amico di Mantovani, Antonio Santagiuliana, legato a Mantovani dalla comune passione per il Vicenza Calcio.
L’amicizia tra Marcello Mantovani, classe 1920, e la Bertoliana si consolida a partire dal 1987 quando il Cavaliere di Gran Croce consegna alla biblioteca l’archivio fotografico dell’OND, l’organizzazione nazionale del dopolavoro fascista che era stata soppressa e le cui funzioni erano state assorbite dall’Enal, istituto che Mantovani dirige dal 1948 al 1978. L’archivio OND è ricco di oltre 3.600 fotografie che ritraggono l'attività del Dopolavoro fascista di Vicenza dal 1926 al  1960.
Con la consegna del suo archivio personale la storia di Mantovani, attivo dal secondo dopoguerra in molti campi dell’associazionismo vicentino, torna nelle mani della città, che attraverso lo studio delle carte può rileggere alcune importanti pagine della sua storia: la storia dell’Enal, dell’Istituto Santa Chiara, del Comitato degli spettacoli dell’Ente Fiera, dell’Associazione Pro Senectute, del Vicenza Calcio. Del Vicenza Mantovani fu vicepresidente per 12 anni, dal ‘57 al ‘62 e poi dal ‘73 all’80; per i colori bianco rossi, sempre in panchina con l’immancabile sciarpa bianca accanto a G.B. Fabbri, si impegnò con il solito cuore.
Dalle carte emerge soprattutto la generosità profusa da Mantovani per l’Associazione del Fante. Presidente per 57 anni dei fanti vicentini e per 18 dei fanti italiani, ha contribuito con determinazione a far nascere e crescere l’associazione.
L’intervento di inventariazione delle carte è stato realizzato grazie alla generosità della signora Francesca Mantovani, la quale, dopo la scomparsa del marito, ha voluto che venisse esaudito un suo ultimo desiderio: che l’archivio trovasse posto nella biblioteca cittadina dove poter essere valorizzato da attività di studio e ricerca.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza