Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

03/06/2011

“Vie d’acqua – Vicenza lungo i fiumi”: parte la terza edizione in programma nel fine settimana dell’11 e 12 giugno

Concerti, installazioni, laboratori per bambini, percorsi a piedi e in bici, esposizioni d’arte e artigianato, reading teatrali

L’11 e 12 giugno, la città di Vicenza ospiterà "Vie d'acqua", la manifestazione legata all'acqua e ai percorsi fluviali che solcano il suo territorio, e rendono unica e riconoscibile la morfologia urbana.
L’edizione 2011, dato il budget ridotto della Cultura, sarà concentrata in un unico fine settimana, riuscendo comunque a offrire un programma vario, che vedrà accanto ai tradizionali percorsi pedonali e ciclabili, spettacoli e laboratori per bambini, concerti, esposizioni d’arte e artigianato artistico, oltre a installazioni site specific, incontri con l’autore e reading teatrali: tutti appuntamenti gratuiti e aperti al pubblico.
“Il forte legame tra Vicenza e i suoi corsi d'acqua viene ripreso anche quest'anno, seppur in versione ridotta,  – sottolinea l’assessore alla cultura Francesca Lazzari - con la terza edizione di "Vie d'acqua"; attraverso passeggiate, letture, concerti e performance artistiche pensati per un pubblico eterogeneo, sia per età che per interessi ed estrazione sociale, questa “due giorni a tema” accompagnerà ancora una volta i cittadini di Vicenza a riscoprire un po’ della loro storia e la presenza stessa – fisica e percepibile – di questa risorsa preziosa. Lo farà coniugando l’intrattenimento intelligente con l’approfondimento e il momento della riflessione, tanto più significativi dopo la drammatica alluvione del 1° novembre, che ha riportato all’attenzione di tutti le fragilità e l’importanza del rapporto tra le vie fluviali e la pianificazione del territorio”.
Le fa eco Angelo Guzzo, presidente di Acque Vicentine “Nell'ultimo anno le vie d'acqua della città sono state decisamente al centro dell'attenzione, protagoniste di esperienze anche traumatiche, che ne hanno sottolineato ancora una volta l’importanza. Quest’edizione intende andare ancora più in profondità, facendo scoprire ai vicentini aspetti poco noti di questo complesso sistema idrico, come la capillare rete di fontanelle pubbliche che costella la città”.
Tra gli appuntamenti in cartellone, si segnala per la sua valenza sociale, la passeggiata di domenica 12 giugno, dal titolo “I vicentini raccontano l’alluvione”, una narrazione itinerante sui luoghi simbolo della recente alluvione, a cura di Stefano Ferrio; e i due appuntamenti conclusivi della rassegna: il reading della nota scrittrice e attrice di teatro vicentina Giuliana Musso e, a seguire,  il concerto della Piccola Bottega Baltazar.
Ma la programmazione propone anche altri interessanti appuntamenti, come il laboratorio per bambini “Mille gocce di oro blu” – “Viaggio in bottiglia” in collaborazione con Coop Adriatica, le installazioni che simuleranno voli di libellule sulla Seriola, giochi d’acqua, suoni di onde, di pioggia, di ruscelli, e poesie scritte su quest’elemento liquido.
Saranno inoltre riproposte anche quest'anno le passeggiate e pedalate guidate lungo le vie d’acqua, tra le quali spicca per originalità quella al lago di Fimon sulle tracce di Paolo Lioy, con visita ai reperti archeologici del celebre naturalista-archeologo-educatore vicentino conservati al Museo Naturalistico Archeologico, nell’anno in cui se ne celebra il centenario della  morte.
In continuità con le edizioni precedenti, verranno poi proposti un set di musica elettronica in interazione con le immagini di un vj-set, alcuni video e un documentario, la presentazione di un libro (L'ultima anguana di Umberto Matino) e alcune letture tratte da pagine di autori vicentini accompagnate da note musicali.
“Vie d’acqua” è un progetto nato nel 2009 dalla collaborazione fra l’assessorato alla cultura del Comune di Vicenza e Acque Vicentine SpA, che intende valorizzare l'acqua come risorsa naturale e orientare a una riscoperta del valore urbanistico e sociale delle aree fluviali. Da questi presupposti hanno preso vita la prime due edizioni, contraddistinte da una più che positiva risposta del pubblico.
Due gli ambiti di sviluppo proposti: l’approfondimento e la divulgazione da un lato, e la relazione urbanistica – letteratura - arte dall'altro. Nelle intenzioni dei promotori, la manifestazione propone un percorso fisico ma al tempo stesso ideale tra i corsi d’acqua, gli approdi e i ponti della città, suggerendo una diversa prospettiva di visione e tentando di restituire ai vicentini la storia e il ruolo che l’acqua ha sempre avuto per Vicenza.
L’organizzazione della manifestazione è affidata all’associazione Meccano 14 ed è realizzata in collaborazione con Aim spa, Coop Adriatica, Cfp impresa costruzioni, Civiltà del Verde, Musei Civici di Vicenza, mentre le iniziative collaterali sono curate dal Comune di Torri di Quartesolo e da Theama Teatro.

Informazioni: assessorato alla cultura del Comune di Vicenza, 0444 222104, infocultura@comune.vicenza.it; associazione Meccano 14, info@meccano14.org, www.meccano14.org

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza